Matrimonio romantico

“E vissero felici e contenti”: in ogni fiaba che si rispetti, è la frase che sigilla il coronamento del sogno d’amore dopo mille peripezie. Il matrimonio è un po’ questo: un miraggio che diventa realtà, un momento di sospensione che prelude alla vita insieme coi suoi inevitabili alti e bassi. E allora, perché non sognare in grande, prima di rimettere i piedi per terra e di tornare alla normalità? Scopri i must del matrimonio romantico fra pizzi, colori pastello e tripudi floreali.

1. La location

Se il matrimonio è una fiaba, la cornice deve essere all’altezza della situazione. Il principe e la principessa non possono fare a meno di un bel castello, o di una location che ne richiami le atmosfere: può trattarsi di una villa storica o di una dimora sontuosa, meglio ancora se circondata da un grande giardino o affacciata su un lago.

Come facilmente intuibile, la stagione migliore per celebrare le nozze è la primavera: nulla vieta, però, di organizzare un matrimonio romantico in autunno o, perché no, in inverno sotto i fiocchi di neve. Fra le ispirazioni più interessanti c’è il matrimonio nel bosco, una tendenza molto in voga che tuttavia richiede un po’ di impegno extra a livello organizzativo. Un consiglio: cerca di evitare gli arredi e i dettagli troppo moderni per non togliere fascino all’ambientazione. Per riparare gli ospiti, ad esempio, puoi optare per i gazebo in ferro battuto, rivestiti da morbide stoffe bianche che ondeggiano alla brezza.

2. Gli allestimenti

Difficile immaginare un matrimonio romantico senza il flower design: l’allestimento floreale è protagonista assoluto delle nozze in stile nostalgico e retrò. Dalle ghirlande a forma di cuore, agli archi di fiori e piante, risparmiare sugli addobbi floreali è una cattiva idea. Fra i fiori simbolo delle nozze romantiche ci sono le rose: bianche, rosa o albicocca che siano, non possono mancare.

Un grande classico, poi, è la cosiddetta nebbiolina che crea soffici nuvole con cui decorare l’altare, le navate e i tavoli, perfetta anche in abbinamento a dettagli lavanda, azzurro tiffany o verde lime. Un dettaglio shabby chic non guasta mai: per il tableau de mariage puoi optare per una composizione di cornici bianche effetto gesso, impreziosite da fiocchetti in raso dai colori tenui. Cerca di dare un tocco vintage anche alla wedding stationery, decorando gli elementi cartacei con grafiche raffinate e color confetto.

3. Il look della sposa

L’idea di un abito minimal, o eccessivamente sobrio, non ti entusiasma? Il matrimonio romantico è l’occasione giusta per realizzare i sogni che ti accompagnano fin da quando eri piccola: incluso lo strascico lungo se lo desideri (preferibilmente non chilometrico, per non far inciampare le damigelle). Un dettaglio praticamente irrinunciabile è il velo, anche in versione corta con pizzo bordato.

Ti senti una vera principessa? In questo caso puoi osare anche una tiara o un diadema, ma senza esagerare. Quanto alla silhouette dell’abito, puoi optare per un vestito voluminoso o per una linea più essenziale. Fra le scelte più azzeccate ci sono gli abiti da sposa a sirena, specie se realizzati con pizzi, merletti e trasparenze che sottolineano la figura e richiamano l’eleganza di un tempo. Oltre al bianco puro, puoi puntare sull’avorio o champagne, sul rosa cipria o sull’azzurro polvere, senza scartare l’effetto dorato che risulta molto chic a patto di saperlo dosare con gusto.

4. Il bouquet

Come abbiamo visto il matrimonio romantico richiama quasi inevitabilmente – ma con possibili eccezioni – le atmosfere primaverili e il rigoglio dei fiori in boccio. Il discorso vale, ovviamente, anche per il bouquet da sposa: anche qui non possono mancare le rose, magari in combinazione con le peonie, delicate e raffinatissime.

In linea col progetto generale di flower design, le tonalità più adatte sono quelle tenui, come il pesca e il crema. In alternativa puoi puntare su un bouquet di ortensie celesti o, perché no, sfoggiare un bouquet total white realizzato con calle, dalie o mughetti. Anche le bottoniere e i corsage da polso andranno coordinati al bouquet e al resto dell’allestimento.

5. La mise en place

Il banchetto vede protagonisti i classici tavoli rotondi o il tavolo imperiale, rivestito con tovagliati pregiati e arricchito da runner in tonalità confetto o pastello. Nel primo caso, puoi aggiungere un tocco di romanticismo assegnando ai tavoli nomi ispirati alla storia del cinema – i grandi classici d’amore –, al mondo delle fiabe e così via. Per allestire i centrotavola puoi sistemare le corolle all’interno di coppe in vetro o urne in stile classicheggiante.

Per quanto riguarda la scelta delle stoviglie, puoi accostare piatti decorati, calici in cristallo e posate dorate, coordinate ai portacandele e agli altri dettagli della mise en place. Matrimonio romantico fa rima con tradizione, non con noia: per stupire gli ospiti, ad esempio, puoi organizzare un wedding cake live show, una “torta live” decorata al momento. Una sorpresa scenografica e super golosa!

Suggerimenti per una mise en place romantica:

Sei nel bel mezzo dei preparativi o dell’organizzazione delle nozze? Allora non perderti tutte le nostre guide con tante idee e consigli pratici, nella sezione dedicata al “Matrimonio“.

banner guide e consigli