skincare estiva

La pelle, d’estate, ha voglia di leggerezza: caldo e umidità la rendono intollerante al make up troppo coprente e ai cosmetici “strong”. La skincare estiva si rivoluziona, mettendo al centro il comfort e lasciando la cute libera di respirare. Come organizzare la trousse? Il modo migliore per contrastare il caldo è pulire a fondo la pelle, idratarla con regolarità, rinfrescarla e, ovviamente, proteggerla dai raggi UV e dalle macchie solari. Ecco 6 consigli essenziali per una beauty routine a prova di afa (e di tuffi in piscina).

1. Purificare la pelle in profondità

D’estate la bellezza mostra il suo volto più “puro”: il trucco si alleggerisce – privilegiando le soluzioni waterproof – e la pelle si mostra senza filtri. La grana cutanea è sotto i riflettori, così come i difetti più o meno evidenti, come pori dilatati, macchie, brufoli e punti neri. L’effetto “nude” ha il suo fascino, ma la verità è che a nessuno piace esibire le imperfezioni cutanee: uscire dalla ”comfort zone” del trucco è sempre una sfida. La soluzione più efficace è ricorrere a trattamenti purificanti per affinare la pelle ed eliminare le impurità. A cominciare dal detergente: ottimi quelli con formula in gel a risciacquo veloce, specie se a base di ingredienti naturali come cetriolo e aloe. Per levigare la cute e illuminare il viso puoi ricorrere anche a scrub delicati – attenzione all’abbronzatura! – e maschere purificanti all’argilla o al carbone vegetale.

2. Usare il siero al posto della crema

Sentire la pelle del viso che “tira” non è mai piacevole: la beauty routine estiva non può prescindere dalla crema idratante, da applicare mattina e sera e tutte le volte che ne senti la necessità. Per donare sollievo alla pelle secca ti consigliamo di optare per una crema viso leggera, dalla texture scorrevole e non troppo densa. Ancora meglio, per un siero antietà arricchito con ingredienti ad azione antiossidante: possibilmente, di origine naturale e senza parabeni, petrolati e siliconi. Se la tua pelle è grassa o tendente all’acne, è meglio usare un prodotto a base acquosa e non oleosa.

3. Mettere la protezione solare anche in città

Non dimenticare che i raggi ultravioletti sono in agguato anche in città e che il sole può essere molto aggressivo anche nella “giungla d’asfalto”. La protezione anti UV, quindi, non va infilata solo nella sacca da spiaggia, ma anche in borsa per andare in ufficio o per una passeggiata in centro (ricordando se necessario di ripetere l’applicazione). Se non vuoi rinunciare al trucco, puoi optare per la protezione solare “invisibile” da stendere sotto il make up. Molto comodi anche i prodotti multiuso, come la BB cream colorata che combina il filtro solare all’azione levigante e idratante. Se ti piace l’effetto rinfrescante puoi provare la crema solare in gel, proposta anche in versione bio con ingredienti naturali.

4. Proteggere la pelle dalle macchie solari

Proteggere la pelle dai raggi UV è fondamentale anche per evitare le macchie cutanee, un’imperfezione insidiosa e decisamente poco “discreta” dal punto di vista estetico. Sono sempre più diffusi, non a caso, i cosmetici ad azione anti-macchia, formulati con attivi specifici che proteggono dall’iperpigmentazione. Se temi le discromie, per prima cosa assicurati di non utilizzare cosmetici che contengano ingredienti fotosensibilizzanti: non sottovalutare questo aspetto. La skincare estiva può arricchirsi di sieri e creme antimacchia con formula antiossidante e antige, da abbinare al solare o da applicare la sera per “rigenerare” la pelle: senza tralasciare, ovviamente, le creme solari ad azione mirata.

5. Rinfrescare il viso durante la giornata

L’acqua rinfrescante è il momento più bello della skincare estiva: nebulizzarla sulla pelle è un gesto piacevole che offre ristoro immediato contro il caldo e la secchezza cutanea. Puoi ricorrere a una face mist tonificante ed energizzante – un prodotto chiave della skincare coreana – o all’acqua termale spray. Volendo puoi realizzare anche un pratico spray homemade, combinando acqua distillata e qualche goccia di olio essenziale di arancio dolce o di lavanda, oppure delle foglioline di menta piperita o di basilico. Ovviamente puoi vaporizzare l’acqua profumata anche sul resto del corpo per un effetto “ice” istantaneo, doppiamente piacevole in spiaggia. 

6. Evitare prodotti a base di acidi e sostanze aggressive

La skincare estiva non dovrebbe tralasciare il tonico astringente: uno step fondamentale per contrastare l’effetto lucido, i pori dilatati e l’eccesso di sebo. Attenzione, però, non tutti i prodotti sono uguali. Quelli a base di alcool, infatti, possono risultare aggressivi per la cute e seccare la pelle: un risultato che vogliamo assolutamente evitare, specie sotto il sole. Meglio prestare attenzione anche agli acidi contenuti nel prodotto: l’acido glicolico, in particolare, risulta fotosensibilizzante e andrebbe evitato d’estate. Lo stesso dicasi per il retinolo che può sensibilizzare la pelle. L’alternativa è usare una lozione idratante e rinfrescante con sostanze astringenti di origine vegetale: controllare l’INCI può essere noioso, ma ne vale sempre la pena.

E’ importante prendersi cura della propria pelle durante tutto l’anno, non solo in estate! Ecco perché nella nostra sezione dedicata al “Beauty” trovi tanti suggerimenti adatti a tutte le esigenze e situazioni.

Tieni i tuoi prodotti di skincare sempre in ordine:

banner guide e consigli