Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

panorama cammini in italia

Per secoli e secoli, pellegrini di tutto il mondo hanno percorso i cammini in Italia per motivi religiosi. Oggi i viaggi a piedi seguono ancora le antiche vie, ma non solo per ragioni spirituali: spesso si tratta di motivazioni personali, del desiderio di avvicinarsi alla natura o semplicemente per sport. Quest’anno vuoi metterti alla prova con un percorso attraverso il Belpaese? Scopri perché camminare fa bene, poi scegli una delle sette vie che abbiamo selezionato per te. E non dimenticare di prepararti al meglio grazie ai nostri consigli. Buon cammino!

Camminare fa bene alla salute

Negli ultimi anni sempre più persone hanno scelto di compiere un viaggio a piedi, soprattutto durante il periodo estivo. Si tratta sicuramente di una scelta molto più impegnativa rispetto alla classica vacanza al mare, ma molto gratificante. I cammini in Italia sono perfetti per il corpo e per la mente: ecco tutti i benefici.

  • Camminare a lungo migliora la resistenza del tuo corpo e lo rende più efficiente, mantenendolo allenato e in forma.
  • Oltre a bruciare molte più calorie, puoi anche “dare una scossa” al tuo metabolismo.
  • Durante il percorso a piedi, puoi concentrarti sul tuo respiro, focalizzarti meglio e rilassare la mente.
  • Psicologicamente, il cammino ti aiuta ad affrontare le avversità e a raggiungere i tuoi obiettivi, non solo di viaggio.

I 7 cammini più belli in Italia

Esistono decine e decine di cammini in Italia e tutti hanno qualcosa di diverso da offrire. Per aiutarti nella scelta ne abbiamo selezionati sette: alcuni sono molto famosi, mentre altri sono ancora poco conosciuti e meritano di essere scoperti.

1. Via Francigena

La Via Francigena esiste dal 990, anno in cui l’arcivescovo Sigerico viaggiò a piedi da Roma a Canterbury, ed è il più famoso e amato tra i cammini in Italia. Diviso in 79 tappe e lungo oltre 2.000 chilometri, fu descritto in un accurato diario e divenne poi un percorso classico per il pellegrinaggio dall’Inghilterra alla Città Eterna, passando dalla Francia e dalla Svizzera. Se vuoi percorrere tutto il tratto italiano, parti dal Colle del Gran San Bernardo, in Valle d’Aosta, e segui le tappe fino alla Capitale. Camminerai dalle Alpi alla pianura lombarda, passando per l’Appennino e le colline toscane e laziali.

2. Via degli Abati

Più antica e impegnativa della Via Francigena, la Via degli Abati esiste dal VII secolo d.C. ed era percorsa dai pellegrini che venivano a venerare le spoglie dell’abate irlandese San Colombano a Bobbio e di San Benedetto. Il tracciato, lungo 190 chilometri, si snoda dalla provincia pavese, nella bassa Lombardia, fino a Pontremoli, in Toscana.

3. Via di San Francesco

Con partenza da Nord a La Verna (Arezzo) o da Sud a Roma, la destinazione della Via di San Francesco è sempre la splendida Assisi. I due percorsi sono lunghi rispettivamente 200 e 300 chilometri, ma semplici da percorrere e rilassanti. È un pellegrinaggio che ripercorre la vita e la storia del santo più amato d’Italia, tra paesaggi naturali di incredibile bellezza, borghi e meraviglie architettoniche.

4. Cammino Materano

Nel cuore del Sud Italia, il Cammino Materano è adatto ad adulti e bambini e può essere percorso lungo sei diverse vie, che portano tutte a Matera, in Basilicata. I due percorsi più battuti e percorribili in completa autonomia sono la Via Peuceta, da Bari e Matera, e la Via Ellenica, da Brindisi a Matera. Prima di partire, procurati la Credenziale, una sorta di passaporto che potrai far timbrare lungo il cammino e che ti permetterà di accedere a strutture ricettive con prezzi convenienti.

5. Alta Via delle Grazie

Lanciata da pochi anni, ma già molto percorsa, l’Alta Via delle Grazie è lunga 300 chilometri e si trova in Lombardia, sulle Orobie. La partenza è da Bergamo e l’itinerario segue le località più suggestive della Val Seriana, tra chiesette, santuari e montagne da scoprire. Puoi scegliere tra 13 e 7 tappe, che richiedono una buona preparazione fisica e dotazioni adatte per l’alpinismo.

6. Cammino di San Benedetto

Percorri 300 chilometri tra Umbria, Lazio e Campania, fermandoti a una delle 16 tappe che ripercorrono la vita di San Benedetto. Tra i borghi imperdibili presenti sul cammino, citiamo Norcia, Cascia, Subiaco e Montecassino.

7. Via degli Dei

Scopri il territorio che collega Bologna e Firenze camminando sulla Via Degli Dei, 300 chilometri per ammirare l’Appennino Tosco-Emiliano. Segue un’antica strada che veniva usata dagli Etruschi tra il VII e il IV secolo a.C. e che collegava Fiesole e Felsina per motivi commerciali.

Come prepararsi al viaggio

Se hai scelto un cammino in Italia particolarmente impegnativo o se semplicemente è la prima volta che provi questa esperienza, segui i nostri nove consigli.

  1. Nei mesi o nelle settimane prima di partire, preparati camminando frequentemente, anche per un’ora al giorno.
  2. Se il tuo viaggio a piedi sarà lungo e intenso, segui un’alimentazione ricca di ferro e minerali. Una buona idea potrebbe essere quella di fare un check-up dal medico o un esame del sangue per accertare che il tuo corpo sia in forma.
  3. Non indossare scarpe da trekking nuove per partire: provale per alcune settimane e assicurati che siano comode. Inoltre, indossa sempre calzini spessi e traspiranti.
  4. Parti con il minimo indispensabile: uno zaino leggero, il cambio di indumenti sportivi, la borraccia e alcuni snack sani. E non dimenticare un kit di pronto soccorso e la protezione solare!
  5. Prima di metterti in marcia, assicurati di aver dormito tranquillamente per 7-8 ore e di aver mangiato una colazione sostanziosa, ma che non ti appesantisca troppo.
  6. Ricordati di massaggiare ogni mattina i piedi con una crema nutriente o della vaselina, per aiutarli a sopportare meglio le ore di camminata.
  7. Durante il percorso, fermati frequentemente per un po’ di stretching, per allungare anche i muscoli meno usati.
  8. Mantieni il corpo sempre idratato e bevi un po’ di acqua fresca anche quando non ne senti il bisogno. Se senti un calo di energia, mangia della frutta secca, un pezzo di cioccolato fondente o un frutto.
  9. A fine giornata concediti una doccia fredda per tonificare il corpo e prepararlo alla prossima tappa del tuo cammino in Italia.

Cerchi altre idee per il tuo prossimo viaggio in Italia? Eccone alcune: Vacanze in Italia: dove andare e consigli.

banner lifestyle