Calendario semina

Se vuoi che il tuo orto, frutteto, giardino o angolo delle erbe aromatiche cresca rigoglioso, non puoi fare a meno di avere sottomano un calendario della semina. Ogni pianta, fiore e ortaggio ha infatti la necessità di essere seminato e crescere in un preciso periodo dell’anno. Se segui il nostro calendario della semina, non solo avrai risultati migliori nella coltivazione del tuo terrazzo o giardino, ma ridurrai i tempi e i costi. Seguire i ritmi della natura ti aiuta a non dover rifare tutto da capo e a non avere un raccolto misero.

Come pianificare le semine

Il calendario della semina si basa su diverse variabili, che spesso sono indipendenti dalla nostra volontà. Ad esempio le temperature medie, le precipitazioni, i venti, o la composizione del terreno. Tutti questi aspetti determinano il risultato della semina. Se li analizzi prima di preparare l’orto o il giardino puoi pianificare meglio le attività e prepararti a gelate improvvise o periodi di siccità imprevista.

Pianifica la semina con un certo anticipo, per avere il tempo di preparare il terreno e di acquistare le sementi, lavorare quelle che necessitano di qualche mese in più di preparazione e pianificare eventuali concimazioni.

Un altro aspetto da considerare, quando pianifichi una semina, sono gli obbiettivi che ti poni. Se ad esempio vuoi diventare autosufficiente nella produzione di frutta e verdura, dovrai prima calcolare i consumi della tua famiglia e usare il cosiddetto metodo di semina scalare, dilazionando i tempi di semina per avere un orto sempre produttivo.

Preparati a seminare:

A ogni stagione la sua semina

Ogni pianta, erba o fiore ha caratteristiche diverse per resistenza, necessità di irrigazioni e di esposizione ai raggi del sole, per questo a ogni mese corrisponde una semina diversa. Ecco i principali consigli per seminare in ogni stagione.

Semine primaverili

I germogli in primavera godono di un’esposizione al sole maggiore, con le giornate che iniziano ad allungarsi. Il clima diventa più mite e puoi iniziare a seminare zucchine, zucche e peperoni e, a partire dall’equinozio, anche con meloni e angurie.

A maggio la natura è nel massimo della vitalità e se hai un orto puoi iniziare a coltivare pomodori, peperoni e carote.

A partire da aprile puoi anche iniziare in giardino la semina di quasi tutti i fiori. Per germinare hanno bisogno di temperature miti (almeno 10-12°) e di terreno umido e tiepido.

Semine estive

A partire da giugno il calendario della semina ti offre moltissime possibilità: melanzane, broccoli, fagiolini… nel semenzaio, al riparo dai picchi del sole, inizieranno a crescere le erbe aromatiche, come basilico, origano, coriandolo, rosmarino e salvia. Luglio è soprattutto un mese di raccolta, mentre ad agosto, oltre a proseguire la raccolta della semina precedente, puoi iniziarne una nuova di finocchi e cipolle.

Da giugno iniziano le fioriture, che per alcuni fiori, come calendule, girasoli, dalie e viole del pensiero, possono proseguire anche fino a ottobre.

Semine autunnali

Con la fine dell’estate devi aumentare il lavoro nell’orto e nel frutteto, vangando il terreno e spezzando le zolle con la zappa. A settembre continua la raccolta e la messa a dimora della frutta, come mele, pere, ciliegi, albicocchi e peschi che matureranno l’estate successiva.

A ottobre la semina è messa a dura prova dai bruschi cali notturni di temperatura e a novembre puoi incorrere in improvvisi rovesci di pioggia. Se però non vuoi interrompere la coltivazione dell’orto, continua a seminare fave, piselli e spinaci che sono piuttosto resistenti al freddo. Usa teli impermeabili per proteggere l’orto dal gelo e dalle piogge.

Semine invernali

A dicembre puoi coltivare due piante temerarie che non temono il freddo. Il carciofo e il cavolo nero, per esempio, che riescono a proteggere il cuore della pianta grazie alle resistenti foglie esterne.

A gennaio, a causa delle basse temperature e del rischio di gelate, è sconsigliato seminare ortaggi. Puoi dedicarti alla preparazione dell’orto per la semina successiva, vangando e concimando la terra. D’inverno, se hai una piccola serra o uno spazio coperto e chiuso, puoi dedicarti alla semina sottovetro di broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles e patate.

La semina e il calendario lunare

Un altro aspetto da considerare, che si somma alle rotazioni stagionali, è il calendario lunare, che ne segue le fasi calante e crescente. Ad esempio, con luna piena calante, puoi seminare ortaggi da foglia come insalata, valeriana, finocchio, indivia, spinaci; da bulbo o da radice, come cipolla, aglio, patate, sedano, cetrioli, porri. Con luna crescente puoi seminare ortaggi da frutto come meloni, pomodori, zucche, zucchine, melanzane, peperoni e leguminose come fagioli, piselli, fagiolini, fave.

Calendario della semina da stampare

Nella nostra guida al calendario della semina ti abbiamo dato un’idea generale di come organizzare il tuo orto, il frutteto e il semenzaio seguendo le stagioni, i cambi di temperatura e i momenti più o meno favorevoli. In più, abbiamo anche realizzato un calendario stampabile che puoi appendere a casa per avere sempre sott’occhio i mesi in cui piantare ortaggi, fiori ed erbe. Scaricalo qui e inizia a predisporre la semina!

Calendario semina da stampare
Calendario semina da stampare
Calendario semina da stampare

Cerchi altre idee per soddisfare il tuo pollice verde? Visita la nostra sezione “Giardino e tempo libero“, troverai tanti articoli da cui prendere spunto!

banner guide e consigli