natale sostenibile

Appendere un filo di luci nell’ingresso, preparare l’albero, sistemare qualche decorazione qua e là… cosa c’è di più bello del ricreare la magica atmosfera natalizia a casa propria? Quest’anno però puoi fare un passo in più pensando, oltre all’estetica, anche alla parte etica: evitando gli sprechi, riciclando e vivendo un Natale, per quanto possibile, più green. In fondo, il pianeta è la nostra casa più bella e, per questo motivo, abbiamo selezionato dei consigli per un Natale sostenibile: lasciati ispirare dalle nostre idee!

Decorazioni e addobbi eco-friendly

Riciclare e riutilizzare saranno i capi saldi del tuo Natale sostenibile: ogni anno tendiamo ad acquistare decorazione nuove perché nel tempo il nostro stile cambia e vorremmo poter cambiare anche la casa. Quest’anno, cerca di riutilizzare decorazioni vecchie e, magari chiedi ad amici e parenti se hanno decorazioni che non utilizzano. Inoltre, stili come il vintage e il retrò sono sempre più in voga, in linea con la tendenza verso il riutilizzo. In alternativa, perché non provi con le decorazioni fai da te? Di seguito trovi qualche consiglio da cui partire.

Albero di Natale sostenibile

L’albero di Natale finto è un’alternativa ecologica solo se lo utilizzi per anni! Per produrne uno, infatti, vengono emessi 23 chili di anidride carbonica (ed è anche molto difficile da smaltire). In alternativa, puoi noleggiarlo, oppure comprarne uno vero (se hai la possibilità di ripiantarlo), ma che sia di origine italiana, magari acquistato da una piccola azienda. Oppure, ancora, decora una pianta di casa come albero di Natale alternativo, o segui le idee che ti diamo nella nostra guida all’albero di Natale.

Decorazioni fatte a mano

Se hai voglia di creare qualcosa di nuovo e dare un tocco creativo alle decorazioni di Natale, puoi darti al fai-da-te. Ad esempio, crea una ghirlanda profumata con le bucce d’arancia: ritaglia nelle bucce delle stelline, lasciale a essiccare e poi usa un filo di lana color corda per mettere insieme la tua ghirlanda. In alternativa realizza una ghirlanda fai da te usando rametti di piante aromatiche e fiori secchi.

Puoi decorare l’albero di Natale, invece, con biscottini di pan di zenzero a forma di cuore o stella, e usare fili di lana o cotone per creare delle nappine per l’albero di Natale shabby chic. Oppure puoi divertirti a realizzare dei bellissimi origami natalizi a forma di stelle da appendere al tuo albero o al soffitto.

Luci a basso consumo

Se non vuoi rinunciare alle lucine di Natale, preferisci quelle a Led, che consumano meno di quelle tradizionali. Per un Natale ancora più sostenibile e romantico, sostituiscile dove puoi con candele prodotte in modo artigianale con materiali come la soia. Non lasciare le luci accese tutto il giorno, ma solo di sera, e ricordati di spegnerle quando vai a dormire.

Packaging sostenibili per i tuoi regali

Anche il modo di incartare i regali può significare molto per l’ambiente: di seguito trovi i nostri consigli per realizzare dei pacchetti regalo sostenibili e ridurre gli sprechi:

  1. Ricicla la carta regalo: la carta glitterata, i nastri lucidi e il nastro adesivo non si possono riciclare. Per un Natale green usa carta da pacchi riciclata (o quella dei regali dello scorso anno), oppure, impacchetta i tuoi regali con una semplice carta da pacchi marrone decorata con un filo di lana rosso e un rametto di pungitopo. Se vuoi essere ancora più originale, usa la tecnica giapponese del Furoshiki, per trasformare un foulard o una stoffa di cotone o seta in una bellissima confezione per i tuoi regali. Se non sei un professionista in questo campo, leggi il nostro articolo dedicato a come incartare i regali!
  2. Prepara bigliettini ecologici: per i bigliettini vale la stessa regola che per la carta regalo, i glitter e gli adesivi non vanno d’accordo con il riciclo. Scegli carta prodotta in modo sostenibile, oppure, per un bigliettino amico dell’ambiente, acquista della carta piantabile che ha al suo interno dei semini che germoglieranno una volta interrati.

Questo natale scegli regali sostenibili o solidali: che siano fai-da-te o acquistati da artigiani locali, scegli regali di qualità e durevoli, oppure regala un’esperienza che, anche se limitata nel tempo si trasformerà in un ricordo indelebile.

In cucina senza sprechi

Pranzo di Natale, cenone di Capodanno, aperitivi di auguri con gli amici e cene aziendali di fine anno: sono tante le occasioni in cui ci si siede a tavola durante le feste. Ma ricorda che a tutto c’è un opzione sostenibile, specialmente in cucina!

  1. Abolisci l’usa e getta!

    Il problema dello smaltimento della plastica è ormai noto a tutti e tu puoi contribuire a ridurla evitando piatti e posate usa e getta, preferendo il servizio tradizionale e i tovaglioli di stoffa, ma anche, per un aperitivo informale, stoviglie in bambù riciclabile e cannucce in metallo.

  2. Un menu senza sprechi

    Quando fai la spesa controlla quello che hai già in frigo e nella dispensa e fai una lista essenziale a cui dovrai attenerti per evitare di comprare più del dovuto. In più, cerca di non buttare gli avanzi ma di conservarli per i giorni seguenti, magari distribuendo qualcosa anche tra i tuoi invitati.

  3. Vai sul tradizionale

    Prepara un menù semplice e tradizionale, con ingredienti locali e di stagione, buoni per te e per l’ambiente. Non farti tentare dall’ananas del Sudamerica o dalle fragole fuori stagione, il cui trasporto causa elevate emissioni di CO2, e riduci anche i piatti di carne, a favore di quelli vegetariani o addirittura vegani.

  4. Utensili e accessori da cucina sostenibili

    In cucina, senza accorgercene, usiamo molti prodotti usa e getta o in plastica. Acquista carta da forno riutilizzabile, usa contenitori e vasetti per conservare il cibo invece della pellicola o dei sacchetti in plastica. Invece del deterviso per piatti liquido acquistane una variante solida e scegli spugne e strofinacci realizzati con materiali ecologici.

Moda etica per le feste

Durante le feste spesso ci lasciamo tentare acquistando vestiti nuovi da sfoggiare per le cene o i pranzi. La sostenibilità passa anche da quello che scegliamo di indossare: abolire gli acquisti dalle grandi catene di fast fashion significa non solo limitare gli sprechi di risorse per produrre gli abiti e smaltirli (un abito di bassa qualità dura meno), ma anche una tutela del lavoro e dell’essere umano. Quindi quest’anno, per le tue feste di Natale, vestiti in modo consapevole:

  • compra vestiti artigianali da produttori della tua zona, sartoriali o artigianali;
  • fai un giro nei negozi vintage e dell’usato;
  • fai uno swap party: invece di scambiarti i regali, scambia i vestiti con i tuoi amici, magari un abito che non usi più o che vorresti buttare tornerà utilie a qualcun altro!

Vacanze di Natale sostenibili

Le feste di Natale sono l’occasione per rilassarsi e prendersi qualche giorno di vacanza, ma anche questa può essere sostenibile e green. Scelti un hotel, un campeggio, un B&B dall’anima ecologica, dove tu possa consumare prodotti biologici e a chilometro zero, situato in un edificio a bassi consumi o dove, ad esempio, tu possa fare un corso per imparare a cucinare con le verdure dell’orto, fare le candele o i cosmetici.

Valorizza il territorio italiano scegliendo di viaggiare vicino e lasciando a casa il più possibile l’automobile. Riscoprire borghi e città del nostro territorio significa consumare meno CO2 per gli spostamenti e dare una mano alle realtà locali a risollevarsi da questo momento difficile. Ecco qualche consiglio: Dove andare a Natale in Italia: mete classiche e alternative.

Suggerimenti:

Hai visto com’è facile essere green? Nella nostra sezione dedicata alle idee natalizie trovi altre idee per festeggiare il Natale con stile, in modo classico o con un twist più originale!