Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Asciugatrice con asciugamani

Consumi, programmi, classe energetica: quando si tratta di scegliere la migliore asciugatrice, sono tantissime le informazioni da conoscere. Per aiutarti nell’acquisto, abbiamo confrontato le caratteristiche principali dei modelli in commercio, identificando tutte le variabili da considerare. Inoltre, devi tenere sempre bene in mente l’ingombro: hai già pensato a dove posizionarla? Ecco tutto quello che devi sapere per trovare l’asciugatrice perfetta per le tue esigenze.

5 elementi per scegliere la migliore asciugatrice

Per prepararti alla scelta, parti dai dati tecnici che differenziano un modello dall’altro. Imparare a leggere l’etichetta è basilare per comprendere il funzionamento e le performance di ogni tipo di asciugatrice.

  1. Capacità di carico

    Tra le prime cose da verificare, c’è la quantità di indumenti e biancheria che puoi asciugare in un solo passaggio. Normalmente le asciugatrici da 5-6 kg di carico sono ideali per una coppia, mentre per una famiglia di quattro persone è meglio passare a 7-8 kg.

  2. Consumi

    Per capire quanto l’elettrodomestico scelto inciderà sulla bolletta dell’energia, controlla la classe energetica. Nel caso dei modelli più all’avanguardia, classificati come A+++, si parla di consumi medi annui intorno ai 140-180 kWh. Più si scende di classe, più si consuma: una classe B può arrivare persino a 450 kWh. Un’asciugatrice all’avanguardia può farti risparmiare energia!

  3. Classe di condensazione

    Un’altra informazione importante riguarda la quantità di vapore condensato. Per le migliori asciugatrici, di classe A, si parla del 90% di umidità condensata, ovvero di tempi più rapidi.

  4. Programmi

    Normalmente, più scelta c’è meglio è. Un’asciugatrice di alta gamma di solito ha programmi specifici per ogni tipo di indumento, dai jeans ai capi in lana, dalla seta alle camicie, senza dimenticare optional interessanti come il programma antiallergico, il pronto armadio e il baby, adatto a neonati e bambini.

  5. Funzioni

    Tra le funzionalità davvero importanti, ci sono il sensore di umidità, l’avvio ritardato e la possibilità di controllare l’accensione via app.

Asciugatrice: tipologie e caratteristiche

Oltre alle informazioni cruciali riguardo al funzionamento, per scegliere la migliore asciugatrice ti consigliamo di valutare attentamente la tecnologia adottata. Non tutte funzionano allo stesso modo: ecco quali sono le diverse tipologie.

  • Asciugatrici con pompa di calore: sono le più moderne e attualmente le più diffuse sul mercato. Funzionano proprio grazie a una pompa di calore interna che genera l’aria calda e consumano meno rispetto alle altre. Costano di più, ma alla lunga consentono di risparmiare sulla bolletta energetica.
  • Asciugatrici a condensazione: in questo caso l’asciugatura è possibile grazie a un condensatore interno che sfrutta il vapore ottenuto dai capi bagnati e lo raccoglie in un serbatoio, senza bisogno di uno scarico per l’acqua. Come nel caso precedente, i costi sono più alti, ma la tecnologia consente un notevole risparmio.
  • Asciugatrici a espulsione: più economiche rispetto alle altre due tipologie, necessitano di un tubo per scaricare il vapore. Devono però essere sistemate in un luogo apposito, dato che l’evaporazione verso l’esterno potrebbe alzare di qualche grado la temperatura della stanza e danneggiare le pareti.

Come trovare il modello giusto: modelli e stili

Dopo aver valutato le diverse specifiche tecniche e tecnologiche delle migliori asciugatrici, inizia la parte più personale della scelta. Hai già pensato a dove metterla? Se hai poco spazio a disposizione, la soluzione migliore consiste nell’impilare lavatrice e asciugatrice a colonna, grazie a un supporto apposito oppure a un mobile dedicato. Può essere l’occasione perfetta per riorganizzare lo spazio nel tuo locale adibito a lavanderia.

Per quanto riguarda il lato estetico, i produttori hanno seguito un percorso piuttosto uniforme nella progettazione e costruzione. Normalmente il rivestimento esterno è in plastica robusta color bianco, con dettagli in acciaio inox (come il cestello interno). L’oblò frontale può essere trasparente o schermato, ma in alcuni casi la carica è dall’alto. Per quanto riguarda i comandi, puoi optare per le classiche manopole o il display touch.

Prima di acquistare, valuta bene lo spazio di manovra: l’asciugatrice deve essere posizionata in un punto in cui puoi aprire facilmente il cestello e accedere a filtro e vaschetta. Calcola anche qualche centimetro per i cavi elettrici ed eventuale tubo di scarico, per i modelli più vecchi. Nel caso di asciugatrice a incasso, aggiungi lo spazio extra per il pannello di copertura.

Consigli per prolungare la vita dell’asciugatrice

Ora che sai praticamente tutto sull’asciugatrice, scopri anche come far durare nel tempo il tuo acquisto. Bastano poche accortezze per prolungare la sua vita.

  1. Per evitare guasti e malfunzionamenti, fai sempre attenzione ai diversi programmi e segui le indicazioni per il carico massimo.
  2. Indicativamente, il cestello deve essere riempito a metà o poco più.
  3. Prima di mettere i capi bagnati all’interno, scuotili leggermente.
  4. Una volta finito il ciclo di asciugatura, togli subito gli indumenti e piegali.
  5. Pulisci regolarmente i filtri e svuota il cassetto dell’acqua dopo l’uso.
  6. Una volta ogni tre mesi, pulisci il cestello con una soluzione a base di acqua e aceto.
  7. Usa l’asciugatrice solo quando necessario, ovvero durante la stagione fredda e quando c’è umidità. Se puoi, con le belle giornate di sole stendi sempre all’esterno.

Ti è piaciuta questa guida alla scelta della migliore asciugatrice? Allora registrati gratuitamente su Westwing e continua a ricevere consigli e offerte esclusive.

banner guide e consigli