Matrimonio autunno

L’autunno è una stagione di grande ricchezza, anche dal punto di vista estetico: pervase da una luce calda e morbida, le sfumature del foliage stupiscono sempre, la natura continua a offrire i suoi frutti e nell’aria c’è un’atmosfera poetica e struggente. Tutti questi elementi contribuiscono al grande fascino del matrimonio in autunno, ricco di significati che richiamano la quiete, l’introspezione e la crescita interiore. Come organizzare un evento a tema? Ecco i consigli per “destagionalizzare” il giorno più bello.

Perché sposarsi in autunno?

Pianificare un matrimonio in autunno può essere una scelta molto saggia. Il clima, tanto per cominciare, è perlopiù gradevole e non si rischia di fare la sauna sotto il velo da sposa o sotto il tuxedo. L’outfit, oltretutto, può essere gestito in modo versatile, senza escludere i tessuti più strutturati: se ti senti una sposa “rock”, ad esempio, puoi osare il chiodo sopra l’abito nuziale. Un altro vantaggio è la possibilità di organizzare un matrimonio last minute (o quasi), tagliando le liste di attesa che normalmente caratterizzano le location più ambite (e, con un po’ di fortuna, anche il budget).

I colori della natura sono uno sfondo perfetto per le foto: i fiori autunnali hanno un fascino sorprendente, per non parlare dei frutti e delle bacche che regalano ispirazioni a non finire per gli allestimenti e gli accessori. Il bouquet vegetale, arricchito con frutta e verdura di stagione, è un’alternativa interessante al solito mazzo di rose: vuoi mettere sfoggiare una composizione di mele incorniciate da fiori in tinta o a contrasto?

La location ideale

Anche se le temperature autunnali sono generalmente miti, le “sorprese climatiche” sono sempre in agguato: da qui l’esigenza di scegliere una location che disponga di spazio sia all’aperto che al chiuso. Per il ricevimento, ad esempio, puoi affittare un pergolato o una tensostruttura dotata di teli da aprire e chiudere in base alle necessità. Il banchetto può ambientarsi anche in un’elegante sala con vetrate affacciate sullo spazio esterno, con vista su un parco, un edificio di interesse storico o una tavolozza di colline variopinte. L’importante è non privarsi del panorama circostante, fosse anche per ammirare le stelle attraverso una copertura trasparente: che ne dici, ad esempio, di una grande serra di campagna?

La palette di colori

I panorami d’autunno affascinano per i contrasti cromatici, giocati su tinte bruciate dall’effetto caldo e seducente. Il flower design e la composizione del bouquet possono attingere a numerose varietà floreali che proprio in questa stagione danno il meglio. Ecco qualche spunto per riempire di colori il matrimonio d’autunno:

  • Rosso, giallo e arancio: helenium, zinnie, garofani e tagete
  • Rosa e malva: cosmos, verbena, nerina e anemoni per un tocco raffinato
  • Blu e viola: aster, fiordaliso, ortensie e viole del pensiero, ma anche amaranto e, perché no, cavolo ornamentale
  • Bianco: calla e fiori di corniolo

Un altro fiore irrinunciabile è la dalia, bulbosa disponibile in numerose varianti cromatiche.

La mise en place

Come apparecchiare la tavola per il matrimonio d’autunno? In base alla forma e alle dimensioni dei tavoli puoi puntare su grandi centrotavola o su piccole composizioni a tema. Coppe e alzatine possono sfoggiare grappoli d’uva, melograni e zucche ornamentali, così come piume, foglie secche, ghiande e legnetti profumati. Per creare più atmosfera puoi sfruttare le candele, utili per riscaldare l’atmosfera anche in versione diurna. Molto azzeccati i vasetti di vetro con marmellate e composte di stagione, perfette come segnaposto o come cadeau per gli ospiti. Tutto intorno puoi posizionare cesti o casette di legno decorati con fiori e primizie, per creare una sinfonia autunnale dal tocco rustico. Volendo puoi agganciare le decorazioni floreali agli schienali delle sedie per arricchire la scenografica del banchetto.

Il menu e la torta nuziale

L’autunno è una stagione che offre grande abbondanza prima del freddo e dei rigori invernali: sulle tavole compaiono tartufi, zucche, nocciole e numerose altre specialità, come i carciofi coltivati nelle zone a clima mite. Il matrimonio d’autunno non può rinunciare a un delizioso menu di stagione: in apertura, ad esempio, puoi proporre un piatto di tagliolini con castagne, una vellutata di zucca o un buon risotto ai funghi. Oltre al classico brasato puoi optare per tortini salati, polpette vegetariane e sformati di verdure per accontentare un po’ tutti. Un bel vino strutturato accompagna degnamente le portate più corpose trasformandosi, all’occorrenza, in un ottimo cadeau de mariage (specie se dotato di etichetta personalizzata). Rigorosamente a tema è anche la wedding cake: puoi puntare su una naked cake ai fichi e noci o una torta nuziale al cacao e frutti rossi. Un’idea simpatica, poi, è allestire un angolo dedicato alle castagne arrostite o una degustazione di cioccolata calda, valide alternative alla confettata o sweet table. La soddisfazione è assicurata, sia per gli occhi che per il palato!

Stai iniziando i preparativi per il grande giorno e hai bisogno di aiuto? Nella nostra sezione dedicata al matrimonio trovi tante idee e consigli utili per curare ogni dettaglio delle tue nozze. Lasciati ispirare!

I nostri suggerimenti per un matrimonio autunnale: