Fiori origami

Abbiamo deciso di dedicare un capitolo intero ad una particolare forma di decorazione floreale: l’origami. Non si tratta di decorazioni fatte con fiori veri, ma di carta. La delicatezza e l’originalità di queste realizzazioni ci ha conquistato e vogliamo proporti delle idee semplici per decorare la tua casa in modo personale e divertente. I fiori origami offrono grandi vantaggi: sono ecologici (niente plastica!), durano molto a lungo a differenza dei fiori recisi e sono super economici. Pronti a partire? Seguici nei prossimi paragrafi per sapere dove e quando è nata l’arte dell’origami, quali sono le sue regole di base, come utilizzare fiori origami in casa e come realizzare il tuo primo facile fiore di carta.

Cos’è l’origami

L’origami è l’arte giapponese di piegare la carta per realizzare oggetti e decorazioni. Non sappiamo quando sia nato esattamente, ma il dato certo è che l’origami è entrato a far parte ufficialmente della cultura nipponica nel IX d.C. Decorazioni di carta venivano realizzate per allestire cerimonie religiose, poi fu introdotta come arte per fabbricare piccole scatole per contenere erbe medicinali: la carta era perfetta per conservare al meglio le qualità terapeutiche delle erbe. Tutt’oggi piccole farfalle di carta bianche vengono applicate ai bicchierini di sakè per il brindisi degli sposi. Dal Giappone, l’origami si affaccia per la prima volta in Europa nel 1860 grazie ad un prestigiatore giapponese che stupì il pubblico con una magnifica gru di carta. Oggi non è difficile trovare carta da origami con manuali dedicati a quest’arte che per noi occidentali è più che altro un’attività ricreativa rilassante. Leggi i prossimi paragrafi per realizzare dei bellissimi fiori origami e abbellire la tua casa con un tocco delicato e personale.

Regole base

L’unico materiale che ti serve per realizzare un fiore origami è ovviamente la carta, ma ti servirà anche una buona dose di pazienza. La scelta della carta è fondamentale per la buona riuscita delle tue creazioni, quindi fai attenzione alle seguenti caratteristiche che devi cercare: deve essere liscia, leggera e resistente. In commercio puoi trovare fogli specifici per origami già pronti, ma puoi provare le prime figure anche con la carta da fotocopiatrici o da pacco. I fogli devono essere di forma quadrata perfetta, con i lati lunghi tra i 12 e i 20 cm. Meglio se bicolore: un lato bianco, che dovrà essere rivolto verso l’alto quando lavori, e un lato colorato, rivolto ovviamente sul tavolo di lavoro. Una regola di base dell’origami è che non si devono mai usare le forbici, ma se vuoi cominciare con qualche figura semplice affidati alla variante del Kirigami che prevede la possibilità di tagliare la carta. Eccoti di seguito un primo esempio di fiore origami semplice da realizzare.

Come realizzare un fiore origami

Ti piace l’idea di cimentarti con il fai da te e realizzare un bouquet di fiori origami con le tue mani? È semplicissimo: ti serviranno solamente dei quadrati di carta colorata per i petali, e dei rettangoli di carta verde per i gambi. Scarica e stampa le istruzioni qui sotto e divertiti a realizzare dei bellissimi fiori origami colorati!

Come sfruttare i fiori origami in casa?

Ora che sappiamo un po’ di più sulla storia dell’origami e sui primi rudimenti tecnici per realizzare fiori di carta, vediamo insieme un paio di idee per decorare casa con le tue opere fai da te. Ti proponiamo degli esempi per decorazioni semplici e adatte a tutti gli ambienti della casa, ma puoi dare libero sfogo alla fantasia e rendere ogni stanza super personale.

  1. Vaso di fiori in soggiorno

    Ti piacciono i fiori, ma non hai il pollice verde? Nessun problema: puoi portare un tocco primaverile in casa anche con dei bellissimi fiori origami. Creane un bouquet, scegliendo colori diversi ma che si adattino allo stile della zona living. Non dovrai ricordarti di cambiare l’acqua, ma non dimenticare di spolverarli ogni tanto!
  2. Cornici personalizzate

    I fiori origami sono ottimi alleati anche per personalizzare delle cornici altrimenti anonime. Creane di piccoli e colorati, anche senza gambo, e incollali sugli angoli o lungo tutto il perimetro: avrai delle bellissime cornici colorate, pronte per rendere uniche e personali le tue pareti.
  3. Portaspezie colorati

    Le solite etichette con i nomi delle spezie ti hanno stancato? Crea degli origami ad hoc per i vasetti portaspezie, da incollare sul tappo per trovare immediatamente quella che cerchi! Ti consigliamo di fare qualche prova con origami semplici, per poi cimentarti in questa divertente impresa che donerà un tocco unico alla tua cucina.
  4. Sedie in fiore

    L’ultima idea che vogliamo darti è quella di creare delle piccole ghirlande floreali da legare sulle sedie da pranzo o sulle sedute da esterno. Sono l’idea decorativa perfetta per la bella stagione!

Suggerimenti:

Consulta le nostre guide per realizzare le tue decorazioni floreali fai da te. Con i nostri consigli, gli spunti fotografici e una buona dose di creatività il risultato è garantito.