Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Cucina bianca con grande frigorifero

C’è un modo corretto di riordinare il frigorifero? La risposta è sì, se conoscete i nostri consigli e trucchi. Nella nostra guida frigorifero 1×1 vi mostreremo tutto quello che dovete sapere: a partire dalle diverse temperature degli scomparti, all’ordine da tenere fino alle verdure e alla frutta che non si sentono affatto a proprio agio al freddo. Ecco la nostra guida ai frigoriferi!

Cosa deve stare nel frigo?

Tutto rimane fresco e durevole in frigorifero? Sbagliato! Non tutti gli alimenti sono adatti per la conservazione a temperature fresche. Alcuni durano persino meno e diventano in fretta immangiabili. La regola empirica si applica alla frutta e alla verdura: alcune varietà coltivate in zona possono essere conservate in frigorifero, mentre le varietà esotiche stanno meglio a temperatura ambiente. Ci sono però alcune eccezioni. Vi diremo come riordinare correttamente il vostro frigo, cosa ci va e cosa no!

Alimenti da frigo:

  • L’uva e i frutti di bosco amano il freddo, così si mantengono croccanti.
  • In frigorifero i datteri si mantengono succosi.
  • I funghi freschi durano qualche giorno di più se riposti in frigo.
  • I broccoli e i cavolfiori resistono meglio in frigorifero.
  • L’insalata a foglia deve essere conservata nello scomparto inferiore delle verdure per mantenerla fresca e croccante.

Il frigorifero può essere utilizzato anche per riporvi i cosmetici. Sieri e creme lasciano uno strato di freschezza sulla pelle e lo smalto per unghie dura più a lungo se conservato in frigorifero.

Per alcuni alimenti, la conservazione in frigorifero ne pregiudica il gusto e la durata. Per essere sicuri di mettere solo le cose giuste in frigorifero in futuro, ecco una piccola panoramica di quali alimenti è meglio riporre altrove:

Alimenti da non mettere in frigo:

  • I pomodori odiano il freddo: i pomodori perdono il loro gusto in frigorifero. Potete mettere i pomodori in una ciotola sul piano di lavoro o a mo’ di decorazione.
  • Le cipolle diventano acquose: se le cipolle sono conservate in frigorifero, attirano l’acqua. In questo ambiente, anche l’aglio fa in fretta la muffa. Per questi alimenti è meglio un posto asciutto.
  • Gli avocado rimangono duri: se conservate gli avocado in frigorifero, eviterete che i deliziosi frutti maturino e diventino morbidi, il che dovrebbe essere naturale per un buon guacamole.
  • Il miele cristallizza al freddo: il miele perde la sua cremosità perché cristallizza al freddo. Per gustare l’oro liquido sul pane o nel tè al mattino, si consiglia di conservare il miele in un armadio da cucina a temperatura ambiente.
  • Caffè & Frigorifero, no grazie: si potrebbe pensare che il frigorifero sia un buon posto per conservare il caffè. Purtroppo il caffè assorbe gli odori e cambia il suo gusto. Consiglio: per un aroma duraturo, è meglio tenere la polvere di caffè in barattoli ermetici.

Come organizzare il frigorifero

È meglio prestare attenzione ad alcune cose quando si organizza il frigo. Ciò che all’inizio sembra complicato, alla fine è più facile di quanto si pensi. La corretta organizzazione del frigorifero presenta alcuni vantaggi. Da un lato si crea ordine, dall’altro il cibo rimane fresco più a lungo, perché c’è un posto perfetto per ogni alimento. La ragione di ciò è dovuta alle diverse temperature – chiamate anche zone fredde – nei rispettivi comparti. Vi mostreremo dove si trova la temperatura ottimale per i vostri alimenti e vi aiuteremo ad organizzare al meglio il frigorifero.

