Cosa fare in primavera

Le temperature si alzano, il sole tramonta un po’ più tardi e l’inverno comincia a diventare un lontano ricordo. Quando la natura rinasce e la primavera fiorisce, torna la voglia di uscire e provare cose nuove, tra viaggi e attività all’aria aperta, anche se solo nel giardino di casa. Se ti stai chiedendo cosa fare in primavera sei nel posto giusto, perché stiamo per snocciolare tanti consigli che, oltre a mettere alla prova la tua creatività e la tua manualità, ti faranno scoprire tanti luoghi diversi di cui – ne siamo certi – ti innamorerai.

1. Fare un viaggio

Dopo un inverno passato tra le mura domestiche, i primi accenni di bella stagione sono un’ottima occasione per mettere il naso fuori casa e, perché no, scoprire luoghi diversi, vicini o lontani che siano. Ma dove andare in primavera? Ecco qualche meta sia per chi vuole sfruttare un semplice weekend sia per chi ha la possibilità di scegliere una destinazione un po’ più lontana da casa.

Weekend in agriturismo

L’Italia è bella da nord a sud e, se non si ha tanto tempo a disposizione, non bisogna andare poi troppo lontano per immergersi in atmosfere da sogno. Siamo sicuri che entro 100 km da casa tua troverai tantissime le strutture ricettive immerse nella natura, che ti permetteranno di godere del primo sole primaverile e fare il pieno di bontà gastronomiche. E tu cosa preferisci? Mare, collina o montagna?

Madeira

Non potevamo non includere questa bellissima isola tra i luoghi in cui andare in vacanza in primavera. Situata nel bel mezzo dell’oceano atlantico, Madeira è un vero paradiso terrestre in cui, in realtà, è primavera tutto l’anno. La natura è splendida, tanto che i due terzi del territorio sono oggi un’area protetta. Dopo i lunghi mesi invernali sarà bellissimo scoprire la tipicità del luogo: dalla visita alla città di Funchal agli itinerari che si snodano lungo le levadas, le possibilità sono davvero molte e adatte sia a chi ama la vita cittadina sia a chi adora trekking e passeggiate.

Siviglia

Chi vuole godere del sole e del tipico spirito caliente spagnolo deve prenotare un viaggio per il splendido gioiello dell’Andalusia. Dall’Alcazar a Plaza de Espana e fino alla meravigliosa cattedrale cittadina, durante la primavera (soprattutto fra marzo e a aprile) a Siviglia godrai inoltre dello spettacolo della fioritura degli aranci, evento che sprigiona un meraviglioso aroma di agrumi in tutta la città. Sarà davvero magico!

Città d’arte italiane

Dalle mete più battute ai borghi cristallizzati nel tempo, dai musei più famosi ai monumenti più celebri, tra le mete della primavera non possono mancare le città d’arte della nostra bellissima Italia che, dismesso il freddo invernale, diventa perfetta per una full immersion turistica. Dalla laguna veneziana a Roma, da Perugia a Catania le possibilità sono moltissime e a portata di treno o volo low cost, anche per tutti coloro che hanno poco tempo a disposizione.

2. Provare nuove ricette

La natura rinasce e con lei i banchi dell’ortofrutta cambiano color e sapore. Dalla verdura primaverile, perfetta per portare in tavola tanti piatti dal gusto intenso, alla frutta di stagione, ottima per dar vita a torte e dessert da leccarsi i baffi. Gli asparagi, ad esempio, diventano i re della tavola per diventare i protagonisti di antipasti primaverili gustosi e secondi piatti colorati: uniscili alle uova in una splendida torta salata o mini flan o, ancora, cuocili in padella per farli diventare la base delle tue uova a occhio di bue. Saranno un vero e proprio successo adatto a tutti i tipi di palato. Nelle giornate un po’ più fredde, invece, potrai concederti una delle tante vellutate primaverili da preparare rigorosamente con i prodotti di stagione: sopraffine sono sia quella di asparagi che quella di zafferano, da personalizzare a piacere con erbe, spezie e odori.

Dalle fragole alle primissime ciliege, i frutti primaverili sono invece un mix fra le primizie estive e i prodotti tipicamente invernali. Riempiranno di colore la tua tavola primaverile e ti daranno la possibilità di cimentarti in ricette nuove e gustose. Le fragole, ad esempio, possono troneggiare, dolcissime, su una crostata, uno fra i dolci primaverili per eccellenza. Le varietà di mele tipicamente primaverili, invece, possono trasformarsi in un dolce crumble che unisce in un superbo continuum croccantezza e morbidezza: non potrai farne più a meno. Sei pronto a dar vita al tuo personalissimo menu primaverile?

3. Passare tempo all’aria aperta

Lo abbiamo detto proprio all’inizio di questo articolo: in primavera le giornate si allungano e le temperature diventano decisamente più godibili. Passare parte della giornata (o l’intero weekend) all’aria aperta diventa un imperativo. Se non hai la possibilità di spostarti da casa puoi goderti il tepore del sole in giardino o in terrazzo sorseggiando una bevanda e leggendo un bel libro. Sarà super rilassante. La stagione, poi, è perfetta per riscoprire i parchi della tua città, magari organizzando pic nic con gli amici, con tanto di tovaglia a quadri e cestino porta vivande.

