Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Bevanda allo zenzero

Secondo la nomenclatura ufficiale si chiama Zingiber officinale, ma tutti lo conosciamo semplicemente come zenzero. La pianta è originaria dell’Estremo Oriente e viene da secoli impiegata come spezia: la parte utilizzata, fresca o essiccata, è il rizoma, ovvero una modificazione del fusto che contiene un principio attivo prezioso chiamato gingerolo. Scopri tutte le proprietà dello zenzero e preparati a usarlo sempre di più in cucina!

Storia e proprietà dello zenzero

Dal caratteristico sapore leggermente piccante e agrumato, lo zenzero viene utilizzato come spezia o come estratto medicinale per via delle sue diverse virtù. Le prime notizie circa il suo impiego sono attestate in Cina, ma si è poi diffuso passando dalle popolazioni arabe, dagli Antichi Greci e dagli Antichi Romani.

Oggi sappiamo per certo che contiene diversi nutrienti, oltre al già citato gingerolo:

  • Sali minerali, tra cui calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro, manganese e zinco
  • Vitamine del gruppo B, C, E e J
  • Aminoacidi
  • Zuccheri

Questo mix straordinario è all’origine delle moltissime proprietà dello zenzero, che negli ultimi anni è stato protagonista di una vera e propria riscoperta alimentare e fitoterapica. Ufficialmente è stato classificato come stimolante e carminativo, ma le indicazioni d’uso sono svariate.

Contro il raffreddore e non solo: benefici dello zenzero

Le proprietà dello zenzero lo rendono indicato in alcuni impieghi particolari. Come per qualsiasi altro estratto naturale, ti ricordiamo però di consultare sempre il tuo medico per evitare eventuali controindicazioni, specialmente in presenza di patologie specifiche. I principali benefici dello zenzero sul nostro organismo sono sei:

  1. Aiuta la digestione: basta masticare un pezzetto di zenzero a fine pasto per favorire il processo digestivo, soprattutto dopo pranzi o cene abbondanti.
  2. Combatte il mal d’auto e il mal di mare: se soffri di nausea, tieni sempre a portata di mano una caramella allo zenzero! È un ottimo antiemetico e viene sempre più usato come rimedio naturale quando si è in viaggio. Viene consigliato anche a chi è in gravidanza e soffre di nausee.
  3. Combatte i gonfiori: lo zenzero aiuta a sfiammare l’apparato digestivo, lo protegge ed è un toccasana anche in caso di coliche.
  4. È utile contro il raffreddore: somministrato come decotto, ha effetti positivi contro raffreddore, tosse e mal di gola, soprattutto se proposto nel classico mix zenzero e limone.
  5. È un antiossidante: data la grande quantità di vitamine, tra i benefici dello zenzero c’è anche quello di contrasto all’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare.
  6. Ha un effetto tonificante: in generale, agisce come fortificante su tutto il corpo, combattendo la stanchezza e lo stress.

Come usare lo zenzero in cucina

Le proprietà dello zenzero sono conosciute da secoli ed esiste una lunga tradizione legata al suo utilizzo in cucina. I primi segnali della presenza dello zenzero sulle tavole italiane risalgono al Medioevo: il gengiovo, come veniva chiamato a quei tempi, è stato citato persino nel “Decameron” di Boccaccio come ingrediente usato nella manifattura dolciaria fiorentina. È un amore, quello per lo zenzero, che ancora oggi si manifesta attraverso tanti usi diversi.

Tisane e infusi

Per una fredda sera d’inverno o per quei momenti in cui hai voglia di qualcosa di caldo prima di andare a dormire, prepara una tisana a base di zenzero fresco. Sbuccia il rizoma, taglialo a pezzettini, mettilo in acqua e poi porta a ebollizione. Lascia in infusione per qualche secondo e filtra. Puoi anche variare la ricetta, aggiungendo limone, cannella, cardamomo e altre spezie. Per l’estate, usala come base per un drink fresco.

Frullati

Per fare scorta di vitamine, frulla lo zenzero e allunga con acqua o limone. In alternativa, aggiungi nel frullatore anche carote e pompelmo rosa. Versa tutto in un bel bicchiere e gustati il frullato dopo aver fatto attività fisica o come spuntino a metà mattina o pomeriggio.

Dolci

Lo zenzero viene impiegato per realizzare tantissimi dolci diversi. Il più famoso è sicuramente il pan di zenzero, un impasto ottenuto dal mix di miele, zucchero, zenzero, cannella e chiodi di garofano, che si usa come base per i biscotti speziati tipici della tradizione del Nord Europa. In alternativa, puoi anche cimentarti con plumcake, torta o ciambellone: l’accoppiata vincente è sempre zenzero e limone, magari con l’aggiunta delle mele.

Caramelle

Per sfruttare le proprietà dello zenzero quando sei in viaggio, porta sempre nella borsa o nello zaino le caramelle fai da te. Per prepararle ti basta far bollire il rizoma pulito e tagliato per 30 minuti e poi farlo caramellare per 5 minuti insieme allo zucchero in una padella antiaderente. Lascia raffreddare e infine spolvera con zucchero semolato.

Zuppe

Per dare un tocco esotico e orientale alle zuppe invernali, prova ad aggiungere una grattugiata di zenzero fresco alla passata a base di carote, patate e cipolla. Per finire, aggiungi anche qualche foglia di coriandolo fresco, dal gusto deciso e aromatico.

Ti è venuta voglia di preparare una delle ricette che sfruttano le proprietà dello zenzero? Allora assicurati di avere tutto il necessario: registrati gratuitamente su Westwing per ricevere tante offerte esclusive per il mondo della cucina e della casa!