ragazza in costume bianco che pratica yoga al mare

Lo yoga è un’antichissima pratica indiana che coniuga meditazione ed esercizio fisico. Da disciplina tradizionale e spirituale, legata alla religione induista, si è diffusa in tutto il mondo e ha conquistato moltissime persone. A contribuire alla sua diffusione sono stati soprattutto i numerosi studi che hanno provato i benefici dello yoga sul corpo e sulla mente. Scopri nella nostra guida tutti i motivi per cominciare a praticare e scegli la tipologia di yoga che più ti ispira. Hatha, Vinyasa, Bikram… qual è quello giusto per te? Stendi il tappetino, inspira ed espira!

I benefici dello yoga per il corpo

Diversi studi hanno dimostrato come la pratica costante di questa disciplina orientale possa avere effetti positivi su tutto il corpo, e non solo per tenersi in forma. In più, a seconda dell’intensità può essere praticata da tutti: ecco i motivi per inserire le posizioni yoga in ogni giornata, anche solo per un quarto d’ora.

  • Migliora la flessibilità: forse è il beneficio fisico più ovvio dello yoga. Probabilmente non riuscirai a toccarti le dita dei piedi dalla prima lezione, ma la parola chiave è “costanza”. Presto ti renderai conto persino della scomparsa di quei piccoli dolori muscolari che non sembravano darti pace.
  • Rinforza i muscoli: se pensi che l’unico modo per aiutare la muscolatura del tuo corpo consista nel sollevare pesi, ti stai sbagliando. Piccoli movimenti ripetuti possono fare davvero miracoli!
  • Migliora la postura: soffri di mal di schiena e dolori cervicali? Forse è tutta colpa di una postura errata. Lo yoga ti aiuta anche a migliorare l’allineamento del corpo, sollevando il carico dal collo, dalle spalle e dalla schiena.
  • Previene la rottura delle cartilagini: ogni volta che pratichi yoga, aiuti ginocchia, caviglie, polsi e giunture a muoversi completamente e tenersi in allenamento, per prevenire rotture e artrite.
  • Migliora la circolazione del sangue: tra i benefici dello yoga c’è anche l’azione sulla circolazione sanguigna. Le diverse posizioni yoga migliorano l’ossigenazione del sangue e in generale il sistema cardio-circolatorio.
  • Aiuta il sistema immunitario: rinforzando gli anticorpi, lo yoga ti consente di reagire meglio ai malanni di stagione, come influenza e raffreddore.
  • Aiuta a controllare il peso: ultimo, ma non meno importante, è la disciplina ideale per perdere chili in modo equilibrato e mantenere il peso forma. Va bene per tutte le età, ovviamente con intensità diverse, e agisce su tutto il corpo.

Yoga: benefici per la mente e per lo spirito

Il bello dello yoga è che non fa bene solo all’organismo, ma anche alla mente. Questo è possibile grazie all’attenzione che viene posta su aspetti fondamentali, come la respirazione e la meditazione.

Scopri come lo yoga può cambiare il tuo modo di vivere la vita di ogni giorno.

  1. Migliora l’umore

    Ti senti triste? Prova a mantenere per qualche minuto la posizione yoga del loto oppure ripeti la sequenza del saluto al sole. È stato provato come la pratica aiuti ad aumentare il livello di serotonina nel sangue, responsabile del nostro umore.

  2. Diminuisce lo stress e l’ansia

    Tra i benefici dello yoga, c’è anche la capacità di ridurre il livello di ormoni dello stress, per un’azione positiva contro stati depressivi e ansiogeni.

  3. Ti aiuta a focalizzarti

    Grazie alla pratica quotidiana puoi concentrarti sul presente ed evitare le distrazioni che ti impediscono di ottenere il meglio dal lavoro e dalle relazioni personali.

  4. Migliora l’autostima

    Grazie al suo approccio positivo alla vita, lo yoga ti aiuta a trovare più armonia interiore, stimolando sentimenti di empatia, gratitudine e perdono, soprattutto verso se stessi.

Quale tipologia di yoga scegliere?

Se non vedi l’ora di iscriverti a un corso oppure allestire la tua sala yoga in casa, prima di tutto devi conoscere le diverse tipologie e trovare quella che fa al caso tuo. Ecco una breve panoramica delle tipologie principali con le rispettive caratteristiche.

Hatha Yoga

Quando si parla di Hatha, spesso si intende ogni tipologia fondata sulle posizioni yoga (le asana) che richiedono soprattutto uno sforzo fisico. Forse non ti fa sudare sette camicie (anzi, sette magliette), ma migliora sensibilmente elasticità e forza.

Vinyasa Yoga

In sanscrito il termine Vinyasa significa “posizionarsi in un certo modo” e si riferisce alle sequenze di asana, realizzate in maniera fluida e senza mai fermarsi. È più intenso e faticoso, ma anche molto gratificante.

Bikram Yoga

Fondato negli anni Ottanta, questo tipo di yoga ha aggiunto un elemento che aiuta a perdere peso ed eliminare le tossine: il calore. Le sale in cui si svolgono i corsi vengono infatti portate a temperature elevate, per favorire la sudorazione e sciogliere i muscoli.

Ashtanga Yoga

Fondato sulle tecniche antiche, è molto rigoroso e si basa su sequenze di posizioni specifiche, un po’ come accade per il Vinyasa. Tra tutte le tipologie, è sicuramente la più faticosa dal punto di vista fisico.

Power Yoga

Chiamato anche Yoga Dinamico, rispetto alla disciplina tradizionale ha aggiunto le regole della ginnastica moderna, per un esercizio completo.

Kundalini Yoga

In sanscrito la parola “kundal” significa “circolare”. Il Kundalini Yoga unisce infatti tecniche di respirazione, asana e canti per preparare il corpo al risveglio dell’energia assopita. Quest’ultima viene descritta come un serpente che sale attraverso i sette chakra, ovvero i centri energetici del corpo.

Vuoi ricevere altri consigli per migliorare il tuo stile di vita? Iscriviti a Westwing e lasciati ispirare!

banner lifestyle