sala da pranzo con tavolo in legno e lampadario fai da te con vasi in vetro

Ci sono tanti modi per recuperare gli oggetti che non utilizziamo più, e uno di questi è indubbiamente il riciclo creativo. In cosa consiste? Significa semplicemente dare una nuova vita a oggetti vecchi. Piuttosto che buttarli e acquistarne di nuovi potrai trasformarli per renderli nuovamente utilizzabili all’interno della tua casa. In questo articolo parliamo di lampadari fai da te. Hai mai provato a farne uno? Mettiti al lavoro e crea un pezzo unico da mettere in bella mostra!

I vantaggi che si celano dietro il riciclo creativo sono svariati. Da un lato prevale indubbiamente l’aspetto economico. La cultura del riutilizzo sarà anche un toccasana per le tue tasche! Contemporaneamente però, riciclo creativo diventa un sinonimo di creatività, e anche di salvaguardia dell’ambiente. Riutilizzando vecchi oggetti limiterai la produzione di tutti quei rifiuti che ormai stanno schiacciando sotto il loro peso il nostro ecosistema.

Rimanendo in tema di creatività, invece, potrai accendere la tua fantasia ispirandoti a queste 5 fantastiche idee di lampadari fai da te.

1. Lampadari fai da te con i centrini

Ammetti di avere anche tu, nascosto in qualche angolo dei tuoi mobili, i vecchi centrini della nonna che non hai assolutamente voglia di riutilizzare per il tuo centro tavola. Che farne? Trasformarli in dei fantastici lampadari fai da te.

Come fare:

Prendi una ciotola e diluisci della colla vinavil con dell’acqua. Armati di pennello e inizia a passare il preparato sui tuo vecchi centrini. Assicurati di cospargere con la colla ogni piccolo centimetro! Una volta completata l’operazione fai un bel respiro e gonfia un palloncino.

Disponi delicatamente i centrini imbevuti sulla sua superficie prestando attenzione a non formare grinze e piegature. Lascia riposare il tutto per circa 24 ore in modo tale che i vecchi centrini si solidifichino. Dopo questo lasso di tempo buca il palloncino sul lato del nodo di chiusura: così facendo scivolerà via senza problemi!

La struttura di centrini, ormai solida, rimarrà in piedi da sé diventando un sensazionale paralume per il tuo nuovo lampadario. Fissa al suo interno una lampadina e il gioco sarà fatto!

2. Lampadari fai da te con la lana

Chi ha mai detto che realizzare dei lampadari fai da te debba essere un’operazione complicata? Nessuno! Infatti scoprirai quanto sia semplice anche dar vita a delle strutture in lana. Il procedimento sarà pressoché identico a quello dei paralumi con i centrini.

Come fare:

Prepara nuovamente in una ciotola la soluzione di colla vinilica ed acqua. Immergi al suo interno un gomitolo di lana facendo attenzione che si impregni bene. A questo punto arriverà nuovamente il momento di allenare i tuoi polmoni: soffia forte per gonfiare l’ennesimo palloncino!

Fai roteare il gomitolo di lana intorno al palloncino facendo sempre attenzione a stenderlo bene. Crea dei cerchi concentrici irregolari secondo le forme dettate dalla tua fantasia. Lascia riposare il tutto per circa 24 ore affinché si solidifichi la struttura. Scoppia il palloncino e il paralume “lanoso e intrecciato” sarà pronto per la tua nuova creazione luminosa!

3. Lampadari fai da te con grattugie

Il riciclo creativo si sposa bene anche in cucina. Hai presente le grattugie di un tempo dotate di quel bel manico ampio? Ecco potrebbero diventare l’idea giusta per i tuoi nuovi lampadari fai da te.

Come fare:

Prendi 4 o 5 grattugie e fissale su un asse di legno ponendole equidistanti tra loro. Con un trapano fora i manici. Il buco servirà a far passare i cavi elettrici, all’estremità dei quali monterai le lampadine. Le estremità opposte invece raccoglile e uniscile per fermare i fili.

Questa composizione, che calerà dall’alto, sarà l’ideale per illuminare un piano di lavoro. Oltre ad essere un’espressione di creatività donerà alla tua cucina quel sapore rustico tipico dello stile shabby chic.

4. Lampadari fai da te con bottiglie di vetro

Probabilmente le bottiglie in vetro sono gli oggetti che si adattano più facilmente alla trasformazione in lampadari fai da te. Sono ideali per creare delle abat-jour uniche!

Come fare:

Anche in questo caso il procedimento sarà piuttosto semplice. Prima di tutto assicurati di aver ben lavato la bottiglia e che sia priva di residui. A questo punto potrai scegliere se decorarla o meno sfruttando dei colori a tempera.

Prendi un trapano con una punta diamantata (specifica per il vetro) ed effettua un piccolo foro che servirà a far passare il filo elettrico che poi sbucherà dal collo della bottiglia. Collega un porta lampadina e avvita la lampadina. Applica infine un paralume e la tua nuova abat-jour sarà pronta per splendere sul tuo comodino!

5. Lampadari fai da te con cappelli

Hai la vena artistica? Magritte è sempre stato uno dei tuoi pittori preferiti? Potrai onorarlo ricreando dei lampadari fai da te creati con i tipici cappelli a bombetta presenti nei suoi quadri.

Come fare:

Il procedimento di realizzazione sarà piuttosto semplice. Basterà forare al centro i cappelli. La dimensione del buco dovrà esser tale da permettere il passaggio del filo elettrico. Applicherai poi il porta lampadine e avviterai la rispettiva lampadina. Per ricreare un piacevole effetto scenico potrai disporre i lampadari fai da te ad altezze diverse all’interno della stanza: il tuo tocco d’artista non passerà inosservato!

banner guide e consigli