Il weekend è l’ideale per sgranchirsi le gambe e cimentarsi in camminate lungo uno dei tanti sentieri che si snodano lungo l’Italia. I più intraprendenti (o chi ha più tempo a disposizione) potranno percorrere qualche tappa della via Francigena, mentre chi preferisce la classica gita in giornata, può esplorare le bellezze della propria regione: dai sentieri alpini al parco del Conero, dall’atmosfera incantata delle Cinque Terre ai laghi del trentino e del Friuli, non hai che l’imbarazzo della scelta.

4. Rinnovare le decorazioni in casa

Se ami le attività manuali o, al contrario, se i un neofita del settore, siamo certi che la primavera porterà con sé tanta voglia di rinnovamento. E c’è forse qualcosa di meglio che fare un restyling della propria casa per respirare a pieni polmoni l’aria di rinascita che caratterizza questa stagione? Puoi per esempio creare (o acquistare) un centrotavola primaverile, che accolga al suo interno i tipici colori pastello di questo periodo dell’anno. Le tue mise en place ne guadagneranno in vivacità!

Se non vuoi limitarti alla tavola, puoi spostarti in soggiorno o in salotto cambiando i tessili e scegliendo tipiche decorazioni primaverili: dai tappeti alle federe dei cuscini (i pattern floreali sono un must!) puoi anche dare una ventata di novità cambiando le tende, scegliendole in cotone leggero o in lino bianco: accoglieranno e rifletteranno la luce naturale, portando luminosità fra le pareti domestiche.

L’aria di rinnovamento, poi, non può che passare per le piante e i fiori primaverili: da quelli recisi, perfetti per un vaso di design, a quelli radicati nella terra, scegli la tua specie preferita e porta i tipici colori della stagione fra le mura domestiche.

Suggerimenti:

5. Dedicarsi al giardinaggio

Abbiamo nominato piante e fiori poco fa, e non a caso. La primavera è infatti la stagione perfetta per mettere letteralmente le mani nella terra e dedicarsi anima e corpo all’antica arte del giardinaggio. Se hai la fortuna di avere uno spazio all’aperto il gioco e fatto e, nelle giornate di sole, potrai dedicarti alla creazione di splendide aiuole fiorite, sia radicate direttamente a terra che utilizzando vasi ampi e colorati.

Dalle margherite alle violette, dalle primule ai tulipani, gli spazi esterni di casa diventeranno un vero tripudio di colore e profumi. Chi non ha un giardino non deve disperare, perché si può fare giardinaggio anche fra le mura domestiche. Puoi piantare i semi (o i bulbi) dei tuoi fiori preferiti direttamente in vaso e aspettare che la natura faccia il suo corso: sarà bellissimo vedere il risultato delle tue fatiche!

E per chi vuole piante primaverili particolarmente scenografiche, può scegliere i giapponesissimi kokedama, le piante senza vaso che possono anche vivere in sospensione. Realizzarli non è poi così difficile!

Suggerimenti:

6. Fare attività con i bambini

I bambini cominciano a scalpitare non appena il primo sole primaverile fa capolino dalla cortina del freddo invernale. E allora è quasi un dovere morale portarli fuori ad ammirare il mondo che rinasce. Fra le attività da fare con i bambini in primavera non può che esserci una bella passeggiata nel bosco, alla scoperta dei fiori che nascono fra le foglie rese secche dall’inverno.

Se cerchi qualcosa di diverso, invece, puoi approfittare delle strade dei parchi urbani per insegnare al tuo bambino a pattinare: sarà divertentissimo e, chissà, in futuro potrebbe diventare una sua grande passione. E visto che parliamo di ruote e rotelle, che ne dici di una bella gita in bicicletta? Che sia al parco o su una pista ciclabile lungo un fiume o un lago poco importa: i più piccoli potranno essere sistemati su un comodo seggiolino, mentre i più grandi potranno essere autonomi con la propria bici. Se la giornata è ventosa, invece, procurati un aquilone e il divertimento sarà assicurato! Insieme lo farete volteggiare sempre più in alto e sarà uno spettacolo per tutti.

Questa stagione, però, significa anche pioggia e allergie primaverili: quando il tempo è brutto e imprevedibile o i pollini riempiono l’aria è il momento perfetto per tirare fuori la creatività e dar vita a tanti bellissimi lavoretti primaverili fra le mura domestiche. Dalle coroncine di fiori, alle cornici colorate porta foto, dai fiori di feltro al finto albero fiorito di carta pesta, le idee sono davvero tantissime! E allora, cosa aspetti a metterti all’opera? Buona primavera!

Cerchi altri passatempi e idee per i weekend? Leggi le nostre guide a tema “Giardino e tempo libero“, troverai spunti originali e consigli utili!