Cosa vi serve:

  • scatole e contenitori vari
  • barattoli per la conservazione
  • pellicola antiscivolo
  • etichette

Il posto perfetto per ogni alimento in frigo:

  • Latte: sempre nel punto più freddo, durerà molto di più.
  • Succhi di frutta: tenerli vicino al latte perché si conservino freschi più a lungo.
  • Vino bianco: la vostra migliore amica sta per arrivare e vorreste godervi un bicchiere di vino bianco fresco sul balcone? Affinché le bottiglie non rotolino avanti e indietro nel frigorifero, è possibile utilizzare una pellicola antiscivolo, come quelle che normalmente si stendono sotto il tappeto.
  • Uova: lasciarle sempre nella confezione per proteggerle dalla condensa. Ancora meglio: conservarle in lattine speciali.
  • Salse aperte: sappiamo come funziona: dopo una grigliata, tutte le salse sono aperte e si perde di vista tutto quello che c’è in frigorifero? Siate inventivi ed etichettate le bottigliette dopo l’apertura. In alternativa, è anche possibile etichettare lo scomparto del frigorifero in modo da poter trovare immediatamente ciò che si sta cercando quando si cerca la salsa barbecue.
  • Marmellate e simili: raggruppatele sempre in scatole. Così avete tutto il necessario per una colazione domenicale a portata di mano.
  • Frutta: tutti hanno sentito dire che le mele permettono ad altri tipi di frutta e verdura di maturare più velocemente se riposti vicino. Pertanto, si consiglia di conservare sempre le verdure in scatole separate. In questo modo si garantisce una maggiore durata di conservazione.
  • Smoothies: al mattino siete di fretta? Preparate lo smoothie la sera, in modo che la mattina seguente sia sufficiente gettare la frutta tritata nel frullatore. Per mantenere freschi gli ingredienti durante la notte, è sufficiente conservare i pezzi di frutta in un barattolo chiuso in frigorifero.

Consigli e trucchi per la pulizia del frigo

Si raccomanda di pulire il frigorifero ogni quattro settimane per evitare l’accumulo di germi o odori indesiderati. Come si fa è una questione di gusti personali. Normalmente è sufficiente utilizzare per la pulizia una soluzione di idrossido di sodio o aceto. Entrambe le varianti eliminano gli odori, puliscono e disinfettano le superfici. Le impurità più forti possono essere pulite anche con un po’ di detergente.

Con un frigorifero normale, di solito non è necessario lavorare con disinfettanti aggiuntivi, a condizione di pulire il frigorifero ad intervalli regolari. La pulizia del frigorifero include anche sbrinare il freezer. Si consiglia di farlo due volte all’anno per aumentare l’efficienza dell’apparecchio e risparmiare energia nel lungo termine.

L’ordine è d’obbligo: consigli organizzativi per il vostro frigorifero

organizzare il proprio frigorifero può essere molto facile se si conoscono alcuni trucchi. Ora che è chiaro quale scomparto ha la temperatura ottimale del frigorifero, è il momento di riordinare il vostro cibo. Si consiglia di mettere insieme alimenti simili, in quanto di solito sono necessari nello stesso momento. Le marmellate e gli alimenti spalmabili possono essere posizionati su un vassoio alto o in una scatola aperta, così si hanno diverse cose pronte per il tavolo della colazione.

Si consiglia inoltre di acquistare contenitori in vetro riciclabili, allo stesso tempo igienici e pratici. Ad esempio, una scatola potrebbe essere utilizzata per conservare diversi tipi di formaggio e un’altra per salsicce e salumi. Rendete più facile mantenere in ordine le cose in frigorifero utilizzando anche gli scomparti già previsti per uova, burro, verdura e frutta. Non è solo una questione di tempertura: mantenere un posto fisso garantisce garantisce un maggiore ordine nel vostro frigo.

Al di là di questo, non dimenticate di pulire regolarmente il frigorifero. In questo modo è possibile eliminare i residui di cibo, avere una visione d’insieme degli alimenti ed evitare che germi e batteri si diffondano troppo. Con i nostri consigli, tutto rimane fresco e super ordinato! Nella selezione esclusiva di WestwingNow troverete anche barattoli abbinati e raffinati vasetti di conservazione per aiutarvi a mettere a posto il vostro frigorifero.