Raclette ricette

Con l’arrivo dell’inverno e l’abbassarsi delle temperature, arriva anche la stagione delle serate passate a casa. Invitare amici o parenti, preparare qualcosa di sfizioso e stappare una buona bottiglia di vino… a chi non piace? Per passare una cena originale, potresti organizzare una serata raclette, un particolare tipo di formaggio svizzero, che ha dato il nome alla ricetta tradizionale di quell’area geografica. Scopri allora i nostri consigli per preparare una cena sfiziosa e i nostri suggerimenti sulle migliori ricette per la Raclette da provare!

Raclette: alla scoperta delle sue orgini

Dal sapore inconfondibile e dalla preparazione assolutamente unica, la Raclette è un piatto immancabile per combattere le temperature più rigide. La Raclette è una ricetta di tradizione svizzera, che ha avuto diffusione e successo anche nelle regioni del nord Italia così come in altri stati nord europei. Si tratta di un piatto di origine antichissima: si trovano testimonianze della stessa già in alcuni scritti risalenti al periodo medievale, più precisamente nell’area della Svizzera tedesca, preparata dai pastori. Il formaggio veniva sciolto vicino al camino e poi spalmato sul pane o sulle patate.

Dallo stesso nome nasce anche l’elettrodomestico raclette, che ai giorni nostri è andato a sostituire la genuina fiamma del camino per offrire una variante più sicura e pratica, costituita da una piastra elettrica. Facilmente lavabile e trasportabile, la raclette diventa un elettrodomestico graditissimo da regalare oppure da comperare per sè!

Gli utensili da utilizzare

La raclette è un piatto francese estremamente gustoso, che merita di essere apprezzato in compagnia e lentamente. La preparazione e la degustazione della richiede infatti molto tempo e necessita, oltre che di pazienza anche di una piastra di qualità che sarà, nei modelli più completi, dotata di ulteriori accessori ed utensili necessari per riscaldare e spalmare il formaggio ad hoc. La piastra superiore può essere realizzata in materiali differenti:

  • in pietra ollare: ideale per garantire una cottura sana e con pochi grassi. Trattandosi di pietra, questa tipologia di raclette appartiene ad una fascia di prezzo e qualità medio alta;
  • in in teflon: simile al rivestimento di tante padelle antiaderenti, anche la raclette può presentare un rivestimento in questo materiale, per una tipologia di grill più economico e adatto a tutte le tasche.

Nella parte inferiore della raclette avrete invece a disposizione una sorta di “piastra interna” sulla quale potrete procedere alla cottura del formaggio. Questa superficie è caratterizzata da scomparti di poca profondità dove inserirete delle padelline riempite in precedenza con il formaggio il quale, a contatto con l’elemento riscaldante, verrà sciolto in poco tempo.

La ricetta tradizionale della raclette

La raclette è pensata per essere condivisa! Quindi, pensa a quante persone vuoi invitare e alla grandezza dell’elettrodomestico che possiedi. Un fornetto per persona è molto più pratico ma può essere anche condiviso da due persone. In pratica, la preparazione consiste nello scottare delle sottili fette di formaggio nelle singole piastre. Ma non solo, perché la parte superiore è di solito composta da una griglia sopra alla quale far cuocere altri alimenti. Quindi, oltre al formaggo:

  • fai cuocere le patate con la pelle nell’acqua o al vapore, prima che gli ospiti arrivino;
  • su uno o più tagliere posiziona diversi tipi di salumi: prosciutto, coppa, bresaola, speck o salame oppure delle fette sottili di carne da far cuocere sulla piastra;
  • aggiungi a tavola anche qualche sottaceto o una bella giardiniera fatta in casa.

Sia il vino rosso che quello bianco si sposano bene con la raclette. In Francia è usanza abbinare un vino rosso leggero e leggermente fruttato, come ad esempio il Pinot Nero oppure, in alternative, un Merlot. Per quanto riguarda il vino bianco, puoi scegliere tra il Sauvignon Blanc o un Chardonnay.

Raclette vegetariana: cosa preparare?

Ad oggi, molte persone hanno esigenze alimentari diverse: tra vegetariani, vegani e intolleranti, è bene essere sempre preparati. Acquista verdure diverse come peperoni, zucchine, funghi, cipolle e melanzane, che sono ottime anche grigliate. La raclette originale, oltre che al formaggio, prevede anche la carne: procurati delle alternative come il tofu. Taglialo a fettine e fallo marinare per una notte in olio, salsa di soia e paprika. Questo renderà il tofu più sodo e più saporito: perfetto per essere grigliato sulla piastra della raclette.

Se non vuoi cimentarti nella preparazione di ricette per raclette vegane o vegetariane, ricorda che sul mercato esistono già tantissime alternative pronte, come salumi, burger, ma anche salsicce e bacon vegan.

Servire la raclette

Una volta preparate le tue ricette per la raclette, è ora di allestire la tavola! Per preparare e servire questo delizioso piatto, avrete bisogno degli ingredienti giusti, ma anche il servizio e la mise en place giocano un ruolo importante! La raclette andrà posizionata al centro della tavola, per permettere a tutti i commensali di servirsi autonomamente, un po’ come per la fondue bourguignonne. Ponete poi il formaggio già tagliato a fettine su un vassoio. Per quanto riguarda la carne, suddividetele a seconda della tipologia in un grande piatto da portata, pronta per essere cotta sulla piastra.

Per accompagnare, infine spesso vengono serviti anche numerosi salumi, come salame o prosciutto crudo, il tutto andrà bagnato da un vino bianco fermo oppure, se volete seguire le tradizioni svizzere, da un buon…tè caldo! Accomodatevi a tavola e buon appetito!

Suggerimenti:

Ti sono piaciute le nostre ricette per preparare la raclette? Allora non perderti la nostra sezione dedicata ai consigli in cucina: troverai idee su ricette, mise en place e menù speciali. Lasciati ispirare e mettiti ai fornelli.