Come pulire la pelle

La pelle sintetizza al meglio il concetto di eleganza e comfort. È il materiale perfetto per impreziosire un arredo con un bel divano, per darsi un tono più rock con un “chiodo” oppure per delle tanto morbide quanto raffinate scarpe per una cerimonia. Insomma, la pelle sta bene su tutto! Tuttavia è anche estremamente delicata e rischia di rovinarsi e macchiarsi facilmente. Allora come pulire la pelle? Esistono diversi metodi per mantenerla sempre morbida e lucente . Solitamente i più efficaci sono quelli naturali possibili da realizzare con prodotti alla portata di tutti. Quali sono? Scoprilo leggendo le prossime righe. Osserveremo insieme le soluzioni migliori per pulire la pelle senza rovinarla.

Come pulire la pelle?

Banalmente, la prima cosa da fare prima di effettuare qualunque pulizia, è accertarsi che si abbia a che fare con della vera pelle e non con dell’ecopelle. Quest’ultima è un prodotto sintetico e di conseguenza viene trattata con prodotti differenti.

Nella riflessione su come pulire la pelle il punto di partenza è la rimozione della polvere. Puoi passare semplicemente l’aspirapolvere oppure un panno umido. Come già anticipato, la pelle è molto delicata, perciò evita di sfregarla con troppo foga: potresti graffiarla e comprometterla definitivamente!

Se sono presenti delle macchie, una delle soluzioni più semplice per eliminarle è rappresentata da acqua e sapone. È di vitale importanza però assicurarsi che il sapone sia neutro e naturale: non deve contenere né il solfato di sodio né prodotti chimici che potrebbero danneggiare la pelle. Il consiglio è poi di passare il panno bagnato e poi immediatamente asciugare, ripetendo l’operazione fino a quando la macchia non sarà scomparsa. Questa tecnica è efficace sui pellami particolarmente sporchi, dove è necessario sciogliere le macchie gradualmente senza strofinare troppo la superficie.

Un altro metodo naturale per togliere le macchie è utilizzare del latte scremato oppure il latte detergente per il viso. Bagna un batuffolo di cotone e tampona la macchia con movimenti circolari e delicati. Dopodiché risciacqua con un panno umido ed asciuga immediatamente. Hai presente in Karate Kid quando il maestro Miyagi insegnava a Daniel Sun il movimento “togli la cera, metti la cera”? Ecco, i tuoi movimenti per pulire la pelle rispecchieranno un po’ la celebre scena!

I migliori accessori e arredi in pelle:

Come togliere la muffa dalla pelle

Specialmente sui divani e sulle poltrone con il tempo si possono formare delle macchie di muffa. Essendo invasive bisogna agire il prima possibile affinché la muffa non comprometta l’intero arredo. Ma come pulire la pelle in questo caso?

Utilizzando l’antico rimedio della nonna con acqua e aceto. Quest’ultimo ha tantissime proprietà, tra cui quella di essere anche un formidabile anti-muffa. La soluzione impiegata  però deve essere poca, e come visto poco righe più su, deve essere passata ed immediatamente asciugata. Se il tessuto si ammolla nella soluzione rischia anche di macchiarsi.

Se la pelle è scamosciata oppure nabuk puoi tentare di rimuovere la muffa con la vasellina. Copri la macchia con uno strato sottile, lascia riposare per un po’ e rimuovila con una spugnetta non abrasiva. Presta sempre la massima attenzione per non rigare la pelle. Se la vasellina non è sufficiente applica una miscela di acqua e alcol. Prima di iniziare a trattare la pelle fai una prova in una piccola zona e assicurati che il tessuto non perda il colore. La pelle è un elemento vivo e passando da una qualità di pellame all’altra la reazione ai detergenti potrebbe essere differente.

E le macchie difficili?

Come pulire la pelle quando le macchie sono particolarmente ostinate? È possibile affidarsi ancora una volta a rimedi completamente naturali. Poco fa abbiamo visto quanto l’aceto sia utile a combattere la muffa e guarda caso, è anche un sensazionale smacchiatore. Infatti l’aceto, grazie alla presenza dell’acido acetico nella sua composizione, riesce ad aggredire in profondità anche le macchie più ostinate.

Quando neanche l’aceto risolve il problema bisogna ricorrere a prodotti specifici. Quelli più efficaci sono a base d’olio ed una volta applicati vanno lasciati asciugare sulla superficie. Un’ alternativa completamente naturale è anche la cera d’api.  Grazie al suo eccezionale potere detergente risulta ottima per pulire la pelle.

Ci sono macchie però veramente ostinate, magari intrise di coloranti. L’ultima spiaggia è allora data da un’altra soluzione naturale: il dentifricio. Va utilizzato quello a pasta e non la versione gel. Mettine una punta su un vecchio spazzolino dalle setole morbide e con estrema delicatezza inizia a grattare la macchia. Una volta effettuata l’operazione va subito ripulito. Se anche questa soluzione non porta ai frutti sperati non resta che ricorrere a detergenti leggermente abrasivi. In commercio ne esistono tantissimi, ma attenzione a quale scegliere: basta un attimo di distrazione per rovinare il colore della pelle. Per evitare di sbagliare puoi comunque sempre rivolgerti ad un pulitore professionista.

Se hai trovato utile ciò che hai letto fin qui su come pulire la pelle, leggi le nostre guide nella sezione “Ordine e pulizia”. Troverai tanti altri consigli e idee per far sì che nulla in casa tua sia fuori posto!

banner lifestyle