Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

fibra di cocco isolante

Viviamo in un mondo in cui la tematica ambientale è sempre più scottante, non solo per il riscaldamento globale. L’imperativo è quello di cambiare rotta: c’è la necessita di farlo partendo proprio dal nostro stile di vita e dalle piccole azioni quotidiane. La salvaguardia dell’ecosistema passa anche dalla scelta di materiali isolanti ed ecosostenibili per le nostre abitazioni: qui troverai qualche indicazione utile.

I materiali isolanti sostenibili sono la soluzione migliore per coniugare all’interno della tua casa comfort abitativo, risparmio energetico e ovviamente un lifestyle eco-friendly improntato al tuo benessere e a quello della comunità intorno a te! Essi sono prodotti naturali realizzati con fibre riciclabili e biodegradabili senza l’utilizzo di alcun prodotto chimico.

Ma non è solo una questione di sostenibilità: i materiali isolanti naturali si caratterizzano per la loro traspirabilità e la loro facilità di lavorazione, aspetti che si riveleranno essenziali per l’isolamento termico della tua abitazione!

Materiali isolanti: l’importanza di un buon isolamento termico

Perché è fondamentale scegliere degli efficaci materiali isolanti nella progettazione della tua casa? I motivi sono svariati e probabilmente la prima risposta che verrà in mente è: per evitare le dispersioni di calore! Questa affermazione è assolutamente vera. Una casa con un ottimo isolamento termico permetterà di mantenere una temperatura gradevole all’interno delle tue mura domestiche durante il periodo invernale, e allo stesso tempo eviterà che l’afa inondi la tua casa durante i mesi estivi.

I materiali isolanti non garantiscono però solo un comfort abitativo. Essi infatti migliorano l’efficienza energetica dell’abitazione. Meno dispersioni di calore significa anche una minore necessità di utilizzo degli impianti di riscaldamento. Tutto ciò si traduce anche in costi minori per il tuo portafogli e in un consistente snellimento delle tue bollette!

In questa concatenazione di eventi scatenata da un buon isolamento termico come ultimo tassello si inserisce anche un minore impatto ambientale. Infatti, forse non tutti lo sanno, ma i riscaldamenti residenziali sono una delle principali fonti di inquinamento dell’aria delle nostre città, persino più inquinanti delle automobili. Un’abitazione sapientemente isolata diminuirà sensibilmente le emissioni di CO2: anche per tale motivo la scelta di materiali isolanti naturali esprime appieno una filosofia green!

Perché utilizzare materiali isolanti naturali ed ecosostenibili

Perché scegliere materiali isolanti naturali ed ecosostenibili? Ovviamente per la loro sostenibilità dal punto di vista ambientale!

Sono realizzati con materiali riciclabili e senza l’aggiunta di alcun componente chimico. Tutto ciò si riflette in minori emissioni di elementi inquinanti legate sia alla loro produzione che al loro smaltimento una volta terminato il loro ciclo di vita. Infatti questi una volta non più utili come isolanti potranno essere riutilizzati in altri impieghi.

Un altro valido motivo per optare per materiali isolanti naturali è rappresentato dalle loro eccellenti qualità. Oltre ad avere ottime proprietà termiche si denotano anche per la loro resistenza e la loro traspirabilità. Materiali come il legno e il sughero proprio grazie a quest’ultima qualità ti permetteranno di mantenere il livello di umidità nella tua abitazione molto basso evitando condense e la creazione di fastidiose muffe. Queste oltre a rovinare le pareti rappresenteranno anche un possibile pericolo per la tua salute: sono sovente la causa di malattie respiratorie e della comparsa di allergie.

Quali sono i materiali isolanti eco-friendly

Dopo aver tessuto le lodi dei materianti isolanti naturali è giunto il momento di esaminare i principali e scoprire tutte le loro caratteristiche.

Fibra di cellulosa

La fibra di cellulosa deriva dal riciclaggio degli scarti della carta. Ai residui della produzione di giornali vengono aggiunti sali minerali e polvere di boro che una volta trattati danno vita alla fibra. I sali sono una componente essenziale: oltre a fornire compattezza e resistenza alla fibra la rendono non infiammabile e quindi adatta all’utilizzo in campo edile.

Tra i materiali isolanti la fibra di cellulosa presenta ottime qualità tra cui quella di impedire la formazione del ghiaccio, caratteristica che la rende particolarmente adatta ad i clima rigidi. La carta inoltre è un prodotto altamente traspirante che risulta un valido antidoto contro l’umidità. Per finire la fibra di cellulosa possiede anche un’ottima capacità di assorbimento dei rumori, aspetto che la rende perfetta per le applicazioni in città.

Lana di pecora

Tra i materiali isolanti la lana di pecora è l’unico di origine animale. Nel campo dell’edilizia viene trasformata in pannelli che si ottengono trattando la lana tosata dalle pecore con saponi e sali minerali che migliorano la sua consistenza e resistenza.

La sua qualità di spicco è quella di essere una fibra climatizzante. Ovvero? Tradotto in parole semplici significa che sarà eccellente contro il freddo durante gli inverni, ma al tempo stesso assorbirà senza problemi il vapore acqueo evitando la formazione di condense e soprattutto umidità. Oltre alle goccioline di acqua assorbe molto bene anche i rumori. Infine la lana è anche un materiale sicuro: in caso di incendio non prenderà fuoco, ma semplicemente si scioglierà.

Sughero

Anche il sughero potrà essere applicato nella tua abitazione sotto forma di pannelli. Viene ricavato direttamente dalla corteccia dell’albero omonimo e non subisce alcun genere di trattamento chimico per essere applicato alle pareti e ai sottotetti.

Il punto di forza del sughero è la sua resistenza: non viene rovinato né da agenti chimici né da agenti naturali esterni. Inoltre tra le sue tante qualità può anche vantarsi di essere anallergico e atossico. Anche il sughero, come i materiali visti fin qui, risulta un ottimo schermo contro l’inquinamento acustico.

Fibre di cocco

Il cocco rimanda subito con la mente alla spiaggia e all’estate. Avresti mai detto che invece è anche un ottimo materiale isolante? La fibra di cocco si ricava dalla sua buccia chiamata mesocarpo, la quale viene trattata con i sali di boro per aumentarne la resistenza, e poi pressata per dar vita a rotoli e feltri. La fibra di cocco tra i materiali isolanti spicca per le sue ottime proprietà di assorbimento acustico. Proprio per tale motivo è frequentemente inserita nelle pareti divisorie interne delle abitazioni.

Speriamo di averti dato qualche informazione utile per rendere la tua casa più green. Se vuoi conoscere le ultime tendenze di interior design in tempo reale registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per rendere la tua casa più bella ed eco-friendly!