Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

donna di spalle con beach waves

Dopo un bagno in mare i capelli asciugati dal sole e dal vento hanno un aspetto sano e leggermente mosso. Queste onde super rilassate e naturali vengono chiamate beach waves e si possono ottenere facilmente anche quando non sei in vacanza. Scopri perché sono così amate, su quali tagli possono funzionare e prova subito a realizzarle in casa. Se chiudi gli occhi, ti sembrerà di sentire una frizzante brezza marina!

Il fascino dei capelli effetto mare

Le beach waves sono uno degli stili di capelli più amati dell’estate (e non solo) ed è semplice comprendere il perché. Si adattano a ogni tipo di outfit, dal casual all’elegante, e hanno quella freschezza tipica del look chic da spiaggia. In più sono abbastanza facili da creare, dipende solo da quanto ordinato vuoi che appaia il risultato finale.

ragazze in spiaggia con beach waves

Questa tendenza si è evoluta nel corso degli anni, da ricci e onde più definite a un risultato strutturato, ma all’insegna della naturalezza e del volume. Conta molto il colore dei capelli, ovviamente: sulle chiome con tonalità variegate, le onde esaltano le sfumature e danno movimento alla capigliatura.

Il bello è che non importa quanto siano sottili o lunghi i tuoi capelli: puoi ottenere un magnifico effetto ondulato, basta solo conoscere i giusti prodotti per lo styling e qualche piccolo trucco. Il segreto delle beach waves sta infatti nella salsedine e può essere “copiato” usando degli appositi spray testurizzanti a base di sale marino.

Il nostro consiglio: vuoi preparare uno spray fatto in casa? In uno spruzzino crea un mix con una manciata di sali di Epsom sciolti in acqua e qualche goccio di olio di mandorla.

Con quali tipi di capelli funzionano?

Le beach waves si possono fare su ogni tipo di capello, basta personalizzare qualche passaggio.

  • Beach waves su capelli corti: puoi creare onde strutturate anche sulle acconciature più corte. Tutto ciò che serve è un ferro arricciacapelli piccolo e una lacca fissante più forte.
  • Beach waves su capelli lunghi: il capello medio o lungo è perfetto per le beach waves, ma ricordati di non arricciare tutta la lunghezza. Lascia sempre qualche centimetro alla radice e sulle punte.

Come fare le beach waves in 5 step

Che ne dici di provare subito a realizzare le tue beach waves? Segui il nostro tutorial super semplice e porta una ventata di novità e leggerezza alla tua chioma. Ricorda che l’errore più grande che puoi commettere è aver paura di sbagliare: questo look non deve essere troppo perfetto o simmetrico!

  1. Per prima cosa, prepara i capelli

    Inizia applicando una mousse volumizzante sui capelli appena lavati e leggermente umidi. Prendi una ciocca alla volta e usa la punta delle dita per massaggiare il prodotto sulle radici dei capelli, poi lascia asciugare i capelli all’aria aperta, se la stagione te lo consente.

  2. Dividi i capelli in sezioni

    Una volta asciutti, separa i capelli in sezioni orizzontali, dal basso verso l’alto, fissandoli con una forcina o un becco d’oca mentre procedi. Se hai i capelli più fini dividi in tre sezioni, mentre se sono più spessi in quattro. Lo stesso vale se vuoi realizzare le beach waves su capelli corti.

  3. Inizia ad arricciare

    Parti dalla sezione più bassa, mantenendo il resto dei capelli appuntati, e usa un arricciacapelli o una piastra per creare onde su quella prima sezione di capelli. Indipendentemente dallo strumento che usi, è importante procedere con piccole ciocche. Per beach waves perfette, non iniziare dal cuoio capelluto, ma parti qualche centimetro più in giù, a seconda della lunghezza. Arriccia i capelli attorno allo strumento per lo styling, lasciando qualche centimetro libero vicino alle punte, e alterna il verso di arricciatura.

  4. E ora arrivano le onde

    Dopo alcuni minuti, una volta che i riccioli non solo più caldi al tatto, passa delicatamente le dita tra i capelli. Per creare più volume, esegui un movimento dal basso verso l’alto ed evita di usare un pettine o una spazzola.

  5. Fissa con lo spray

    Per mantenere l’acconciatura più a lungo, termina con lo styling spray a base di sale.

2 alternative alla piastra e all’arricciacapelli

Se non hai un “ferro del mestiere”, ovvero una piastra lisciante o un arricciacapelli, non ti preoccupare: ci sono altri due metodi infallibili. In entrambi i casi ti consigliamo di seguire il procedimento di sera e poi dormirci su. Ecco come fare le beach waves senza bisogno di nulla, a parte forcine ed elastici.

Metodo Torchon

Dopo aver lavato i capelli e diviso le diverse sezioni già asciutte, puoi procedere arricciando ogni ciocca su stessa e fissandola al capo con una forcina. In alternativa, puoi anche fermarle usando una fascia per capelli. Di mattina, sciogli delicatamente i capelli, muovili con le dita e applica lo spray.

Metodo con le trecce

Lava e intreccia i capelli ancora umidi, su cui hai già applicato la mousse: puoi fare una o più trecce, a seconda della lunghezza e dello spessore della tua chioma. Una volta sciolte le trecce, usa le mani per creare un po’ di volume e concludi con lo spray.

Cerchi altri consigli di bellezza? Nella categoria “Beauty” trovi tutto ciò di cui hai bisogno per prenderti cura di te.

banner lifestyle