Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

ragazza in bikini che ride

Il profumo del mare, la brezza frizzante e il sole che scalda la pelle, intensificandone la tonalità. Quando le vacanze finiscono sarebbe bello portare con sé per molto tempo quella sensazione di relax e quel colorito sano. Per fortuna qualche piccolo trucco c’è: scopri come mantenere l’abbronzatura a lungo, anche dopo il ritorno in città e alla vita di tutti i giorni. In più, ti daremo anche qualche consiglio utile per valorizzarla al massimo.

Tintarella, che passione

Partiamo dalla basi: perché ci abbronziamo? L’esposizione al sole provoca la produzione di un pigmento chiamato melanina, che si deposita nell’epidermide. Non è solo il segnale di una piacevole giornata al male o in montagna, ma è il modo in cui il corpo si protegge dai danni causati dal sole, in particolare dai raggi UVA, che sono responsabili dell’invecchiamento precoce, e dai raggi UVB, che causano fastidiose scottature.

Dato che la pelle si rigenera costantemente, produce naturalmente milioni di cellule ogni giorno. Questo fa sì che l’aspettativa di durata media della tintarella, una volta tornati a casa, è di circa una settimana o dieci giorni. Ma come mantenere l’abbronzatura d’inverno o almeno per un periodo più lungo? Fortunatamente ci sono alcuni metodi per prolungare il ricordo delle vacanze sulla pelle.

Come mantenere l’abbronzatura: ecco 5 trucchi

Ora che sai come funziona e quanto dura in teoria, scopri come mantenere l’abbronzatura su viso e corpo per un periodo superiore a quello normale. Grazie ai nostri trucchi, ti sembrerà di allungare anche la tua vacanza!

1. Prepara la pelle

Il primo trucco sta nel portarsi avanti ancora prima di essere sul lettino del bagnasciuga. Due settimane prima di partire o comunque tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate, esfolia meccanicamente la pelle con uno scrub. Puoi usare un mix fai-da-te, con miele e zucchero, oppure comprare un prodotto già pronto. Grazie alla rimozione delle cellule morte e delle impurità, l’abbronzatura sarà più rapida e uniforme. Evita invece i peeling più profondi, che devono essere effettuati durante la stagione fredda.

E non dimenticare di prepararti anche con una dieta a base di betacarotene e vitamina C: sì a frutta e verdura di colore rosso e arancione, ma anche agrumi, kiwi e verdure a foglia verde. Una buona idea potrebbe essere quella di aggiungere un frullato alla colazione o per lo spuntino di metà mattina o pomeriggio.

2. Idrata, idrata, idrata

L’idratazione non è mai troppa, quando si tratta di sole. Se non sai come mantenere l’abbronzatura senza spellare, forse è perché hai sempre dimenticato un passaggio chiave. La pelle deve essere costantemente massaggiata con prodotti idratanti come burri e oli naturali oppure lozioni all’acido ialuronico (rigorosamente senza alcol) che offrono vero nutrimento alla tua pelle. Le lozioni doposole sono ottime per dare alla pelle seccata dal sole una dose di sana idratazione, quindi continua ad applicarla quotidianamente una volta a casa.

E non conta solo l’esterno: bevi molta acqua per garantire che le cellule siano ben nutrite, comprese quelle che aumentano l’abbronzatura sulla superficie della pelle.

3 Non dimenticare lo scrub

Se vuoi che l’abbronzatura duri davvero, lo scrub deve essere fatto non solo prima di partire, ma anche al ritorno dalle vacanze. Ricorda che la melanina non si trova sopra la pelle, ma appena sotto: ecco perché l’esfoliazione meccanica superficiale non rischia di portarla via, ma aiuta semplicemente a valorizzarla.

Prova a usare una spazzola per il corpo asciutta o una spugna naturale per il viso e strofina delicatamente.

Come mantenere l'abbronzatura

4. No ai bagni caldi

Forse non tutti sanno che è proprio il calore uno dei nemici dell’abbronzatura, dato che rimuove umidità e quindi anche la melanina. Invece di un bagno in acqua calda, è meglio preferire una doccia fresca con un detergente delicato arricchito di oli idratanti. Evita i bagnoschiuma e i saponi troppo aggressivi sulla pelle.

5. Usa un autoabbronzante

L’autoabbronzante è molto più facile da applicare quando la pelle è già dorata del sole. Non dovrai temere quella tonalità artificiale tipica di chi lo usa partendo da una pelle non ancora abbronzata. Inoltre, i prodotti di oggi sono formulati per garantire un effetto naturale e un’applicazione più pratica, persino in spray.

Il nostro consiglio extra: quando prendi il sole, non aver paura di applicare più volte al giorno una crema con protezione solare molto alta! Ti abbronzerai lo stesso, ma in totale sicurezza.

Consigli per valorizzare l’abbronzatura

Ora che sai come mantenere l’abbronzatura più a lungo, prova i nostri consigli per esaltarla al massimo!

  • Indossa abiti bianchi o chiari, meglio se in fibre naturali come cotone, lino e seta, che sono più delicate sulla pelle. Se hai usato l’autoabbronzante, prima di vestirti assicurati però che sia completamente assorbito.
  • Cambia profumo: meglio un’acqua profumata senza alcol, che non solo è più delicata sulla pelle, ma lascia quella scia di freschezza tipica del clima vacanziero.
  • Se usi quotidianamente il make-up, opta per un bronzer in crema o un prodotto illuminante.

Cerchi altri consigli di bellezza? Nella categoria “Beauty” trovi tutto ciò di cui hai bisogno per prenderti cura di te.

banner lifestyle