lavorare a maglia

Dopo un lungo periodo di esilio, lontano dagli hobby più alla moda, da qualche tempo a questa parte lavorare a maglia è tornato a essere un passatempo di tendenza. Ti sarà sicuramente capitato, infatti, di vedere qualcuno fare a maglia in pubblico, oppure condividere sui social i propri lavori fatti a mano. Ma forse non sai che lavorare a maglia non è solamente un hobby rilassante e divertente: è anche un modo per ridurre lo stress e svuotare la mente, dedicando del tempo a se stessi. Vuoi saperne di più? In questo articolo trovi alcuni consigli utili di WeAreKnitters, il portale dedicato a chi ama fare knitting.

Perché lavorare a maglia fa bene alla mente e al corpo

Lavorare a maglia fa sì che la mente si concentri su una singola attività ripetitiva. In questo modo si tende a dimenticare le preoccupazioni e lo stress quotidiano: non stupisce, quindi, che questa attività sia nota anche come “mental yoga”. Quando si lavora a maglia ci si concentra su vari fattori: calcolare i metri di filo necessari, i giri e il numero di punti… significa fare ragionamenti matematici base, che richiedono molta attenzione e stimola la parte logica del cervello. In pratica, è una palestra mentale!

Fare knitting richiede pazienza, perserveranza e disciplina, caratteristiche che vengono rinforzate man mano che si pratica questa attività. Inoltre, stimola la creatività e aiuta a migliorare l’autostima. È sempre soddisfacente vedere il risultato dei propri sforzi, soprattutto se si tratta di un maglione su misura, una sciarpa all’uncinetto o una bellissima coperta in lana!

Ma lavorare a maglia non porta solo benefici alla mente. Studi recenti hanno dimostrato che questo hobby aiuta a ridurre la pressione arteriosa, rafforzare il sistema immunitario e migliorare i problemi motori. È consigliatissimo per chi soffre di artrite, ma anche per chi nel tempo vuole prevenirla.

Come imparare a lavorare a maglia

Sappiamo che all’inizio può sembrare molto complicato: per questo abbiamo preparato una piccola guida per aiutarti a iniziare con i lavori a maglia. In fondo, l’importante è cominciare!

Per lavorare a maglia non servono molti attrezzi: basta procurarsi un gomitolo di lana, due ferri della grandezza che più preferisci – ma attenzione: più è spessa la lana più grandi dovranno essere i ferri – e delle forbici.

Cosa serve per lavorare a maglia

Prendi l’estremità del filo e forma un nodo scorsoio, all’interno del quale inserire uno dei due ferri. Stringi il nodo intorno al ferro e avvia la prima maglia seguendo i passaggi indicati in figura.

Guida per lavori a maglia

Il punto base del lavoro a maglia è chiamato “punto dritto”. Continua a lavorarlo da un lato fino a quando non raggiungi la lunghezza desiderata. A quel punto, inverti i ferri e continua dall’altro lato.

Guida per lavorare a maglia

Per chiudere le maglie, intreggia i primi due punti da un ferro all’altro, poi segui i passaggi in figura fino a che un ferro non sarà completamente libero. Taglia il filo e tira delicatamente con le dita l’ultimo punto.

Come chiudere le maglie

Ma non finisce qui: i nostri amici di WeAreKnitters hanno a disposizione tantissimi tutorial utili per aiutarti a imparare tutte le tecniche utili per i tuoi progetti. In breve tempo, lavorare a maglia non avrà più segreti!

Lavori a maglia per la casa

Il lato più bello del decorare la casa con i lavori a maglia è che si possono personalizzare in base allo stile dell’arredamento, scegliendo colori e texture che meglio si adattano ai vari spazi. È bello anche osare mixando materiali diversi tra loro, dando vita a pezzi unici e originali. Per esempio, con legno e pelle puoi creare decorazioni per una casa in stile country, mentre con lana, cotone e lino porti un tocco fresco e senza tempo.

Gioca realizzando sovrapposizioni irregolari, di diverse forme e rilievi. Usa colori simili tra loro, ma mescola le texture, usando motivi ben definiti o sinuosi. Le trecce, ad esempio, hanno un look tradizionale e autentico. Scegli colori neutri: bianco, ocra, beige, grigio… e aggiungi un tocco più scuro per un look nordico. Se preferisci altre tonalità, sceglile in base ai materiali dei mobili della stanza che vuoi decorare.

Per portare calore in un ambiente, facendolo apparire subito più accogliente e famigliare, appoggia una coperta piegata su uno sgabello o su parte dell’arredo. Realizzala tu scegliendo tra i tanti progetti firmati WeAreKnitters! I nostri preferiti? Le coperte Medea e Mellow, morbidissime e facili da realizzare anche per principianti. Se vuoi sperimentare con altre tecniche, invece, ti consigliamo Macrame, Weaving e Latch Hook: scoprili e innamorati, puoi ringraziarci più tardi!

Per altri consigli su come impiegare il tuo tempo libero o su come realizzare decori per la casa con il fai-da-te, scopri la nostra sezione dedicata a “Guide e consigli“!

Tieni in ordine i tuoi gomitoli con i nostri suggerimenti:

banner guide e consigli