Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Orto in giardino: lavori in corso

Sul balcone, in cucina, in veranda: l’orto in casa è una delle tendenze del momento. Non è solo una moda, ma una buona abitudine per aiutare l’ambiente, mangiare in modo più sano e risparmiare. In più, coltivare le tue verdure ti permette di avere prodotti naturali e biologici che sono davvero a km zero. Non sai da dove iniziare? Ci pensiamo noi! Scopri i nostri consigli per allestire un orto in giardino o in un piccolo angolo domestico.

I vantaggi di un orto in casa

Piccolo o grande che sia, un orto offre diversi benefici.

  • Fa bene alla salute: per restare in forma non c’è nulla di meglio di una dieta ricca di frutta e verdura, meglio ancora se coltivata nell’orto in casa. Inoltre, quando si consumano i prodotti subito dopo averli coltivati il contenuto vitaminico è più alto.
  • Aiuta la Terra: crescere quello che si mette in tavola è una delle abitudini migliori per uno stile di vita più green e consapevole.
  • Consente di risparmiare: uno dei vantaggi di avere un orto tutto per sé è quello di risparmiare sulla spesa al supermercato.
  • È un valido anti-stress: prendersi cura delle proprie piantine è un toccasana per la mente, perché migliora l’umore e aiuta ad allontanare i pensieri negativi.
  • Permette di fare attività fisica: tenere in ordine i vasi, innaffiare e in generale prendersi cura degli ortaggi può far bruciare fino a 400 calorie all’ora, quasi senza accorgersene!

Orto in casa: balcone, terrazzo o giardino?

Parti in piccolo, ma pensa sempre in grande: non importa quanto spazio hai a disposizione per crescere le tue verdure, ma la prospettiva. Che si tratti di un appezzamento più grande all’aperto o di un angolino dentro casa, raccogliere i frutti (veri) del tuo lavoro sarà super gratificante.

Orto in giardino

Se hai uno spazio verde fuori casa, la sfida si fa più interessante. Per creare il tuo orto in giardino ti consigliamo di scegliere una zona ben soleggiata e con un facile accesso all’acqua: con 10 metri quadrati hai la superficie necessaria per una produzione quasi autosufficiente. A questo punto puoi scegliere se coltivare direttamente nella terra o se creare dei piccoli “contenitori” usando pallet riciclati oppure delle tavole di legno.

Orto in terrazzo o sul balcone

Se abiti in appartamento ma hai a disposizione uno spazio esterno, trova la posizione meglio esposta al sole e inizia a sistemare vasi e fioriere. Rispetto al giardino, devi ricordarti di nutrire molto di più la terra, in modo che piantine e verdure crescano sane e forti. Inoltre, ci sono alcuni ortaggi consigliati specificatamente per l’orto sul balcone, come per esempio insalate, pomodori, spinaci, coste, peperoncini e frutti di bosco.

E se manca lo spazio esterno?

Niente paura: anche se vivi in un monolocale, lo spazio per un orto in casa si può sempre trovare. Puoi posizionare alcune piante aromatiche in cucina, sul bancone: con un portavaso elegante aggiungeranno un tocco di stile, oltre che di verde. In alternativa, puoi appendere qualche scaffale al muro e creare il tuo orto in verticale, vicino a una finestra e in una posizione illuminata. In questo caso, opta per vasetti piccoli e ortaggi dalle dimensioni contenute, che possano crescere bene dentro casa: sì ad aromi, come basilico, rosmarino e salvia, ma anche a germogli o insalate.

Orto in casa: 6 consigli per iniziare

Se non vedi l’ora di metterti alla prova e crescere i tuoi ortaggi, abbiamo qualche ultimo suggerimento per te. Una volta imparati questi piccoli trucchi, sfodera il tuo kit da giardinaggio e preparati a tante soddisfazioni.

  1. Se pensi di non avere il tempo necessario per un grande orto, non esagerare: poche verdure cresciute bene sono sempre preferibili a potenziali grandi raccolti rovinati dall’incuria.
  2. Presta sempre attenzione alla quantità di sole, perché la maggior parte delle specie orticole predilige posizioni luminose e calde.
  3. Occupati del suolo, perché la terra influisce direttamente sulla crescita di frutta e verdura. Usa concimi biologici e non dimenticare la rotazione delle colture, importante per nutrire il terreno.
  4. Leggi e informati bene sulle diverse tecniche naturali e biologiche per evitare che le tue piantine vengano prese d’attacco da insetti, lumache o malattie. Un esempio? Basta accostare alcune tipologie di fiori per attirare gli insetti benefici, come coccinelle, api e insetti entomofagi. Prova con la calendula, il fiordaliso o il tarassaco, che daranno anche un tocco di colore al tuo orto in casa.
  5. Soprattutto in estate, ricordati sempre di bagnare, preferibilmente la sera, ma non esagerare: ci sono piante, come il pomodoro, che richiedono un terreno ben asciutto.
  6. Non improvvisare: tieni sempre come punto di riferimento un manuale dedicato all’orticoltura, che ti aiuterà a ricordare il momento migliore per seminare, raccogliere e come comportarti a seconda di eventuali problematiche specifiche. Con il tempo, poi, tutto verrà da sé.

Vuoi continuare a ricevere guide, consigli e offerte esclusive per la tua casa? Registrati gratuitamente su Westwing e scopri un mondo di idee!