Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Gatto al calduccio

Non ci sono più inverni rigidi come una volta. Ciò nonostante garantire un temperatura ideale in casa durante i mesi più freddi non è assolutamente un gioco da ragazzi. Ti stai chiedendo come riscaldare casa nel modo giusto? Il riscaldamento delle abitazioni è l’elemento che influisce maggiormente sulle tue bollette, ma soprattutto sull’ambiente. Per ridurre i consumi e dare una mano all’ambiente è però necessario prendere tutta una serie di precauzioni. Questa guida cercherà di svelarti ogni segreto partendo proprio dalla temperatura ideale in casa, e mostrandoti alcune soluzioni alternative ai classici termosifoni.

Qual è la temperatura ideale in casa?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità indica 20 gradi come temperatura ideale in casa. In realtà possiamo perfino scendere di qualche linea e attestarci intorno ai 18-19 gradi. Sapevi che la riduzione di anche solo un grado può comportare una riduzione dei costi in bolletta del 5-7%? Quindi coprirti un po’ di più farà sicuramente felice il tuo portafoglio!

Se stai riflettendo su come riscaldare casa sappi che è anche buona norma differenziare le temperature nelle stanze. L’area che necessita una temperatura più alta è il soggiorno, in quanto risulta il luogo in cui si trascorre più tempo. Invece in cucina, data la presenza di fonti di calore come il forno ed altri elettrodomestici, è possibile mantenere la temperatura più bassa di qualche grado.

La stanza più fredda è la camera da letto: ci passiamo solamente la notte, e inoltre trascorriamo la maggior parte del tempo ben coperti. Qui la colonnina di mercurio può scendere fino a 16 gradi per poi essere portata su valori più alti al momento del risveglio.

Ma come differenziare le temperature stanza per stanza? Se hai un impianto moderno, potrai sfruttare il termostato digitale per regolare il calore nelle diverse camere. In caso contrario dovrai aprire e chiudere le valvole dei termosifoni in base ai tuoi desideri e alle tue esigenze.

Oltre ad avere una temperatura ideale in casa è importante anche ottenere il giusto livello di umidità, il cui tasso dovrà essere intorno al 50-60%. Nel caso di eccessiva umidità si rischia la formazione delle fastidiose muffe, mentre con percentuali basse l’aria diventa particolarmente secca causando fastidi alle vie respiratorie.

Perché impostare una temperatura corretta: 5 benefici

I motivi per impostare una temperatura ideale in casa sono svariati. Scopriamo quali benefici comporta la presenza della giusta quantità di calore all’interno delle nostre abitazioni!

5 motivi per impostare una temperatura corretta:

  1. Salute

    Una temperatura corretta incide anche sul nostro stato fisico, e soprattutto su quello dei più piccoli. In un ambiente salubre questi possono sviluppare serenamente le proprie difese immunitarie evitando così di ammalarsi troppo frequentemente.

  2. Risparmio

    Mantenere costantemente una temperatura ideale in casa ti aiuterà a rendere meno pesanti le tue bollette. Regolando secondo le esigenze il calore ed evitando le dispersioni potrai risparmiare diverse centinaia di euro ogni anno. Non male!

  3. Inquinamento

    L’opinione comune ci porta a pensare che la principale causa dell’inquinamento dell’aria siano le automobili. In realtà i caloriferi delle case inquinano molto di più! Ridurre i consumi relativi al riscaldamento significa anche dare una mano al nostro sempre più precario ecosistema.

  4. Muffa

    Mantenere una temperatura ideale in casa e far circolare adeguatamente l’aria servirà anche a prevenire la formazione delle muffe. Oltre a provocare danni alle pareti, esse sono anche alla base della formazione di malattie respiratorie soprattutto tra i più piccoli.

  5. Comfort

    Una temperatura ideale in casa ci permette di godere al meglio degli spazi racchiusi tra le mura domestica. Senza patire i brividi del freddo ti sentirai maggiormente a tuo agio e invogliato a svolgere attività di ogni genere nel tuo appartamento.

Come riscaldare casa correttamente

Come riscaldare casa correttamente per ottenere tutti i benefici appena elencati? Una volta compreso che la temperatura ideale in casa si aggira intorno ai 20 gradi sarà tuo dovere fare il possibile per non disperdere inutilmente il calore.

I nemici principali sono gli spifferi. Per tale motivo intervieni sulle finestre applicando degli appositi copri spifferi, oppure se hai la possibilità economica, sostituisci le finestre con infissi di ultima generazione progettati appositamente per evitare le dispersioni di calore.

Per ottenere un maggiore isolamento termico potresti intervenire anche sulle pareti inserendo cappotti e pannelli isolanti. Un’altra idea è quella di creare pareti in cartongesso con all’interno pannelli di fibra minerale ideali per le opere di isolamento. Se hai un animo green, in questo articolo trovi qualche suggerimento per utilizzare materiali naturali: Materiali isolanti naturali ed ecosostenibili.

Evita anche di ostacolare le fonti di calore in casa. I radiatori non devono essere troppo vicini agli altri elementi di arredo: sono necessari almeno 20 centimetri di distanza. Così facendo si evita di bloccare l’aria calda permettendole di espandersi in tutto lo spazio.

Come riscaldare casa senza termosifoni

Stai pensando a come riscaldare casa in modo alternativo? La tecnologia si evolve e viene in tuo soccorso fornendoti nuove soluzioni ai termosifoni tradizionali.

Una delle più gettonate è rappresentata dalle stufe a pellet. Sono ideali soprattutto per gli open space, in quanto riescono a riscaldare una superficie fino a 350 metri quadrati. Può essere integrata con l’impianto di riscaldamento classico e, su base annuale, ti garantirà un risparmio notevole!

Riscaldare una casa con tante stanze, corridoi e muri che isolano anche termicamente gli spazi non è per nulla facile. Una soluzione ingegnosa viene fornita dai quadri a parete riscaldanti, i quali emettendo infrarossi colpiscono solo gli oggetti e i corpi presenti nello spazio senza scaldare l’aria.

Colpendo direttamente gli elementi presenti nella stanza la temperatura salirà velocemente. Inoltre il calore diffuso per irraggiamento donerà immediatamente una sensazione di benessere. Entrando in casa ti sembrerà di immergerti in una vasca di acqua calda.

Il calore tende a salire verso l’alto, e se la tua casa ha un soffitto piuttosto alto non sarà così semplice scaldarla. Il riscaldamento a pavimento consente di ovviare a tale problematica: le serpentine disposte sotto le piastrelle irradiano aria calda a partire dai tuoi piedi! Potrai camminare scalzo e sentirti sempre a tuo agio.

La temperatura è uno dei fattori che contribuiscono in modo più significativo a creare un ambiente confortevole. Metti in pratica i nostri consigli e rendi la tua casa ancora più accogliente! E se sei alla ricerca di qualcosa che dia un tocco di personalità alla tua casa, registrati gratuitamente su Westwing: riceverai tante offerte esclusive con sconti fino a -70%!