05.12.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Spremuta di arancia

Con l’inverno arrivano i maglioni di lana, i caminetti accesi, le feste in famiglia… e purtroppo anche i primi raffreddori e malanni stagionali. Per restare in salute puoi iniziare dall’alimentazione di tutti i giorni: in particolare, la vitamina C contenuta negli alimenti aiuta a sostenere il sistema immunitario durante i mesi più freddi dell’anno. Scopri quali sono i benefici derivanti dall’assunzione di questo prezioso nutriente e dove trovarlo in quantità maggiori.

A cosa serve la vitamina C?

Chiamata anche acido ascorbico, la vitamina C negli alimenti è essenziale per il corpo, che non è in grado né di produrla né di immagazzinarla. Deve quindi essere introdotta adeguatamente nella nostra dieta per garantire un adeguato apporto giornaliero. I motivi per farlo sono tantissimi: ecco una panoramica dei principali benefici.

  • Sostiene il nostro sistema immunitario stimolando la produzione di globuli bianchi
  • Aiuta il nostro corpo ad assimilare il ferro
  • È un potente antiossidante
  • Stimola la sintesi del collagene, per una pelle più bella
  • Mantiene i vasi sanguigni, le ossa e la cartilagine in salute
  • Supporta la cicatrizzazione e la guarigione delle ferite
  • Promuove la salute di denti e gengive
  • Contrasta i danni dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento

Quali alimenti contengono la vitamina C?

Ora che sai a cosa serve la vitamina C e perché è così importante, fai in modo che sia sempre presente nei tuoi piatti, soprattutto in inverno. I medici consigliano di preferire una dieta equilibrata all’assunzione di integratori, tranne ovviamente i casi in cui non sia possibile farlo. Ma dove si trova la vitamina C necessaria per arrivare ai circa 100 milligrammi giornalieri che vengono consigliati per gli adulti? Non solo nelle arance, come spesso si tende a pensare! Leggi la nostra panoramica sugli alimenti con vitamina C e inizia subito a stilare la tua prossima lista della spesa.

Frutta

  • Arance: un bicchiere di succo d’arancia fresco (3 arance spremute) contiene 120 milligrammi di vitamina C, quindi è sufficiente per soddisfare il fabbisogno giornaliero. È anche un’ottima fonte di potassio, acido folico, luteina e vitamina A.
  • Pompelmo: un bicchiere di spremuta fresca di uno o due pompelmi può offrirti fino a 90 milligrammi di vitamina C. Non a tutti piace il sapore aspro di questo agrume, ma per la salute è sicuramente un toccasana.
  • Kiwi: uno solo di questi deliziosi frutti contiene ben 70 milligrammi di vitamina C. In più, è anche buonissimo e contiene fibre, flavonoidi e carotenoidi, potenti antiossidanti.
  • Fragole: una tazza garantisce esattamente la razione consigliata. Ricche di fibre e altri antiossidanti, le fragole sono anche ipocaloriche. Abbinale ad altri frutti di bosco, come ribes, mirtilli e lamponi, altrettanto ricchi di vitamina C.

Verdura

  • Peperone rosso: un solo peperone contiene quasi tre volte più vitamina C di un’arancia. Incredibile, vero? In più, è anche un’ottima fonte di vitamina A, che promuove la salute degli occhi.
  • Pomodori: con un pomodoro di grandezza media ottieni già 20 milligrammi di vitamina C. Meglio mangiarlo crudo, perché la cottura porta alla perdita di una quota rilevante di vitamine.
  • Cavolfiore: saporito e nutriente, offre circa 40 milligrammi di vitamina C a porzione, ma anche vitamina K, acido folico e fibre. Ti consigliamo di mangiarlo crudo o cotto solo per pochi minuti.
  • Broccoli: tra gli alimenti con vitamina C, pochi sono così ricchi di altri nutrienti come i broccoli. Per beneficiare al massimo del loro prezioso contenuto, meglio cuocerli a vapore per massimo cinque minuti. E non dimenticare anche le altre crucifere ricche di vitamina C, come i cavolini di Bruxelles, tutte le altre varietà di cavolo e persino la rucola.

5 consigli per l’inverno

In inverno è normale ammalarsi, anche per le persone più giovani e sane. Per prevenire tosse e influenza, oltre a sapere dove trovare la preziosa vitamina C negli alimenti, ti suggeriamo di seguire alcune semplici indicazioni.

  1. Mangia 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura. Se possibile, scegli prodotti a km 0 e di stagione, perché solo così hai la certezza che siano maturati nel mondo più corretto, senza perdere nutrienti.
  2. Per rendere più saporite le verdure, aggiungi spezie come zenzero, cumino, curcuma, origano e cannella, che aiutano persino a migliorare la digestione e potenziano il sistema immunitario grazie alle loro proprietà antibatteriche.
  3. Per quanto riguarda la cottura, meglio preferire quella a vapore (che è più rapida e salutare) oppure, ancora meglio, mangiare frutta e verdura crude.
  4. In inverno non c’è nulla di meglio di una buona zuppa o minestra calda, preferibilmente preparata con gli alimenti in cui si trova più vitamina C. Tra i piatti della tradizione, prova la ribollita, con cavolo nero e legumi, oppure la deliziosa pappa al pomodoro.
  5. Come tocco finale ai tuoi piatti, non dimenticare una spolverata di semi di zucca, sesamo, lino o girasole. Ricchi di acidi grassi polinsaturi, minerali e oligoelementi, sono l’ingrediente segreto per trascorrere un inverno in salute.

Hai letto tutte le nostre guide per mangiare meglio? Visita subito la nostra sezione “Alimentazione” per scoprire di più!

banner lifestyle