costiera amalfitana

Borghi marinari, il Vesuvio, la stupenda Costiera Amalfitana… i dintorni di Napoli sono ricchi di luoghi meravigliosi che valgono la pena di essere scoperti. Se fai base nel capoluogo della Campania e hai voglia di organizzare una piccola fuga, qui troveri cinque consigli per una gita fuori porta nei dintorni di Napoli.

1. La Reggia di Caserta

Iniziamo con un gioiello tra i più conosciuti del mondo: la Reggia di Caserta. A 30 chilometri da Napoli, la Reggia è la meta ideale per una gita fuori porta! E’ stata dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997, insieme all’Acquedotto Carolino e al Complesso-Belvedere di San Leucio. Il palazzo reale è stato commissionato nel XVIII secolo da Carlo di Borbone, re di Napoli, e progettato perché non sfigurasse rispetto alla reggia di Versailles e all’Escorial di Madrid. È la residenza reale più grande del mondo, simbolo del barocco italiano. Conta 1200 stanze, 34 scalinate e un numero incredibile di affreschi, sculture e bassorilievi.

La reggia è immersa in un parco, in cui si trova un tipico giardino all’italiana puntellato di fontane, cascate e vasche, e di un giardino all’inglese in cui si trovano moltissime piante autoctone ed esotiche.

2. La costiera amalfitana

Parlando di meravigliose gite fuori porta da Napoli non possiamo non parlare della costiera amalfitana, uno dei luoghi più incredibili d’Italia. Ad aprire la Costiera, c’è la meravigliosa Sorrento, una città dal fascino antico. A Sorrento non c’è una vera e propria spiaggia, ma puoi fare una suggestiva passeggiata lungo il sentiero panoramico fino a Sant’Agata, per vedere dalle colline sia il golfo di Amalfi che quello di Napoli.

Per visitare la Costiera Amalfitana ti consigliamo di prenderti qualche giorno (come minimo un weekend lungo) per dedicare il tempo che si meritano i suoi paesaggi affascinanti, le montagne a picco sul mare, e i tipici borghi marinari. I borghi più famosi della Costiera Amalfitana, dove fermarti assolutamente soprattutto se hai pochi giorni a disposizione, sono Positano, Praiano, Amalfi, Atrani e Ravello. Se vuoi visitarne una parte attraverso un percorso suggestivo, ti consigliamo di percorrere il Sentiero degli Dei, per secoli l’unica via di collegamento tra i borghi della Costiera Amalfitana. È uno dei sentieri escursionistici più belli del nostro Paese, ma per percorrerlo serve un po’ di allenamento. Il sentiero alto, leggermente più difficile, parte da Borromeo, frazione di Agerola, e si conclude a Santa Maria del Castello. Il sentiero basso, più facile da percorrere, è quello che attraversa Nocelle.

3. Il Vesuvio, Pompei ed Ercolano

Il Vesuvio è uno dei simboli di Napoli e rappresenta un must per una gita fuori porta. Con i suoi 1285 metri d’altezza, è uno degli unici due vulcani attivi dell’Europa continentale e la sua storia è indissolubilmente legata a quella della Campania. Oggi si può visitare il Parco nazionale del Vesuvio, istituito nel 1995 per tutelare il territorio e, se hai la passione per il trekking, ci sono 11 sentieri da percorrere, per un totale di 54 km. Percorrendo il sentiero n. 5, “Gran Cono”, arrivi fino al cratere. Il Vesuvio è poi legato a una delle sue eruzioni più famose, quella del 79 d.C., che causò la distruzione di Ercolano e Pompei. Le due città furono colpite nel 62 da una scossa di terremoto e poi nel 79, appunto, dall’eruzione, che le ricoprì di cenere e lapilli, conservandone perfettamente i resti.

A Pompei si possono visitare numerosi palazzi pubblici e privati: dal Foro al Tempio di Apollo, le Terme Stabiane, l’Anfiteatro, ma anche edifici civili come la Casa del Fauno, un’abitazione di 3.000 metri quadri, la Casa dei Casti Amanti e la Villa dei Misteri, chiamata così per le pitture che rappresentano i riti di iniziazione del culto di Dioniso.

Merita una visita anche Ercolano, fondata, secondo la leggenda, da Ercole, e rinvenuta per caso a partire dal 1709. Le rovine di Ercolano e Pompei sono state dichiarate patrimonio UNESCO nel 1997.

4. Capri

Capri è un’isola leggendaria, la “regina di roccia” di Pablo Neruda, oggi meta soprattutto di turismo di lusso, e merita una visita anche con una crociera di una giornata. Il cuore di Capri è la “Piazzetta”, Piazza Umberto I, da cui si diramano le vie centrali dove trovi le boutique del lusso.

Ma Capri non è solo glamour! Uno dei simboli dell’isola sono sicuramente i suoi Faraglioni: Saetta, Stella e Scopolo, tre grossi massicci rocciosi immersi nel mare a qualche metro dalla costa. Persino Omero li citò nell’Odissea, raccontando che erano stati lanciati da Polifemo. Imperdibile una visita alla Grotta Azzurra, conosciuta dai tempi dell’Imperatore Tiberio e visitabile solo con imbarcazioni a remi.

Villa Jovis è uno dei palazzi romani meglio conservati dell’isola, una villa grandiosa dedicata dall’Imperatore Tiberio al Dio Giove. La vista dalla villa (che si trova a 45 minuti a piedi, in salita, dalla Piazzetta) è impagabile: si vedono Ischia, Procida, il Cilento e il Golfo di Salerno. Anche i Giardini di Augusto meritano una sosta, con le terrazze fiorite a strapiombo sul mare.

5. Procida

Procida si trova nel Golfo di Napoli e fa parte delle Isole Flegree. E’ l’ideale per una gita fuori porta perchè è meno turistica delle vicine Ischia e Capri. Ha il fascino di un borgo marinaro, è puntellata di un insieme variopinto di case, alberi di limoni, colline, borghi sospesi nel tempo. Non per niente ha fatto innamorare registi e attori, e ha fatto da sfondo a numerosi film, come Il Postino di Massimo Troisi e Il talento di Mr Ripley. Terra Murata è il borgo in cui gli abitanti di Procida si rifugiavano durante gli attacchi dei saraceni. Qui si trova un complesso monumentale che in origine era il Palazzo D’Avalos, edificato dai feudatari dell’isola intorno al 1570, poi trasformato in Palazzo Reale da Carlo III di Borbone e poi divenuto prigione, oggi chiusa.

Da visitare anche Corricella, coloratissimo borgo di pescatori dominato dal Santuario di Santa Maria delle Grazie. Infine, non dimentichiamo le spiagge, tra cui quella del Pozzo Vecchio, set de Il Postino, o quella del Ciraccio. Infine, Vivara, ex tenuta di caccia dei Borbone, oggi riserva naturale con un sito archeologico miceneo.

Ti è piaciuta questa guida con mete per una gita fuori porta partendo da Napoli? Ne trovi tante altre simili nella sezione “Viaggi” con idee e consigli per vacanze e weekend nei posti più incredibili della penisola.

Ecco i nostri suggerimenti per una gita fuori porta: