Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

letto con lenzuola effetto marmo e coperta rosa

Il materasso ti accoglie per tante ore ogni notte e influisce direttamente sulla qualità del tuo riposo. Ecco perché, oltre alla necessità di scegliere un modello adatto, devi anche pensare alla sua cura e alla giusta manutenzione. Leggi tutti i nostri consigli per eliminare le macchie, la muffa e i temuti acari e dormire sonni tranquilli. Inoltre, scopri come pulire il materasso in modo efficace grazie a ingredienti e metodi completamente naturali. Bastano pochi gesti per garantirti un riposo perfetto!

Come pulire il materasso in modo efficace

Notte dopo notte, il materasso accumula polvere, sudore, germi e sporco, rischiando di mettere a rischio la tua salute. Per mantenerlo sempre impeccabile, ti consigliamo di procedere periodicamente alla sua pulizia profonda, almeno un paio di volte l’anno, con il cambio di stagione. Ecco i passi da seguire per compiere un lavoro perfetto: l’ideale è farlo in una giornata di sole e di vento forte. E non dimenticare di controllare le indicazioni di lavaggio sull’etichetta!

  • Per prima cosa, togli la biancheria e il coprimaterasso e metti tutto in lavatrice. Se ti è possibile, esponi il materasso a contatto diretto con i raggi solari, possibilmente in verticale.
  • Aspira bene la superficie di entrambi i lati, usando l’aspirapolvere con la spazzola o il bocchettone adatto al tessuto.
  • Lo strumento migliore per igienizzare è sicuramente la pulitrice a vapore. Per smacchiare il materasso ti consigliamo poi di strofinare un panno in microfibra o uno spazzolino con una soluzione smacchiante apposita, meglio se naturale.
  • Una volta finito, passa un altro panno asciutto per togliere un po’ di umidità.
  • Lascia asciugare bene per diverse ore, se possibile sul terrazzo o davanti alla finestra. Per evitare la formazione di muffa sul materasso, prima di rimetterlo al suo posto assicurati che sia perfettamente asciutto.

Macchie, muffa e acari

Ci sono molti modi diversi per smacchiare il materasso, a seconda del tipo di macchia. Le più difficili da rimuovere sono sicuramente quelle di sangue: se sono recenti, passa subito un panno imbevuto di acqua fredda, altrimenti versa sulla chiazza un po’ di acqua ossigenata, lascia agire e poi usa uno straccio umido per strofinare. Se si tratta di urina, trucco o bevande, usa una soluzione a base di acqua e aceto o limone, ideale per eliminare i batteri e l’odore.

Per togliere la muffa dal materasso, pericolosa per le vie aeree e per chi è allergico, usa la stessa miscela di acqua e aceto. Per praticità, versala in un contenitore spray, spruzza su tutta la superficie e su entrambi i lati, poi lascia asciugare bene. Se vuoi eliminare anche l’odore, aggiungi qualche goccia di olio essenziale al tea tree, ottimo per disinfettare e gradevolmente profumato.

Nonostante non siano visibili, acari, batteri e germi proliferano sul tuo letto. Questo accade perché si nutrono proprio delle particelle di pelle umana che si accumulano sui tessuti. La prevenzione è sicuramente la cura migliore: cambia le lenzuola tutte le settimane e arieggia la stanza ogni giorno per almeno mezz’ora, anche in inverno. Sono infatti le basse temperature a contrastare la crescita degli acari sul materasso. In più, esistono diversi prodotti acaricidi ad hoc.

Gamba che spunta da lenzuola bianche

Bicarbonato e altri metodi naturali

Ora che sai come pulire il materasso, prova a sostituire i classici detergenti da supermercato con miscele fai-da-te a base di ingredienti naturali. Oltre al limone e all’aceto, che già ti abbiamo consigliato per rimuovere le macchie più ostinate, tieni sempre a portata di mano il bicarbonato.

Per igienizzare tutta la superficie ti basterà versarne sopra un paio di manciate, lasciare agire qualche ora e poi rimuovere con l’aspirapolvere. Puoi anche preparare una pasta più densa, usando un po’ di acqua, da strofinare sulle chiazze che non riesci a rimuovere.

Puoi persino usare un vecchio contenitore spray, svuotato e sciacquato, e riempirlo con una soluzione a base di acqua, bicarbonato e qualche goccia del tuo olio essenziale preferito, come lavanda, limone, eucalipto e tea tree.

Consigli utili

Per evitare di passare ore e ore nelle pulizie di casa, a volte serve solo conoscere qualche piccolo trucco. Oltre a sapere come pulire il materasso in modo efficace, metti in atto tutti gli stratagemmi necessari per fare in modo che non si macchi e sia sempre in ottime condizioni. Ecco qualche consiglio utile per ottimizzare i tempi.

  1. Prima di rifare il letto, quando ti svegli, arieggia sempre la stanza. Eviterai così la proliferazione degli acari.
  2. Cerca di aspirare bene il pavimento e le superfici, almeno una volta a settimana, per evitare che la polvere si depositi anche sul materasso.
  3. Usa sempre un coprimaterasso resistente per proteggere da macchie, sudore e liquidi.
  4. Se hai degli animali in casa, prova a limitare il tempo che passano sul tuo letto. Se proprio non ci riesci, lava più frequentemente la biancheria.
  5. Se hai un materasso in lattice, non pulirlo mai con troppa acqua, ma passa solo un panno umido e lascia asciugare per diverse ore.
  6. Secondo gli esperti, il materasso andrebbe cambiato ogni dieci anni: ricordati di farlo e scegli quello nuovo in base alle tue esigenze personali.

Vuoi rendere il tuo letto più accogliente? Registrati su Westwing e scopri la nostra selezione!

banner guide e consigli