Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Tavola apparecchiata per il brunch in rosa

Il brunch è una tradizione inglese che ormai si sta largamente diffondendo anche in Italia. Il suo punto forte? L’atmosfera rilassata di un pasto in mattinata inoltrata, che unisce il meglio di colazione e pranzo. Se stai cercando delle idee per un brunch, lasciati ispirare dai consigli dei nostri esperti di lifestyle! Scopri quando è nato, cosa non può proprio mancare e qualche ricetta da provare subito. E non dimenticare una mise en place d’effetto! Inizia subito a organizzare un incontro all’insegna del relax, insieme alle persone che ami.

Da dove viene la tradizione del brunch

Ormai il termine brunch è entrato a far parte stabilmente del nostro vocabolario, sebbene la sua origine sia britannica. A inventare la parola fu lo scrittore Guy Beringer, che unì le parole breakfast e lunch per descrivere la tipica colazione domenicale all’inglese, volutamente più sostanziosa per riprendersi dai bagordi della sera prima. Dopo essere diventata un’abitudine anche negli Stati Uniti, oggi in tutto il mondo è sempre il momento giusto per un brunch. Ricordati però di rispettare queste piccole regole:

  • il brunch va servito tra le 11 e le 15, preferibilmente il sabato o la domenica;
  • l’atmosfera è rilassata, qualunque sia l’ospite alla tua tavola;
  • non ci sono portate, ma tutto va servito contemporaneamente.

Cosa non può mancare in un classico brunch

Generalmente il brunch domenicale prevede un mix di cibi dolci e salati da accostare in modo creativo, giocando con il gusto di sapori provenienti da culture e tradizioni culinarie differenti. Il tutto ovviamente accompagnato da una bollente tazza di caffè o tè e da una vitaminica spremuta d’arancia. Ecco tutto quello che proprio deve esserci alla tua tavola.

Uova e omelette 

Strapazzate, in versione frittata, in camicia o sode: le uova sono uno dei must del brunch tradizionale. Offrono a te e ai tuoi ospiti tanto gusto, vitamine e proteine per iniziare la giornata con il piede giusto. Immancabili sulla tavola del brunch, possono essere abbinate a pancetta o salmone, secondo la tradizione anglosassone.

Yogurt, muesli e frutta fresca

Semplice e nutriente, oltre che facile da preparare: disponi lo yogurt fresco in grandi bicchieri trasparenti con i frutti di bosco e il muesli. Ecco pronto un semifreddo veloce e gustoso, quasi troppo bello per essere mangiato!

Pane e toast

Non può ovviamente mancare il pane, servito in un bel cesto capiente, da unire a ottime marmellate e miele, ma anche ai tuoi affettati preferiti. Scegli dei panini particolari a cui abbinare formaggi come brie e camembert. L’idea per brunch del momento? Ovviamente un avocado toast, ovvero una semplice fetta di pane tostato con qualche fettina di avocado, un goccio di limone e sale.

Dolci e torte

Non dimenticare una bella torta fatta in casa, le brioche e i dolci in stile americano, abbinati a salse e creme spalmabili.

Ricette per il brunch

Oltre alle idee per brunch che ti abbiamo appena elencato, mettiti alla prova con qualche preparazione semplice e gratificante!

Pancake

Il classico americano non può davvero mancare tra le ricette per brunch. Inoltre, è semplicissimo da preparare. Per realizzare 12 pancake ti servono:

  • 25 grammi di burro
  • 125 grammi di farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di latte intero fresco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Sciroppo d’acero, cioccolata o marmellata per guarnire

In una ciotola sbatti i tuorli (metti per ora da parte l’albume), lo zucchero, il burro sciolto nel microonde o a bagnomaria e infine il latte. In un’altra ciotola mischia farina e lievito, poi unisci tutto. Con lo sbattitore monta a neve gli albumi precedentemente separati e poi uniscili al composto già preparato, mescolando piano. Versa un mestolo di composto alla volta su una padella antiaderente già calda, unta con pochissimo burro. Fai dorare entrambi i lati e poi servi i pancake impilati uno sopra l’altro.

Torta salata

Usa la base di pasta sfoglia che trovi nel reparto frigo e farciscila con il mix che preferisci, da cuocere in forno fino a doratura completa. Oltre al classico abbinamento ricotta e verdure, noi ti consigliamo di usare dei pomodorini confit e del caprino fresco, a cui aggiungere erbe aromatiche fresche a fine cottura.

6 consigli per la mise en place del brunch

Gli accessori per servire il tuo brunch sono fondamentali, sia per aiutarti nell’organizzazione, sia per fare in modo che tu possa anche rilassarti. La soddisfazione passa prima dagli occhi: posiziona in modo elegante le tue preparazioni, anche le più semplici, e farai un figurone! Leggi i nostri consigli per conquistare familiari e amici, poi servi le tue migliori ricette per brunch con tanto amore e la giusta attenzione per i dettagli.

  1. Scegli i colori di piatti, bicchieri e decorazioni in base alla stagione. Le tonalità pastello in primavera, i colori più caldi e accesi in estate, le sfumature delle foglie in autunno e le nuance metalliche in inverno.
  2. Al posto della classica tovaglia, puoi anche optare per le tovagliette all’americana oppure per un runner.
  3. Prepara diversi piattini per la colazione, ma anche piatti di grandi dimensioni, in modo che ognuno possa creare la sua porzione come meglio preferisce, magari suddividendo il dolce dal salato.
  4. La decorazione più bella della tavola del brunch sono le prelibatezze stesse. Pancake caldi, cupcake, pancetta croccante e pane appena sfornato sono una vera poesia per occhi e palato!
  5. Per cupcake, crostatine, praline e croissant utilizza un bel supporto per torte, come un’alzatina in vetro con campana.
  6. Ricorda che non può mancare un mazzo di fiori freschi, in base al tuo mood e alla stagione, da inserire in un bel vaso di fiori. Che il brunch abbia inizio!

La cucina è la tua passione? Iscriviti a Westwing ed esplora le nostre offerte esclusive!

banner guide e consigli