Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

tavolo in legno con vellutata di zucca vista dall'alto

La natura ci dona materie prime ricche di nutrienti, belle, colorate e che possiamo usare per tante ricette, dalle più elaborate alle più semplici. Le verdure non sono protagoniste solo dei piatti estivi: anche l’inverno riserva grandi sorprese in fatto di ricette sane e gustose! Un esempio? La vellutata di verdure, comfort food invernale per eccellenza. Un piatto caldo, gustoso e gratificante, che può diventare, in versione fredda, anche un piatto completo per l’estate. Qui trovi qualche consiglio per rendere le tue vellutate ancora più gustose!

La vellutata, grazie alle verdure, alle spezie e agli altri ingredienti con cui puoi arricchirla, fornisce all’organismo tutti i micronutrienti necessari per stare bene. Inoltre, è ricca di sali minerali, vitamine e fibre. E, come se non bastasse, è un piatto poco calorico, quindi è ottima anche per chi segue una dieta.

La vellutata di verdure è un piatto molto semplice da preparare, ma con qualche accorgimento in più potrai preparare una vellutata perfetta.

5 consigli per una vellutata perfetta

  1. Scegli le verdure di stagione, che sono più nutrienti e ti permettono di fare una spesa sostenibile.
  2. Prendi il giusto tempo per preparare ogni verdura (non buttarle tutte insieme nella pentola, ma segui i tempi di cottura di ognuna). Dosa le verdure in modo corretto: troppe carote la faranno diventare troppo dolce, troppe patate ne appiattiscono il sapore.
  3. Non aggiungere troppa acqua: le verdure ne sono già ricche e rischieresti di avere come risultato un brodo troppo liquido.
  4. Non usare il dado o il brodo già pronto, ma prepara prima un soffritto con cipolle, carote e sedano dove far tostare le verdure prima di aggiungere l’acqua. Per insaporire, usa spezie ed erbe come alloro, prezzemolo, peperoncino, timo, pepe, maggiorana.
  5. Arricchiscila con ingredienti croccanti, ad esempio con della frutta secca, come noci o anacardi, che completano il piatto anche a livello di micronutrienti.

Vellutate di verdure: gli ingredienti base

Ogni ingrediente porta i suoi benefici, e, come dicevamo prima, è importante prima di tutto che tu scelga verdure di stagione, che sono più nutrienti. Ma se dovessimo stilare una lista di ingredienti “base” per preparare una vellutata? Eccone alcuni che non dovrebbero mai mancare e i motivi per cui dovresti aggiungerli al tuo piatto:

  • Cipolla: è antinfiammatoria e diuretica;
  • Aglio: un analgesico naturale;
  • Curcuma: antiossidante, antinfiammatoria e analgesica;
  • Pepe nero: un altro analgesico naturale;
  • Olio d’oliva: regola i livelli di colesterolo, è antiossidante e aiuta la digestione
  • Legumi: sono ricchi di ferro e vitamine del gruppo B, di fibre, che aumentano il senso di sazietà e controllano la glicemia e i valori del colesterolo.

Tenendo questi ingredienti come base per la tua vellutata di verdure, adesso metti in lista il resto degli ingredienti per due ricette gustose da preparare in inverno e d’estate.

Vellutata di verdure: una ricetta invernale

La zucca è la vera protagonista dell’inverno, ed è adattissima per essere l’ingrediente principale di una vellutata cremosa. Grazie al suo alto contenuto d’acqua e di fibre, ha anche un effetto saziante, è depurativa e diuretica.

Ingredienti per quattro porzioni di vellutata di zucca:

  • 600 grammi di zucca
  • 300 di carote
  • 1 cipolla da far soffriggere
  • Ingredienti a tua scelta per personalizzare il piatto.

Abbinala alla carota e arricchisci la vellutata di zucca con spezie, come la cannella, oppure la curcuma e la paprika, per creare un piatto vegetariano ricco di vitamine e sali minerali che aiutano a rinforzare le difese dell’organismo contro i malanni di stagione. Puoi aggiungere cubetti di feta o ceci e pistacchi per un piatto completo. Se vuoi dare una spinta al gusto, aggiungi qualche fettina di pancetta abbrustolita prima in padella.

Stai cercando altri spunti per piatti sani e gustosi per affrontare il freddo? Segui i nostri consigli per preparare zuppe invernali da leccarsi i baffi!

Una vellutata estiva

In primavera e in estate puoi consumare la vellutata in versione fredda, sfruttando tutti gli ingredienti che la natura ci offre quando fa più caldo: dagli asparagi con le fave in primavera, a pomodori e peperoni d’estate.

Noi ti consigliamo di usare una delle verdure protagoniste dell’estate per una vellutata gustosa, saporita e saziante: la melanzana.

Ricchissime d’acqua, le melanzane hanno un’azione drenante e depurativa del fegato. Apportano benefici anche all’apparato gastrointestinale grazie all’alto contenuto di fibre, sono antiossidanti e anticolesterolo.

Ingredienti p la tua vellutata estiva:

  • 5 melanzane
  • 250 grammi di yogurt intero
  • menta
  • pomodorini
  • 40 grammi di mandorle.

Dopo aver passato le melanzane al forno e averle spellate, frullale insieme alle mandorle e due cucchiai di olio d’oliva, aggiungi sale e pepe e la menta e mescola con lo yogurt. Decora con i pomodorini e mandorle a lamelle, e la tua vellutata estiva è pronta per essere gustata.

Come servire una vellutata di verdure

Hai scelto di servire una vellutata di verdure durante una cena e non vuoi sfigurare nella presentazione? Anche un piatto così semplice può fare bella figura sulla tua tavola, e possiamo suggerirti qualche idea per presentarla al meglio.

  1. Colori

    Fai prima di tutto attenzione ai colori: fai risaltare l’ingrediente principale anche con la scelta del colore del piatto, evitando la monocromia. Visto che la vellutata ha, appunto, un solo colore, invece della fondina bianca, puoi scegliere dei piatti colorati (il rosso, ad esempio, stimola l’appetito).

  2. Stoviglie

    Se la vellutata è rustica, puoi servirla dentro ciotole di terracotta o di rame, se si abbinano al resto del menu e se anche la tua tavola è in stile rustico. Se la vellutata è corposa e a base di legumi, puoi anche servirla in una forma di pane aperta e privata della mollica.

  3. Consistenze

    Per dare la croccantezza giusta che manca alla vellutata, servila con pane tagliato a fette, condito con olio ed erbe aromatiche e passato in forno.

  4. Decorazioni

    Completa il piatto servendolo con un ingrediente intero per decorarla. Una verdura rosolata, un rametto di erba aromatica, anche un crostaceo intero, se la vellutata è di pesce.

  5. Servizio

    Per non rischiare di rovesciarla sulla tovaglia (o sugli ospiti!) portando dalla cucina piatti traboccanti di vellutata, una buona idea è quella di metterla in una zuppiera da portare in tavola e servirla direttamente lì.

Stare a tavola è una parte essenziale della nostra giornata, e dovremmo avere cura non solo di quello che mettiamo nel piatto, ma anche di come lo serviamo. Una tavola apparecchiata con gusto e stile fa risaltare anche i piatti più semplici, e dà un tocco di colore alle giornate più grigie. Iscriviti a Westwing e crea una tavola diversa ogni giorno!