Pentole in rame

Le pentole e le stoviglie in rame sono molto diffuse nelle cucine italiane. Ma questo materiale può essere presente anche nelle altre stanze della casa dove, non di rado, appare sotto forma di oggetto decorativo. Siamo di fronte a un metallo dalle innumerevoli proprietà e dall’alto valore estetico con cui, però, il passaggio del tempo può essere poco clemente. Se non trattato e pulito in modo adeguato, infatti, il rame può invecchiare e andare incontro a un antiestetico processo di ossidazione che dà vita a una particolare patina verdastra: oltre a essere brutta a vedersi, può essere anche pericolosa per l’uomo e per l’ambiente. Continua a leggere per scoprire come pulire il rame: dai rimedi naturali ai prodotti chimici, ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo. 

Come pulire il rame con metodi naturali 

È certamente necessario un po’ di olio di gomito, ma per pulire il rame si possono utilizzare anche metodi ecologici che prevedono l’utilizzo di prodotti totalmente naturali. Chi porta avanti una gestione della casa green, quindi, può contare su diversi rimedi che fanno raggiungere ottimi risultati senza inquinare. E la buona notizia è che, probabilmente, li hai giò nella tua cucina. Passiamoli al vaglio. 

  1. Aceto. L’aceto bianco è amico del rame, e le sue caratteristiche lo rendono un valido alleato delle pulizie ecologiche in casa. Se hai pentole o oggetti di rame ossidati, procurati un panno morbido, dell’aceto e del sale fino (perfetto per non graffiare le superfici). Amalgama gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo e, aiutandoti con il panno, strofina le superfici ossidate. Se il rame è molto compromesso, puoi aiutarti con uno spazzolino da denti. Terminata l’operazione, risciacqua a fondo e asciuga le superfici con delicatezza. Se lo sporco è ostinato, metti preventivamente a bagno i tuoi oggetti in rame in una soluzione di acqua bollente, aceto bianco e sale.
  2. Succo di limone. Grande alleato delle pulizie ecologiche, il succo di limone possiede l’acidità perfetta per pulire il rame ossidato. Puoi procedere in diversi modi. Puoi mettere a mollo gli oggetti da pulire in una soluzione di acqua salata calda con l’aggiunta di limone, per poi strofinare il tutto con una spugna non abrasiva (così da non rigare il metallo). In alternativa puoi immergere la spugnetta direttamente nel succo di limone e passarla poi sulle stoviglie ossidate. Usare il limone è sempre un’ottima idea, anche come manutenzione ordinaria degli oggetti in rame: è infatti perfetto per donare lucentezza. Per la manutenzione ordinaria puoi passare il limone una volta al mese.

I rimedi naturali per pulire il rame sono metodi economici, perché utilizzano ingredienti che tutti noi abbiamo in casa, e aiutano a proteggere l’ambiente, contribuendo a mantenere salubre l’aria che respiriamo in casa. 

Come pulire il rame con metodi chimici 

Come pulire il rame se è particolarmente incrostato? Quando gli ingredienti naturali proprio non funzionano, è tempo di passare ai prodotti chimici: in questo caso bisognerà strofinare di meno perché la composizione del prodotto agirà più velocemente facendoti fare meno fatica. In questo caso, però, ti consigliamo di utilizzare i guanti per non far venire in contatto la pelle con il prodotto. 

Questi prodotti si possono trovare tranquillamente al supermercato insieme agli altri detergenti per la casa. Sulla confezione è riportata la destinazione d’uso e quindi l’efficacia nel pulire il rame. 

In alternativa, se non vuoi acquistare un prodotto specifico, puoi provare con l’ammoniaca. Ti basterà utilizzare un panno imbevuto di acqua e ammoniaca, che poi dovrai passare sulla superficie in rame da pulire. Per donare lucentezza alle tue stoviglie puoi utilizzare una soluzione formata da semplice detersivo per i piatti e ammoniaca: passala sugli oggetti in rame con un panno o una spugnetta non abrasiva e poi risciacqua abbondantemente. Le tue stoviglie saranno come nuove. 

Suggerimenti:

Domande frequenti 

Se il verderame non sparisce o la superficie delle tue stoviglie e dei tuoi oggetti decorativi è particolarmente incrostata, c’è bisogno di qualche asso nella manica in più. 

Cerchi qualche consiglio per tenere sempre in ordine la tua casa? O vuoi scoprire metodi di pulizia alternativi e più amici dell’ambiente? Dai un’occhiata alla sezione “Ordine e pulizia“: troverai tanti consigli a tema!