Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Italia in bicicletta

Montagne, laghi, mare, città e borghi d’arte: c’è tutto nel nostro Paese. Hai mai pensato di girare l’Italia in bicicletta, per guardare la grande bellezza da vicino e dimenticare lo stress degli spostamenti in auto? Per aiutarti a montare in sella e partire per una vacanza indimenticabile su due ruote, abbiamo elencato le fasi necessarie per organizzare il tuo viaggio e i consigli utili per vivere al meglio la tua avventura. Prova uno dei tre itinerari che abbiamo trovato per te e non fermarti più!

Come organizzare una vacanza in bici

Il cicloturismo è una tendenza sempre più diffusa, non solo nel Belpaese. Meglio partire ben organizzati, però, con tutto quello che ti serve sapere. Ecco alcune fasi essenziali della pianificazione della tua vacanza in Italia sulla bicicletta.

  • Se parti con un gruppo di amici o in famiglia, scegli un itinerario che vada bene a tutti (soprattutto a livello di difficoltà e impegno).
  • È la prima volta che viaggi in bici? Allora potresti optare per un tour proposto da operatori specializzati e magari con guide del posto.
  • Segna il percorso su app e mappe GPS, ma considera anche l’imprevisto: tieni una piccola cartina sempre nello zaino, non si sa mai.
  • Prenota hotel, B&B e ristoranti prima di partire, così non avrai sorprese durante il percorso. Se vuoi anche visitare musei, chiese e palazzi, verifica la possibilità di prenotare in anticipo.

Italia in bicicletta: 3 itinerari per tutti

Se vuoi girare l’Italia in bicicletta, gli itinerari a disposizione sono infiniti. Per aiutarti nella scelta, ne abbiamo selezionati tre, da Nord a Sud, per scoprire ogni sfumatura del paesaggio italiano. Tutti in sella!

Ciclabile delle Dolomiti

Per qualcuno è la più bella di tutto il Paese: sicuramente è un tragitto piacevole da percorrere in famiglia, ricco di paesaggi sublimi e strutture attrezzate in cui fermarsi. La ciclabile delle Dolomiti segue l’antico tracciato della ferrovia che un tempo collegava Calalzo di Cadore, Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco, unendo le province di Belluno e Bolzano. È divisa in tre tratte della lunghezza complessiva di 62 km. Lungo il percorso, che può essere affrontato in sicurezza da tutti, è possibile ammirare tutta l’imponente bellezza delle Dolomiti, oltre a laghetti, torrenti, boschi e splendori architettonici, come le chiese tardogotiche e i piccoli borghi storici, in cui fermarsi per una sosta all’insegna della cultura, del buon cibo e del relax.

L’Eroica in Toscana

L’Eroica è nata nel 1997 come manifestazione cicloturistica che aveva lo scopo di rinverdire i fasti del vecchio ciclismo, fatto di sudore e fatica, e valorizzare le antiche strade bianche toscane. Si svolge tutti gli anni a inizio ottobre ed è aperta a chi partecipa con bici da corsa d’epoca e divisa vintage. In realtà, il giro in bici può essere seguito tutto l’anno e si snoda su gran parte della provincia senese. Ci sono cinque percorsi tra cui scegliere e sono di diverse lunghezze, dalla 32 km della Passeggiata ai 209 del Lungo. Approfittane per ammirare la meraviglia della Val d’Orcia, dichiarata Patrimonio dell’Unesco, con i suoi caratteristici borghi come San Quirico, Pienza, Bagno Vignoni e Rocca d’Orcia.

Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese

Se vuoi immergerti nei panorami suggestivi del Mezzogiorno d’Italia, puoi farlo attraverso la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese. Il percorso, che può essere affrontato anche a piedi, è lungo circa 500 chilometri e segue le antiche vie dell’acquedotto, tra Puglia, Basilicata e Campania. La partenza classica è dalle Sorgenti della Sanità a Caposele, in provincia di Avellino, mentre l’arrivo è a Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce. Il tratto perfetto per un giro tranquillo in famiglia e per fare anche un po’ di vita da spiaggia è quello dell’entroterra salentino, da Nardò, che arriva alla destinazione finale ed è lungo circa 60 chilometri.

6 consigli pratici

Per visitare l’Italia in bicicletta serve grande organizzazione, soprattutto se si parte con bambini e adolescenti. Segui i nostri sei consigli e goditi un viaggio indimenticabile!

  1. Viaggia in leggerezza: evita di portarti dietro troppa roba, soprattutto se il percorso non è troppo lungo. Per una giornata in sella, avrai bisogno sicuramente di un cambio di vestiti, di acqua e snack energetici, oltre a un piccolo kit di pronto soccorso. E non dimenticare caschetto, occhiali da sole e crema solare con protezione altissima, soprattutto durante la bella stagione.
  2. Attrezza la tua bicicletta: molti negozi di biciclette offrono un servizio che ti consente di verificare che la tua bici sia davvero su misura per te, dall’altezza del sellino alla lunghezza e posizione del manubrio, e che tutto sia a posto.
  3. Indossa gli indumenti giusti: scegli un abbigliamento da ciclismo adeguato, meglio se con pantaloncini imbottiti, maglia leggera e calzini traspiranti, per sudare di meno e sentirti più a tuo agio sulla bici.
  4. Allenati prima di partire: prepara il tuo corpo e la tua resistenza quando sei ancora a casa, provando la guida in tutte le condizioni, su strade asfaltate o sterrate, sotto il sole e con la pioggia.
  5. Ricordati lo stretching: prendi la buona abitudine di fermarti almeno ogni ora per fare qualche minuto di allungamento muscolare.
  6. Poniti degli obiettivi realistici: se parti da zero, scegli tragitti facilmente gestibili e sfrutta le destinazioni turistiche sul tuo percorso per fare frequenti pause. Prenditi tutto il tempo che vuoi, non è una gara.

Pronto per partire? Leggi i nostri articoli e pianifica la tua prossima vacanza in Italia!

banner lifestyle