Ricetta pizza di Pasqua

Conosciuta anche come crescia o torta di Pasqua, la pizza di Pasqua è un pane lievitato tipico di molte zone del centro Italia. È una ricetta antica, che si tramanda di generazione in generazione. Nel corso degli anni, si sono diffuse diverse varianti dolci e salate, ognuna con la sua storia e i suoi ingredienti peculiari. Noi vogliamo consigliarti due ricette facili per prepararla e arricchire la tua tavola di Pasqua o il tuo picnic di Pasquetta.

Le origini

Si narra che la pizza di Pasqua abbia origini molto antiche, che risalgono al Medioevo. La prima ricetta è stata trovata in un antico ricettario delle monache del monastero di Santa Maria Maddalena di Serra de’ Conti, ad Ancona, risalente al 1848. All’epoca veniva chiamata crescia, perché durante la lievitazione e la cottura in forno l’impasto cresce notevolmente: questo nome e ancora diffuso soprattutto nelle Marche. È interessante notare che nelle ricette antiche per la preparazione di “3 cresce, e una per il Padre confessore” erano previste 40 uova, per ricordare i 40 giorni di quaresima.

Anche se è nata come prodotto da forno lievitato salato, nel corso dei secoli la ricetta si è evoluta. Oggi sono molto diffuse anche diverse varianti dolci, servite specialmente per la colazione di Pasqua tipica di molte regioni italiane. La versione salata classica, invece, è un must come antipasto, accompagnata soprattutto da salumi e uova sode. Scopriamo insieme le ricette per prepararla!

Pizza di Pasqua salata

La torta di Pasqua al formaggio viene tradizionalmente servita come antipasto, accompagnata da salumi e formaggi, ma anche da uova sode benedette. È un’ottima idea anche per il picnic di Pasquetta, o come aperitivo prima della tradizionale grigliata di Pasquetta. Vediamo insieme la ricetta facile della pizza di Pasqua salata.

Ingredienti (per 10 persone)

  • 250g di farina 00
  • 250g di farina manitoba
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 250ml di latte tiepido
  • 80ml di olio evo
  • 2 uova
  • 10g di sale
  • 150g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 80g di pecorino grattugiato

Preparazione

Inizia a preriscaldare il forno ventilato a 170 gradi. Versa le farine, il lievito di birra e lo zucchero in una ciotola, mescolando bene. In un’altra ciotola, versa il latte, le uova, l’olio e il sale, amalgamando tutto con una forchetta. Continuando a mescolare, aggiungi i formaggi fino a ottenere un composto omogeneo.

A questo punto, inizia a unire poco per volta le polveri nei liquidi: quando l’impasto inizia a diventare sodo, trasferiscilo sulla spianatoia e lavoralo a mano, integrando pian piano tutta la farina. Una volta ottenuto un impasto uniforme, rimettilo in una delle ciotole, pratica un taglio a croce e copri con la pellicola, lasciandolo lievitare fino a quando non raddoppia di volume.

Trascorso il tempo necessario, riprendi l’impasto e lavoralo formando qualche piega, per poi metterlo nello stampo: puoi usare una normale teglia tonda con bordi alti dal diametro di 20cm, oppure uno stampo da panettone. Lascia lievitare altri 30 minuti, poi inforna e lascia cuocere per 35 minuti, controllando sempre che non si scurisca troppo.

Una volta cotta, lasciala intiepidire prima di sformarla e affettarla.

Pizza di Pasqua dolce

La variante dolce della pizza di Pasqua viene servita soprattutto per colazione. In molte regioni d’Italia, infatti, è tradizione preparare una lauta colazione di Pasqua con cibi dolci e salati, per festeggiare in compagnia. Molte versioni prevedono l’aggiunta di canditi, come se fosse un panettone, ma quella che ti consigliamo noi è liscia, in modo che tu la possa personalizzare a piacere. Ecco qui una ricetta semplice per la torta di Pasqua dolce.

Ingredienti (per 10 persone)

800g di farina manitoba
3 uova
250ml di latte
80g di burro ammorbidito
12g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di scorza di limone grattuggiata
1 cucchiaino di rum

Preparazione

Come prima cosa, preriscalda il forno statico a 160 gradi. Nel frattempo, sciogli il lievito di birra nel latte tiepido. In una ciotola versa la farina, le uova leggermente sbattute con una forchetta, il burro, la cannella, la scorza di limone, lo zucchero, il rum e il latte con il lievito. Impasta con forza finché non ottieni un impasto elastico e omogeneo. Mettilo in una ciotola e coprilo con la pellicola trasparente, lasciandolo lievitare per circa 2 ore.

Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, trasferiscilo nello stampo dandogli una forma tonda. L’ideale è utilizzare uno stampo da panettone da 1kg: avendo i bordi molto alti riesce a contenere perfettamente la lievitazione. Lascialo riposare per altre 3 ore, poi infornalo e lascialo cuocere per 40 minuti circa.

Una volta sfornata la pizza di Pasqua dolce, lasciala raffreddare completamente prima di sfornarla. Per la decorazione puoi preparare una glassa veloce con albume, succo di limone e zucchero a velo, da tenere bianca o colorare a piacere. Sbizzarrisciti poi con fiori edibili, zuccherini colorati o coniglietti in pasta di zucchero!

Cerchi altre idee per cimentarti ai fornelli? Nella nostra sezione “Consigli in cucina” puoi trovare tante ricette e idee per apparecchiare la tavola in modo originale!

Gli utensili indispensabili in cucina:

banner guide e consigli