Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

tavola apparecchiata per la colazione con pane, succo e tazze

Qual è il modo migliore per iniziare la giornata con il piede giusto? Facendo colazione! È il pasto più importante della giornata. Quello che ci darà l’energia necessaria per affrontare la mattinata ed essere svegli e reattivi. Solo così potremmo varcare la soglia dell’ufficio senza timore e senza essere già stanchi prima di iniziare. In questo articolo parliamo di una variante molto apprezzata all’estero: la colazione salata. Scopri come prepararla in modo equilibrato per iniziare con la carica giusta.

Meglio una colazione dolce o salata?

Il dibattito su quale sia la scelta più corretta tra colazione salata e colazione dolce ci appassiona da diverso tempo. In Italia, secondo le statistiche oltre il 65% delle persone consuma il primo pasto della giornata a base di dolci: un caffè o un cappuccino insieme a una bella brioche o dei biscotti.

Inoltre, in generale di mattina non si ha mai troppo tempo: bisogna correre verso l’ufficio, ma anche preparare i bambini e portarli a scuola. Insomma l’inizio della giornata nove volte su dieci risulta una corsa contro le lancette dell’orologio. Abbiamo poco tempo da dedicare alla colazione, e spesso e volentieri la facciamo al bar, dove non sappiamo proprio rinunciare ai cornetti appena sfornati.

Nonostante le abitudini nostrane, fa così bene la colazione dolce? Purtroppo la risposta è “no”. Consumare zuccheri al mattino non fa altro che innalzare il nostro picco glicemico. Ciò significa che appena finito di consumare cappuccino e brioche ci sentiremo sazi ed energici, ma nel giro di poche ore con il calo del picco sentiremo ancora più fame.

Per fortuna ci sono altri modi per fare una colazione sana e bilanciata, uno di questi è appunto la colazione salata. L’apporto calorico fornito sarà molto più equilibrato: gli zuccheri verranno compensati con carboidrati e proteine che ci forniranno un’energia molto più prolungata, e ci eviteranno a metà mattina il blackout “non ci vedo più dalla fame”.

Colazione salata: cosa mangiare

Secondo alcuni studi la perfetta colazione salata dovrebbe contenere all’incirca 35 grammi di proteine. Consumando questa razione quotidiana si diminuisce il picco glicemico e si ottiene un maggior controllo degli zuccheri. Come notavamo poche righe più su, l’assunzione di proteine in mattinata ridurrà la sensazione di appetito durante il resto della giornata.

La colazione salata è particolarmente indicata per coloro che soffrono di diabete. Gli effetti positivi si vedono anche su coloro dotati di un metabolismo normale: può aiutare a perdere peso e a ristabilire il giusto apporto calorico.

Ma quali cibi mangiare per un’equilibrata colazione salata? Per acquisire le proteine necessarie è consigliato mangiare uova, preferibilmente sode o alla coque. Altro alimento che si sposa perfettamente con la colazione salata è il prosciutto crudo e la bresaola, in quanto salumi leggeri e a basso contenuto di grassi.

Nel menù mattutino possono rientrare anche i formaggi, scegliendo possibilmente quelli freschi e delicati come ad esempio la robiola. Immancabile sarà indubbiamente anche il pane. Qui ci si può sbizzarrire: pane integrale, nero, di segale e per i palati più conservatori il classico bianco.

E cosa NON mangiare

Parlando di colazione salata ti sarà sicuramente balzata in testa l’immagine del classico english breakfast con uova strapazzate e bacon. Ecco, questa è una versione possibile, ma non è il caso di abusarne troppo.

Quando si opta per una colazione salata è bene limitare i grassi il più possibile, e di conseguenza anche i cibi fritti. I salumi sono potenzialmente gli alimenti più dannosi: salame ed insaccati vari hanno un alto contenuto calorico e di grassi che difficilmente verranno smaltiti nel corso della mattinata.

Altri cibi da evitare nella colazione salata sono ovviamente i junk food (tipici dei fast food). Gli elementi base di questi alimenti sono il sale, gli zuccheri e i grassi animali. Il risultato? Una pietanza altamente calorica, ma molto povera dal punto di vista nutrizionale e quindi non adatta per una sana colazione.

Consigli per una colazione salata equilibrata

Una colazione salata equilibrata presenta il giusto mix di sostanze necessarie per affrontare una nuova giornata. Conterrà il giusto dosaggio di proteine e carboidrati. Secondo le statistiche una colazione equilibrata dovrà essere in grado di apportare il 20 % della dose giornaliera di queste sostanze.

Una colazione salata equilibrata rispetta in primo luogo le esigenze e i ritmi del nostro corpo. Ad esempio, ti sei mai chiesto con cosa andrebbe cominciato il primo pasto della giornata? Con un bicchiere d’acqua! Durante la notte non ingeriamo alcun liquido, e per tale motivo è fondamentale reidratare il corpo appena svegli.

Nella scelta dei cibi, come già osservato, dovremmo evitare di consumare alimenti fritti e grassi. Al di là del contenuto è anche importante la modalità di consumo. La colazione salata non va consumata di fretta: bisogna lasciare al corpo il giusto tempo per assorbire i cibi e per digerirli nel miglior modo possibile. Prenditi del tempo, scegli dei bei piatti e assapora la tua colazione con calma. Inoltre è fondamentale anche variare frequentemente. Così l’arco di nutrienti sarà il più ampio possibile ed eviterai anche di rimanere assuefatto sempre dagli stessi cibi!

3 idee per una colazione salata light

Abbiamo appena visto quanto sia importante variare i prodotti alla base di una colazione salata. Qui di seguito alcuni suggerimenti per dar sfogo alla tua creatività in cucina!

1. Avocado Toast

Il frutto esotico è diventato un protagonista indiscusso negli ultimi anni. Per preparare un avocado toast è necessario tostare una fetta di pane integrale o di segale. Su questa metterai delle fettine di avocado finemente tagliate, oppure potrai realizzare una sorta di purè schiacciando l’avocado con una forchetta. Aggiungerai un po’ di olio, sale e pepe, e la tua colazione salata sarà servita. Più facile di così!

avocado toast

2. Pane con formaggio e acciuga

Il pesce è un alimento pieno di nutrienti che può rientrare comodamente anche in una colazione salata. Cospargi una bella fetta tostata di pane nero con un formaggio delicato, come ad esempio la robiola. Aggiungi infine un paio di acciughe ed un filo d’olio. Potresti anche arricchire il tutto con qualche cappero.

3. Bruschetta

Una colazione salata equilibrata rispetta anche il ritmo delle stagioni. Quindi questo piatto va consumato rigorosamente d’estate. Prepara un bagnetto di pomodori tagliati con olio, sale e origano. Cospargi un crostone di pane con l’intingolo, e la tua bruschetta sarà pronta. Potrai aggiungere un ulteriore tocco di freschezza tagliuzzando una mozzarella.

Se non hai mai fatto una colazione salata, perché non provare? Forse scoprirai che è proprio quello che ti serve per iniziare meglio la giornata! E se invece sei già fan del salato, non ti resta che registrarti gratuitamente su Westwing: riceverai tante offerte esclusive anche per la cucina!