25.01.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

cucina open space con tavolo bianco e sedie colorate

Che lo si voglia o no, anche le nostre case hanno un ciclo di vita e, per salvaguardarle, sono necessari alcuni interventi di ristrutturazione. Il problema è proprio riuscire a effettuarli anche con un budget ridotto. Stai pensando che non è possibile e sei già pronto a mettere mano al portafogli? Aspetta! Con questa breve guida vogliamo aiutarti a capire come ristrutturare casa spendendo poco, con consigli utili e idee creative che potrai mettere in atto per rinnovare la tua abitazione.

Ristrutturazione completa o superficiale?

Meglio optare per una ristrutturazione totale o scegliere un rinnovamento superficiale? A questa domanda non esiste una risposta giusta o una sbagliata. Dipende dallo stato della tua casa, dal risultato che vuoi ottenere e dalle tue esigenze. In entrambi i casi, sono presenti vantaggi e svantaggi: scopriamoli insieme.

Pro e contro di un rinnovamento completo

Una ristrutturazione profonda prende in considerazione un rifacimento totale della casa. Questo significa sostituire gli impianti, cambiare pavimenti e rivestimenti, eventualmente modificare gli spazi con l’abbattimento di muri e rimodernare gli interni con nuovi arredi. Il punto di forza di una scelta così radicale risiede indubbiamente in un miglioramento del comfort abitativo e nel miglioramento delle prestazioni energetiche della tua casa.

Infatti, i nuovi impianti saranno costruiti nel rispetto delle nuove normative e non saranno inferiori ad una classe energetica A. Ciò significherà un maggior rispetto per l’ambiente grazie ad emissioni minori, ma anche un risparmio sulle bollette che riceverai. Ovviamente, se vivi in un condominio dovrai capire quali interventi puoi svolgere e quali devi evitare.

Tuttavia, si sa, ristrutturare a fondo una casa richiede un budget consistente. Tra le idee per ristrutturare casa spendendo poco potresti cercare aziende intenzionate a liberarsi delle giacenze di magazzino e acquistare le materie prime a prezzi contenuti. Per la realizzazione dei lavori, ricorda sempre di farti fare diversi preventivi dai professionisti della tua zona. Non avere fretta, valuta bene ogni offerta prima di prendere la decisione finale! Infine, per arredare ogni ambiente decidi lo stile che preferisci e cerca di mantenerlo in tutta la casa.

Pro e contro di un intervento superficiale

La scelta di una ristrutturazione superficiale comporterà certamente un esborso minore. Un intervento “a macchia di leopardo” permette di intervenire tempestivamente sul problema più urgente della tua abitazione. Uno dei vantaggi poco considerati di questo intervento è anche il fatto che non dovrai lasciare casa durante i lavori perché, appunto, solo un’area sarà interessata dalla ristrutturazione.

Il rovescio della medaglia per una ristrutturazione superficiale è che spesso un problema localizzato è sintomo di un deterioramento globale, che potenzialmente interesserà anche altre aree dell’abitazione. Tuttavia, spesso la somma dei singoli interventi è più alta del costo di una ristrutturazione totale. Ultimo ma non ultimo, in ottica di una vendita futura una casa completamente ristrutturata assume sul mercato un valore più alto di una casa ristrutturata solo parzialmente.

3 consigli per spendere poco

Lanciarsi in un intervento di ristrutturazione, qualunque sia la portata, significa irrimediabilmente investire del denaro. Tuttavia, esistono tutta una serie di idee per ristrutturare casa spendendo poco che anche tu potrai mettere in pratica nel tuo piccolo. Vediamo insieme 3 idee per poter dare nuova vita alla tua dimora.

1. Riorganizza lo spazio

Un’operazione molto semplice per cambiare il look della tua casa è quella di cambiare la disposizione dei mobili. Così facendo le tue stanze prenderanno nuove forme trasmettendo una ventata di novità. E nel caso i tuoi mobili fossero vecchi? Via libera al fai-da-te! Puoi riverniciarli o personalizzarli come preferisci. Per esempio, se sei fan dello stile shabby chic puoi dare loro un look vintage utilizzando colori tenui. Se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo dedicato: Come dipingere mobili effetto shabby.

2. Punta sugli accessori

Dopo aver cambiato la disposizione dei mobili è possibile riprodurre un ulteriore tocco di unicità allo spazio aggiungendo accessori mirati. Per esempio fiori e piante, che contribuiranno a rinfrescare l’ambiente circostante, ma anche cuscini decorativi e vasi di design. Per conferire personalità alle pareti potresti puntare sulle cornici, che possono contenere stampe pop o fotografie ricordo; se sei appassionato di arte, via libera anche a tele dipinte a mano, magari proprio da te! Se gli spazi a disposizione sono stretti, non sottovalutare l’idea di utilizzare uno o più specchi: oltre a essere elementi decorativi senza tempo, contribuiscono a rendere l’ambiente otticamente più grande.

3. Gioca con i colori

Una delle principali idee per ristrutturare casa spendendo poco è indubbiamente puntare su nuove tonalità. Se te la senti, cambia il colore delle pareti utilizzando nuance che ti mettono di buonumore. Ami i colori accesi? Scegli una parete e dipingila con toni vivaci, lasciando le altre di colore neutro. Le possibilità sono tantissime! Se non te la senti di tinteggiare, invece, puoi giocare con decorazioni, tessili e complementi d’arredo. Scegli gli abbinamenti che più si intonano allo stile che hai scelto per tutta la casa, e dai libero sfogo alla tua creatività. Ricorda sempre: la casa deve riflettere la tua personalità, quindi non aver paura di osare.

Suggerimenti:

Se hai bisogno di altri consigli per ristrutturare o rinnovare la tua abitazione, leggi la nostra guida su “Come ristrutturare casa“. Troverai tantissimi consigli utili e idee per ogni stanza.

banner arredamento