23.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Top cucina materiali

La cucina è il cuore della casa. Per chi ama cucinare (e mangiare!) è una delle stanze da arredare con più attenzione, considerando ogni piccolo dettaglio. Nel corso degli anni i top cucina hanno subito innumerevoli evoluzioni. Talmente tante che oggi orientarsi tra i diversi materiali disponibili diventa un’impresa non da poco. E allora quali scegliere? Dovrai prendere in considerazione diversi aspetti prima di decidere quale sia il top cucina tagliato sulle tue esigenze. Questa guida nasce appositamente per accompagnarti tra i materiali più diffusi facendoti scoprire tutte le loro caratteristiche.

Top cucina: estetica o funzionalità?

Il dilemma più grande nella scelta di un top cucina è tra estetica e funzionalità. Sono due aspetti ugualmente importanti, che non possono essere in alcun modo trascurati. La buona notizia è che non è necessario sacrificarne uno in nome dell’altro.

Per quanto riguarda il primo, l’estetica, è fondamentale che esso sia un’espressione dello stile conferito alla casa. Il top cucina potrà essere in marmo per allinearsi al design classico della cucina, oppure in acciaio inox per seguire i dettami di una composizione contemporanea.

Dall’altro lato il top cucina è un vero e proprio piano di lavoro. Quindi sarà soggetto frequentemente ad urti e sollecitazioni. In più dovrà vedersela con prodotti che a lungo andare potrebbero rovinarlo. Prova solo a pensare all’acqua che potrebbe infiltrarsi oppure al sale che potrebbe corroderlo.

E allora cosa scegliere nell’eterna lotta tra estetica e funzionalità? Bisogna trovare il giusto compromesso. Per fortuna l’avanzamento tecnologico del settore ci viene in aiuto. Esistono nuovi materiali per top cucina che abbinano la funzionalità con una sempre più ricercata bellezza estetica. Non resta altro che scoprirli!

I materiali più diffusi

Quali sono i materiali più diffusi per i top cucina? Ecco una panoramica dei principali con i rispettivi pro e contro.

Top cucina Laminato

È uno dei top più comunemente utilizzati. Concilia per quanto possibile qualità e prezzo. Il suo punto di forza è indubbiamente la versatilità: è presente in tantissime colorazioni in grado di riprodurre effetti naturali di materiali come il legno e la pietra.

Dal punto di vista tecnico si contraddistingue per la sua capacità di non assorbire liquidi e per la sua resistenza agli urti, ai graffi e alle abrasioni. Tuttavia il suo punto debole è la resistenza al calore. Si consiglia di usare sempre un sottopentola per evitare che le alte temperature deformino o danneggino il top cucina.

Top cucina HPL

Potremmo definirlo come l’evoluzione tecnologica del classico laminato. È costituito internamente da strati di fibre di cellulosa combinati con delle resine termodurenti. Questo particolare trattamento conferisce al top una buona resistenza.

La sua superficie non è porosa, e per tale motivo non teme i possibili danni causati dall’acqua, dal vapore e dalle infiltrazioni di oli. Anche la resistenza al calore è implementata rispetto al classico laminato: regge fino a temperature intorno ai 180 gradi.

Top cucina in marmo e granito

Il marmo e il granito sono due materiali per top da cucina che mantengono un fascino senza tempo. Sono gli ideali per una cucina in stile classico, ma anche per le nuove tendenze del design industrial. Si sposano perfettamente con gli abbinamenti in legno donando alla cucina un’eleganza unica.

I top cucina in marmo e granito sono resistenti e longevi. L’unico elemento che gioca a loro sfavore è il prezzo.

Top cucine in quarzo

Il quarzo a livello estetico riproduce verosimilmente le caratteristiche del marmo. Viene impiegato frequentemente nelle cucine moderne. Questo top cucina si compone per il 95% da quarzo naturale e per il restante da resine e pigmenti ossidi utili per correggerne caratteristiche ed aspetto.

Un piano da cucina in quarzo risulta molto resistente all’abrasione, alle macchie e agli agenti acidi. La somiglianza con il marmo non è solo a livello estetico, ma purtroppo anche a livello di prezzi.

Top cucina in Dekton

Il livello tecnologico più alto probabilmente si tocca con il Dekton. Tra i materiali per top cucina è quello che fornisce le migliori prestazioni. È composto da una sofisticata miscela di materie prime utilizzate nella produzione di vetro, materiali ceramici e quarzo di altissima qualità.

Il Dekton è estremamente resistente a graffi, shock termici, raggi UV, luci e acidi dei detersivi. Inoltre è anche molto versatile. Viene prodotto in diverse colorazioni: dal lucido all’opaco fino agli effetti naturali come la pietra.

Oltre a tutte queste caratteristiche si aggiunge anche la facilità di pulizia della superficie. Come i migliori supereroi anche il Dekton ha un punto debole. Nei punti più esposti, ovvero gli angoli, i bordi e le bisellature è piuttosto sensibile agli urti.

Una gallery per ispirarti:

Come scegliere il top cucina:  3 fattori da considerare

Nella scelta dei materiali per top cucina bisognerà tenere in considerazione alcuni importanti fattori.

3 aspetti da considerare:

  1. Stile

    Il top cucina non è solo un elemento funzionale, ma un vero è proprio componente d’arredo. Per tale motivo dovrà essere in sintonia con tutti gli altri elementi presenti in cucina. Il marmo o il granito si adatteranno ad uno stile classico, il quarzo e il Dekton a quello contemporaneo, mentre il laminato grazie al suo ecclettismo troverà diverse applicazioni.

  2. Utilizzo

    Nella valutazione tra funzionalità ed estetica dovrai anche tenere in considerazione quanto frequentemente utilizzi l’angolo cottura. Se ovviamente sei un appassionato di cucina e sfrutti ogni occasione per metterti ai fornelli, la soluzione ideale potrebbe essere un top cucina particolarmente resistente. Al contrario se sei una persona che passa gran parte del tempo fuori casa potresti concentrarti di più sul lato estetico.

  3. Prezzo

    I materiali per top cucina sono svariati, così come lo è la loro gamma di prezzi. Nell’acquisto di un top cucina tieni sempre in considerazione il budget a disposizione per orientarti sul miglior rapporto qualità prezzo.

Ora dovresti avere le idee un po’ più chiare: scegli il materiale che meglio si adatta alle tue esigenze e al tuo stile e rinnova la tua cucina!

banner guide e consigli