Ogni quanto lavare i capelli

C’è chi programma attentamente quando lavare i capelli e chi lo fa senza avere un calendario preciso. Nessuno dei due comportamenti è giusto o sbagliato, perché in realtà la frequenza corretta è quella che rispetta la tipologia della propria chioma. Se almeno una volta nella vita ti sei chiesto ogni quanto lavare i capelli, sei nel posto giusto: stai per leggere una guida precisa e puntuale sull’argomento. Cercheremo di rispondere all’annosa domanda in base ai diversi tipi di chiome, dai capelli crespi a quelli più fini. 

Capire il proprio tipo di capello 

Per capire ogni quanto lavare i capelli è necessario comprendere quale tipo di capello contraddistingue la tua chioma. Ogni testa, infatti, necessita di frequenze e prodotti specifici quando si tratta di igiene personale. Ecco una panoramica con cui sarai in grado di individuare la tipologia a cui appartengono i tuoi capelli. 

  • Chi ha i capelli normali avrà ben pochi problemi: le ciocche appaiono leggere e particolarmente morbide, dalle radici alle punte. Godono, insomma, di ottima salute. 
  • Chi ha i capelli grassi ha una cute che produce un eccesso di sebo. Si riconoscono perché le radici diventano unte molto rapidamente e le punte, invece, mancano di tono e lucentezza. 
  • Chi ha i capelli secchi li percepirà particolarmente ruvidi al tatto. Come conseguenza si formeranno più facilmente i nodi e il passaggio del pettine tenderà a spezzare il capello. 
  • Chi ha i capelli crespi teme moltissimo l’umidità: solitamente sono ricci o mossi e tendono a essere secchi, anche a livello della cute. 
  • Chi ha i capelli misti può avere radici grasse e secchezza sulle lunghezze, determinando così non poche difficoltà in quanto a gestione e lavaggi. 

Lo spessore del capello, invece, ne determina la sua robustezza. Chi ha i capelli fini li percepisce pochissimo fra le dita e, spesso, tenderà ad averli grassi. Diverso è il discorso per chi rientra nella media: i capelli normali, infatti, hanno all’incirca la consistenza di un filo di cotone e sono nettamente palpabili fra le mani. I capelli grossi, infine, fanno percepire benissimo il loro spessore al passaggio delle dita. 

Quanto spesso lavare i propri capelli? 

Il precedente paragrafo è utile per capire a che tipologia appartengono i tuoi capelli. Sarà infatti il tuoi tipo di chioma a dirti ogni quanto tempo dovrai fare lo shampoo e i trattamenti aggiuntivi. Lavare i capelli più del necessario, infatti, potrebbe rovinarli e sfibrarli, soprattutto in caso di capelli secchi. Al contrario, lavarli di meno potrebbe far perdere loro lucentezza. Trovare la giusta routine appare quindi fondamentale.

  1. Capelli normali 

    Chi ha la fortuna di avere capelli normali e quindi in salute, può lavare i capelli due o tre volte a settimana, a seconda delle attività svolte ogni giorno e dall’inquinamento dell’aria del luogo in cui si vive. Per evitare, poi, che i lavaggi col tempo rovinino la tua chioma, scegli shampoo poco aggressivi, magari senza SLS, SLES e parabeni, sostanze che alla lunga hanno un effetto irritante su cute e capelli. 

  2. Capelli grassi 

    Rispetto a quanto in molti pensano, chi ha i capelli grassi non deve lavarli tutti i giorni. Sono sufficienti 3 o 4 volte a settimana facendo però, qualche trattamento preventivo per regolare la produzione di sebo. Lavarli quotidianamente, infatti, porterebbe le ghiandole sebacee a produrre, paradossalmente, più sebo per compensare quello perso con i lavaggi giornalieri. Usa uno shampoo sebo-normalizzante, perfetto per ripristinare un normale pH del cuoio capelluto. Regolarmente, poi, procedi con un trattamento purificante

  3. Capelli secchi 

    I capelli secchi si sporcano molto lentamente e potrai quindi lavarli una volta a settimana. Dovrai però avere più accortezze sul tipo di shampoo da utilizzare, così come sulle maschere. Opta per prodotti ad azione nutritiva sia per il lavaggio che sui trattamenti di manutenzione. Quanto alla modalità di lavaggio: insisti molto sul cuoio capelluto e sulle radici, così da nutrire la cute. Al contrario, sulle lunghezze basta una veloce passata, senza strofinare eccessivamente. 

  4. Capelli crespi 

    Chi ha i capelli crespi non deve assolutamente esagerare con i lavaggi, perché il problema potrebbe peggiorare. In alcuni casi è sufficiente un lavaggio a settimana, senza mai superare i due. Come per i capelli secchi, anche in questo caso è optare per shampoo nutrienti che, però, facciano sopportare bene al capello l’umidità atmosferica. Da non dimenticare, poi, uno shampoo o una maschera districante, da utilizzare soprattutto sulle lunghezze. 

  5. Capelli fini 

    I capelli fini, spesso, sono anche molto fragili e, non di rado, sono caratterizzati da un’eccessiva produzione sebacea. Vanno quindi lavati più spesso, perché si sporcano prima. La frequenza corretta è di circa 3 volte a settimana. Utilizza prodotti nutrienti e ristrutturanti, accompagnati da un balsamo della stessa tipologia, da usare sulle lunghezze e sulle punte. 

Suggerimenti:

Gli errori da non commettere 

Ogni quanto lavare i capelli? Per rispondere a questa domanda abbiamo sviscerato l’argomento in ogni sua singola sfaccettatura, così da darti una guida attenta e puntuale all’igiene del capello. Ma vogliamo concludere con qualche errore da non fare, per evitare di vanificare gli sforzi. 

Il primo errore da non fare, come avrai capito, è quello di lavare i capelli tutti i giorni: non serve, e anzi andrebbe a rovinare il capello, sia esso secco o grasso. 

Non scegliere, poi, shampoo troppo aggressivi: preferisci quelli che contengono sostanze naturali e controlla sempre l’INCI prima di metterlo nel carrello, a costo di spendere qualche euro in più. Anche perché, sicuramente, usi troppo shampoo! Ne basta davvero poco per lavare e igienizzare la cute, senza contare che una quantità eccessiva potrebbe rovinare i capelli. Usarne meno e spendere qualcosina in più per il prodotto non inciderà sul tuo budget familiare. 

Attenzione, poi, alla temperatura dell’acqua: non deve essere né troppo fredda né bollente. Usa acqua tiepida, perfetta per non sfibrare eccessivamente il capello. 

Non rimanere indietro sui nuovi trend di bellezza: per essere sempre aggiornato sul tema dai un’occhiata alla nostra sezione “Beauty” e non rimarrai deluso.