Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Tazza da caffè espresso sul letto

Iniziamo con i fiori di zucca fritti come antipasto, come primo piatto un risotto ai funghi porcini e come dessert una panna cotta con frutta fresca. E cosa viene dopo? Un bel caffè espresso fresco e fragrante, naturalmente: la perfetta conclusione di ogni pasto italiano. Con i nostri consigli riuscirai a preparare un espresso come al bar anche a casa tua!

Poiché la preparazione dell’espresso è un’arte, ci sono alcune cose da tenere a mente. Oltre a scegliere i chicchi di caffè giusti, devi anche utilizzare una macchina adatta. Abbiamo raccolto per te i migliori consigli e trucchi per un delizioso caffè.

Espresso o caffè: una sottile differenza

Per fare un buon espresso, bisogna capire cosa lo rende così speciale. Perché la differenza rispetto al caffè normale dipende da tre fattori importanti.

Espresso nel bicchiere

  1. Fatto

    Il chicco ti dirà tutto. Perché non tutti i chicchi di caffè sono adatti a preparare un buon espresso. Anche se la materia è la stessa, c’è una certa varietà: l’aromatico chicco Arabica è di solito quello preferito. I chicchi di caffè espresso sono più scuri, perché durante il processo di tostatura più lungo l’aroma si arricchisce e la concentrazione acida diminuisce. Inoltre, i chicchi vengono macinati finemente prima della cottura per assicurare che siano perfettamente abbinati alla successiva preparazione dell’espresso.

  2. Fatto

    L’espresso è caffè sotto pressione. A differenza del caffè normale, l’espresso si ottiene in breve tempo grazie all’acqua calda che attraversa la polvere di caffè. La finezza della polvere impedisce l’eccessiva formazione di schiuma e il rilascio di sostanze amare nel caffè. Il risultato è un liquido concentrato e amaro. Allo stesso tempo, la pressione assicura che gli aromi si sciolgano bene nell’acqua calda in breve tempo. L’espresso contiene meno caffeina del caffè normale ed è più digeribile grazie alla sua bassa acidità.

  3. Fatto

    Anche qui il metodo di preparazione conta. Molte macchine da caffè completamente automatiche sono in grado di preparare l’espresso da sole, ma i professionisti preferiscono usare un setaccio come macchina da caffè espresso. L’espresso è un piacere solo quando viene preparato correttamente.

Come preparare l’espresso

Dopo aver acquistato i tuoi chicchi preferiti, acquista la macchina per caffè espresso giusta. Ci sono quattro opzioni di base tra cui scegliere.

La vera macchina per espresso

Una classica macchina per caffè espresso che i buongustai di tutto il mondo preferiscono è la macchina semiautomatica a griglia. Tuttavia, questo richiede un po’ di lavoro manuale per macinare i chicchi e grado di macinatura nel macinadosatore. Anche la pressatura della miscela nel setaccio viene ancora eseguita a mano. Questo ha il vantaggio che i baristi esperti possono adattare perfettamente l’espresso alle proprie preferenze, perché non solo produce un espresso assolutamente perfetto. Lo svantaggio è che gli inesperti o gli impazienti sono un po’ sopraffatti, ma fortunatamente, per questi c’è ancora la macchina completamente automatica che regola da sola questi fattori e prepara anche un ottimo espresso.

Macchina da caffè completamente automatica

Chi ama gustare diverse specialità di caffè non ha bisogno di acquistare una nuova macchina per il caffè espresso. Molte macchine da caffè completamente automatiche e caffettiere hanno ora preso in carico anche la cottura a pressione per il caffè normale, quindi sono in grado non solo di preparare del caffè particolare, come il cappuccino o il latte macchiato, ma si adattano bene anche per preparare l’espresso.

Macchine per capsule e cialde

La soluzione più semplice e veloce per un delizioso espresso è la macchina per capsule e cialde. Queste contengono già la miscela perfetta e vengono immerse nell’acqua calda direttamente dalla macchina. Questo è un altro modo per fare un buon espresso con il minimo tempo e fatica.

Macchina da caffè espresso

Le macchine da caffè sono sempre meccaniche. In questo modello, la pressione non è generata da una macchina, ma dai vantaggi della fisica semplice. È vero, si fa un po’ di fatica in più rispetto a una macchina completamente automatica, ma occupa molto meno spazio, non è troppo costosa e permette di preparare un buon caffè. Dopotutto, un buon espresso poteva essere preparato anche prima delle macchine completamente automatiche!

Abbinamenti golosi

Il caffè si beve solitamente dopo il pasto. Per questo motivo i dessert sono particolarmente adatti per essere serviti insieme a un buon espresso. Naturalmente, puoi anche incorporare l’espresso nelle tue ricette! Che ne dici di un delizioso tiramisù fatto in casa, per esempio? Puoi anche offrire ai tuoi ospiti una crema espresso o un frullato ai frutti di bosco.

Stanco del solito caffè? Puoi ravvivarlo con alcuni accorgimenti. Nelle calde giornate estive, ad esempio, puoi aggiungerci con una pallina di gelato alla vaniglia.

Per la versione trendy è possibile bere l’espresso con del Tonic. Tutto ciò di cui hai bisogno sono tre ingredienti: 150 ml di acqua tonica, cubetti di ghiaccio e un espresso. Poi, riempi un bicchiere con tonico e cubetti di ghiaccio e aggiungi il caffè. La tua bevanda perfetta è pronta!