Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

aromaterapia

Quante volte ti è capitato di sentire un profumo che ti ricordava un momento particolare della tua vita? O di provare una sensazione di benessere quando fai un bagno con un aroma rilassante? Questo è il principio dell’aromaterapia: usare gli odori estratti dalle piante per migliorare il benessere psicofisico. Vediamo insieme come sfruttarla per te e la tua casa, consigliandoti gli oli essenziali migliori.

Aromaterapia: cos’è e come funziona

L’aromaterapia è una branca della fitoterapia, la pratica che prevede l’uso di piante o estratti per curare le malattie e mantenere il benessere.

L’aromaterapia agisce sulla mente, il corpo e lo spirito attraverso l’uso di essenze non oleose, concentrate in alcune parti delle piante officinali: fiori, radici, foglie e frutti.

L’olio essenziale è alla base dell’aromaterapia. Puoi diffonderlo nell’ambiente, inalarlo o applicarlo sulla pelle, puro o diluito, ma sempre in quantità controllate, per evitare controindicazioni. Se li abbini alla cromoterapia potrai avere un doppio effetto benefico: quello dell’olio essenziale e quello dei colori.

I benefici dell’aromaterapia

L’aromaterapia sfrutta le diverse proprietà delle essenze estratte dalla natura, che vanno da quelle antisettiche a quelle cicatrizzanti, a quelle antiparassitarie, tonificanti e stimolanti. Puoi usare gli oli essenziali in vari modi, per curare diversi disturbi.

Oli essenziali inalati o diffusi nell’ambiente

Se usi gli oli essenziali per fare suffumigi, nell’acqua del bagno, o diluiti all’interno di un diffusore di oli essenziali, aiuterai a stimolare il sistema endocrino. Utilizzata in questo modo, l’aromaterapia regola l’equilibrio psico-fisico e agisce sui centri nervosi del cervello, e gli oli essenziali diventano preziosi alleati nel lenire il dolore.

Se hai raffreddore o tosse, puoi usare gli oli balsamici, come l’eucalipto e la menta, il timo o pino.

Per alleviare i disturbi del sonno, ansia e stress (o quelli legati alla sindrome premestruale e alla menopausa) ti saranno utili melissa, camomilla e bergamotto.

La menta piperita ti aiuta contro il mal di testa (puoi anche applicarne poche gocce sulle tempie) e nel caso di cattiva digestione.

Oli essenziali frizionati sulla pelle

Alcuni oli essenziali, invece, hanno proprietà adatte a curare i disturbi della pelle, e possono essere applicati con massaggi, mischiati alla crema idratante oppure in olio. Ecco le proprietà di alcune essenze:

  • la lavanda, il rosmarino e la salvia sono antisettici, antibatterici e cicatrizzanti;
  • il geranio è un ottimo repellente per gli insetti;
  • la rosa è lenitiva ed emolliente;
  • il limone è adatto a preparare maschere per la pelle grassa;
  • l’olio essenziale di tea tree è un antibatterico che puoi usare nell’acqua del pediluvio, o, se soffri di afte, diluito in un bicchiere d’acqua per fare risciacqui.

Controindicazioni degli oli essenziali

Pur utilizzando essenze naturali, anche l’aromaterapia può avere effetti collaterali. Prima di acquistare un olio essenziale, devi accertarti che sia puro e 100% naturale: in commercio, infatti, esistono essenze sintetiche che mimano quelle naturali, ma potrebbero non avere le stesse proprietà, se non, addirittura, essere dannose.

La controindicazione più comune è quella di scatenare reazioni allergiche, o irritare la pelle e le mucose. Gli oli essenziali potrebbero interferire con particolari terapie farmacologiche, mentre altri non sono adatti in gravidanza o allattamento. Per questo è importantissimo che tu segua il consiglio del medico, soprattutto nel caso in cui tu li voglia assumere per bocca e sei in una situazione fisica particolare.

Aromaterapia in casa

Puoi usare gli oli essenziali per la casa, a seconda dei tuoi gusti, per stimolare o calmare, per creare un’atmosfera intima e rilassante o vivacizzare una serata tra amici, aiutarti a dormire, o a recuperare energie quando non ti senti bene. Puoi usarli nei diffusori, acquistare un incenso profumato, o, ancora, preparare pot-pourri fatti in casa e profumarli con qualche goccia di olio essenziale.

Ecco alcuni oli essenziali da provare per l’aromaterapia in casa:

  1. Lavanda

    Stimola la concentrazione, rigenera il sistema nervoso e aiuta a rilassare la mente. Dona agli ambienti un’atmosfera leggera e rivitalizzante, e puoi usarla per profumare lo studio o la zona giorno, quando devi lavorare o studiare.

  2. Incenso

    Purificante e utile se devi entrare in una casa nuova. Secondo l’aromaterapia, l’incenso apre alle novità, calma e aiuta a entrare in profondità dentro se stessi, aiutandoti a superare le preoccupazioni quotidiane.

  3. Limone

    Rende l’aria leggera e stimolante, utile pereliminare gli odori in cucina, in bagno e nei corridoi.

  4. Ylang ylang

    È usato in aromaterapia perché calma e attenua la tristezza e la malinconia, dona gioia di vivere e rilassa il corpo. Puoi usarlo in camera da letto.

Una casa profumata, in ordine, con la giusta illuminazione e che rispecchi i tuoi gusti e personalità è una casa rilassante, dove tornare dopo una giornata faticosa in ufficio e chiudere fuori le preoccupazioni.

È la casa su misura per te, e noi vogliamo aiutarti a renderla perfetta. Iscriviti a Westwing e inizia a crearla!

banner lifestyle