Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

soggiorno in stile industriale con soppalco in legno

Il soppalco in legno negli ultimi anni si è trasformato in uno dei trend più in voga nel settore delle ristrutturazioni. Il successo è dovuto da un lato al suo fascino, che ricorda gli chalet di montagna o i loft di lusso, mentre dall’altro è legato prettamente ad un’esigenza pratica: guadagnare spazio. Se anche tu sei in una situazione simile e ti stai chiedendo come costruire un soppalco, sei nel posto giusto.

Per molti fattori diversi, oggi le famiglie sono sempre più orientate ad acquistare appartamenti dalle dimensioni ridotte. Come riuscire a farci stare tutto e tutti? Come creare un ambiente confortevole nonostante la mancanza di spazio? C’è bisogno di una soluzione alternativa come, appunto, il soppalco. Ecco qualce suggerimento pratico per crearne uno.

Perché costruire un soppalco

Prima di scoprire come costruire un soppalco cerchiamo di comprendere in quali situazioni risulterà la soluzione più adatta e quali vantaggi comporterà.

L’obiettivo principale di un soppalco è indubbiamente quello di recuperare spazio all’interno dell’abitazione. Inoltre è uno strumento molto versatile: con la costruzione di un soppalco potrai creare un piccolo soggiorno, una stanzetta per i bambini oppure semplicemente un ripostiglio. Il tutto avverrà sfruttando l’altezza, senza sottrarre neanche un centimetro di superficie calpestabile.

I vantaggi derivanti dalla costruzione di un soppalco in legno sono svariati. Al di là del già citato recupero dello spazio, un soppalco accrescerà il valore della tua casa quando deciderai di rivenderla. Negli ultimi anni i loft e gli appartamenti soppalcati hanno conquistato un certo appeal sul mercato, raggiungendo cifre di vendita superiori ai normali appartamenti.

Altro aspetto che gioca a favore del soppalco in legno è la sua economicità. I prezzi variano a seconda del tipo del materiale scelto, ma, ad esempio, una struttura in legno lamellare con pilastri solidi e un parapetto semplice può costare meno di 70 euro al metro quadro. Con un investimento non troppo consistente potrai così avere una casa più funzionale e con uno stile tutto suo!

Come costruire un soppalco fai-da-te

Veniamo al dunque: come costruire un soppalco? La struttura di per sé non è particolarmente complessa da realizzare. Occorrerà dotarsi di travi e doghe in legno che verranno fissate su altre strutture sempre in legno definite correnti. Prima però di addentrarsi nella costruzione di un soppalco in legno è necessario tenere in considerazioni i regolamenti condominiali e le normative in campo edilizio.

Normative e requisiti

La legge italiana indica l’altezza minima necessaria per uno spazio abitativo in 2,70 metri. Ciò significa che sia lo spazio sovrastante il soppalco in legno che quello sottostante dovranno avere quest’altezza minima. Nel caso in cui il soppalco abbia semplicemente la funzione di ripostiglio è ammessa un’altezza minima di 2,40 metri. Attenzione: lo spazio sottostante comunque dovrà rispettare i 2,70 metri previsti per legge.

La costruzione del soppalco va comunicata direttamente al comune, il quale richiederà un contributo di costruzione. Ciò avviene perché la costruzione determinerà un aumento del carico urbanistico, ovvero dello spazio abitativo a tua disposizione. Se il soppalco in legno servirà solo come ripostiglio basterà semplicemente una segnalazione chiamata in gergo tecnico CILA.

Materiali

Nella riflessione su come costruire un soppalco vanno tenuti ovviamente in considerazione i materiali disponibili. Sono sostanzialmente tre:

  • muratura
  • acciaio
  • legno

Per quanto riguarda il primo materiale sarà necessario un intervento strutturale sull’abitazione che dovrà attenersi molto attentamente alle normative citate nel paragrafo precedente.

Il soppalco in legno è molto più semplice da realizzare e, se sei dotato di buona manualità, potrebbe rivelarsi anche un’ottima soluzione fai da te. La resa estetica è molto piacevole, ma essendo meno stabile di quello in muratura deve essere fissato su una struttura adeguata. I soppalchi in legno esistono anche nella versione autoportante che non grava sulle pareti dell’appartamento. Infine i soppalchi in metallo sono solitamente prefabbricati e si montano facilmente.

Idee e suggerimenti creativi

Il soppalco in legno è la soluzione vincente per reimmaginare gli spazi della tua casa. La creatività è uno degli elementi portanti per l’installazione di un soppalco su misura alle tue esigenze. Lasciati stimolare la fantasia con qualche utile suggerimento!

Il soppalco in legno può diventare l’occasione per ritagliarti uno spazio tutto tuo dove concentrarti isolandoti dal resto della casa. Per tale motivo potresti scegliere di adibire il tuo piano rialzato ad angolo lettura, dove passare il tempo immerso nei tuoi libri preferiti. Arredandolo con una scrivania, mensole e divisori potrai invece ottenere un vero e proprio studio per lavorare in casa: il tuo angolo privato tra le mura domestiche!

Stanco di avere i giochi dei tuoi figli sparsi in ogni angolo della casa? Un soppalco in legno può trasformarsi facilmente in una soffitta adibita al divertimento dei più piccoli. La potrai allestire con sedie colorate, tappetti morbidi, cavalli a dondolo e così via. Ricordati di puntare soprattutto sui colori per stimolare la creatività dei bambini. Il soppalco in legno diventerà il loro passatempo preferito!

La camerada letto risulta uno degli impieghi più comuni per un soppalco. Un’idea creativa è quella di collocarlo sotto un lucernaio. La luce naturale inonderà lo spazio durante il giorno evitando quella situazione di ombrosità che spesso caratterizza i piani soppalcati. Invece di notte, soprattutto se abiti fuori città, il tuo soppalco in legno ti potrà offrire la suggestiva visione di un cielo stellato prima di addormentarti.

Ora non ti resta che metterti all’opera! E per conoscere le ultime tendenze di interior design in tempo reale registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per rendere la tua casa più bella!