Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

pizza con planetaria

Durante la settimana o il weekend, da soli o con gli amici, per una cena speciale o uno stuzzichino davanti alla televisione: è sempre il momento giusto per una pizza. Grazie a un piccolo (ma grandissimo) elettrodomestico da cucina, oggi puoi prepararla tu. Se non hai ancora provato a fare l’impasto per pizza con la planetaria, leggi subito la nostra guida. Scoprirai non solo la ricetta base, ma anche tanti consigli utili per un risultato ottimale. Buon appetito!

Perché fare la pizza in planetaria

Fragrante, saporita, sfiziosa… la pizza è un piatto a cui proprio non si può dire di no. Piace ad adulti e bambini e risolve sempre la situazione, anche quando devi mettere d’accordo palati diversi o inventare una cena all’ultimo minuto. Se hai una passione per la cucina, ci sono tante ragioni per provare subito a fare l’impasto per la pizza con la planetaria: eccone alcune.

  • Ti fa risparmiare tantissimo tempo e lavoro, perché è l’impastatrice a manipolare gli ingredienti.
  • Se hai ospiti a cena, sai di andare sul sicuro con una pizza buona come quella del ristorante e preparata solo con ingredienti selezionati da te.
  • Puoi preparare molto più impasto in una sola volta e surgelarlo all’interno di appositi contenitori, così hai sempre qualcosa di (quasi) pronto per i tuoi pasti.

Ingredienti e procedimento

Ora che sai perché preparare l’impasto della pizza con la planetaria è sempre una buona idea, mettiti all’opera. Basta dare un’occhiata sul web e nei diversi ricettari per scoprire tante varianti diverse. Noi ti consigliamo di iniziare da quella più semplice e con il tempo provare anche le altre. Segui la nostra ricetta base per pizza in planetaria e poi farciscila come preferisci.

Ingredienti per una teglia di pizza

  • 500 grammi di farina 00 oppure manitoba
  • 1 bicchiere di acqua tiepida
  • 10 grammi di lievito di birra fresco
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiaini di sale fino

Preparazione dell’impasto

Sbriciola il lievito fresco nell’acqua con lo zucchero, mescola e metti da parte per 10 minuti. Nel frattempo, prendi la tua planetaria e aggiungi il gancio per impastare. Versa la farina, il sale e l’olio nella ciotola, poi comincia a miscelare. Pian piano aggiungi anche il composto liquido, verificando che si formi un impasto morbido e flessibile. Se diventa troppo umido, aggiungi ancora un po’ di farina.

Quando la pasta è soda, compatta e si stacca dalle pareti della ciotola, significa che è pronta. Copri l’impasto e lascia lievitare per un paio di ore o almeno fino al raddoppio. A questo punto ti consigliamo di lavorare l’impasto con le mani e adagiarlo in una teglia rettangolare leggermente unta con l’olio e lasciare lievitare per un’altra oretta, così sarà ancora più soffice. In alternativa puoi anche dividere l’impasto in due parti e formare due pizze tonde più piccole dello spessore che preferisci. Farcisci come vuoi e cuoci in forno.

5 consigli utili per una pizza super

Il bello di preparare l’impasto per pizza con la planetaria è che la fatica è davvero minima e la ricetta si presta a infinite versioni.

pizza in planetaria

Ecco 5 suggerimenti per sfornare un piccolo capolavoro culinario, secondo i tuoi gusti e quelli della tua famiglia o dei tuoi amici.

  1. Divertiti a cambiare il tipo di farina, per variare la consistenza. Puoi provare con la farina integrale, di farro, di avena o persino con i mix super proteici. Per un risultato ottimale ti consigliamo però di mantenere sempre una parte di farina 00, che favorisce l’elasticità dell’impasto e lo rende più morbido.
  2. Per la farcitura non c’è una regola, o meglio, sei solo tu a decidere quale sia la combinazione perfetta. Oltre alla classica base rossa con il pomodoro, puoi fare una base bianca oppure verde, con il pesto. Aggiungi tutti gli ingredienti che preferisci, ma ricordati di completare con la mozzarella solo a metà o 2/3 di cottura. Gli affettati, invece, solitamente vanno messi alla fine, fatta eccezione per il prosciutto cotto.
  3. Se segui un’alimentazione vegana, puoi sostituire i formaggi con una versione a base vegetale. Ad esempio, è possibile preparare un’ottima ricotta senza latte con le mandorle frullate e il succo di limone. Altrimenti taglia tante verdure diverse a pezzettini, scottale in padella e aggiungi olive, pomodori secchi e capperi.
  4. Se preferisci qualcosa di comodo da mangiare quando sei in viaggio o durante un aperitivo, invece della teglia grande prepara tante pizzette. Così potrai variare le farciture, provando qualche accostamento inedito come prosciutto crudo e fichi oppure cipolle caramellate e caprino.
  5. Una volta imparato come fare l’impasto della pizza, sarà più naturale provare nuovi sapori e forme. Che ne dici dei panzerotti? Ti basterà creare dei dischi, riempirli e chiuderli a metà, poi friggerli in olio di arachidi bollente. Aggiungi qualche cocktail e invita i tuoi amici: che la festa abbia inizio!

Pronto per testare la tua planetaria? Se vuoi scoprire tutte le potenzialità di questo fantastico elettrodomestico, in questo articolo trovi tanti utili consigli per sfruttarlo al meglio: Planetaria e accessori KitchenAid: guida alla scelta.

banner guide e consigli