Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Montagne, laghi, ma anche fiumi e mari: i parchi naturali in Italia sono tantissimi e riservano molte sorprese. Vuoi partire per una vacanza alla scoperta di paesaggi incontaminati, flora e fauna? Scopri nella nostra guida di viaggio perché scegliere proprio un parco e dieci idee di itinerario. Prima della partenza, organizzati al meglio grazie ai nostri consigli pratici. Preparati a una full immersion nella meraviglia!

Una vacanza nella natura per ricaricarsi

Non hai ancora deciso la meta per le tue prossime vacanze? Partire alla scoperta dei parchi naturali in Italia offre tanti benefici e vantaggi: ecco i principali.

  • Ti permette di scoprire la natura più bella in pieno relax, grazie a percorsi sicuri, guide e strutture pensate per un turismo più sostenibile.
  • Se ami lo sport, è l’occasione giusta per muoverti in bici, fare trekking e provare anche attività più adrenaliniche.
  • Fa bene alla salute perché ti permette di immergerti nella natura e respirare aria pulita.
  • Se hai figli, è un’ottima idea per un viaggio educativo, che possa insegnare ai più piccoli il rispetto dell’ambiente.

10 parchi naturali in Italia da scoprire

In Italia esistono 24 parchi nazionali e una trentina di aree marine protette e riserve naturali. Un patrimonio naturalistico di infinita bellezza, che lo Stato ha preservato per fare in modo che cittadini italiani e stranieri possano visitarlo in tutto il suo splendore. Se per le tue prossime vacanze stai pensando di visitare uno di questi parchi naturali in Italia, abbiamo selezionato dieci mete da cui partire.

1. Parco Nazionale del Gran Paradiso

Situato tra Piemonte e Valle d’Aosta, vanta un’area di 72.000 ettari, protetta dal 1922. Comprende diverse valli ed è visitabile in ogni stagione. Per scoprire sentieri panoramici, flora e fauna selvatica, affidati a una delle guide ufficiali del Parco: potrai incontrare da vicino uno degli stambecchi, simbolo del parco.

2. Parco Nazionale dello Stelvio

Grazie a una superficie di oltre 130.000 ettari, tra Lombardia e Trentino-Alto Adige, è uno dei parchi naturali più grandi in Italia. Comprende l’imponente gruppo montuoso Ortles-Cevedale, ricco di cime impervie, laghi cristallini, praterie soleggiate e boschi di conifere. Attraverso uno dei tanti sentieri, tutti ben segnalati, puoi partire alla scoperta di grandi rapaci, come l’aquila e il gipeto, cervi, stambecchi e marmotte.

3. Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Situato nella zona settentrionale del Veneto, è anche Patrimonio Unesco dal 2009 grazie alle cime protette delle Dolomiti, ovvero le Pale di San Martino, San Lucano, le Dolomiti Bellunesi e le Vette Feltrine. Ammira la sontuosità del sublime paesaggio montano attraverso uno dei tanti sentieri, tra cascate, torrenti e laghetti.

4. Parco Nazionale delle Cinque Terre

Con meno di 4.000 ettari, è il Parco Nazionale più piccolo, ma non per questo meno ricco di fascino. Comprende i cinque splendidi borghi liguri di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare e i rispettivi abitanti. Per questo è stato anche chiamato Parco dell’Uomo e ha un territorio dichiarato Patrimonio Unesco. Con le sue colline coltivate e l’area marina protetta offre un panorama in cui la vita umana e naturale sono perfettamente intrecciate una all’altra.

5. Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Se ami lo snorkeling, questo è il posto giusto per te. Immergiti e nuota nelle acque trasparenti di isole come Capraia, Giglio e Pianosa per ammirare la flora e fauna marina, oppure segui uno dei percorsi di trekking attraverso la tipica macchia mediterranea, come quello per raggiungere il Santuario delle farfalle sull’Isola d’Elba.

6. Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Esteso tra Abruzzo, Lazio e Marche, include una cinquantina di comuni e paesaggi molto diversi tra di loro, dall’unico ghiacciaio degli Appennini alla macchia mediterranea. Tra i più grandi parchi naturali in Italia, può essere esplorato a piedi, a cavallo e in bici. E non dimenticare le soste enogastronomiche e artistiche tra i borghi.

7. Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Compreso tra Abruzzo, Lazio e Molise, include diverse catene montuose di altezze variabili ed è il regno del rarissimo orso marsicano: ne sono rimasti solo 50 esemplari circa.

8. Parco Nazionale del Pollino

A cavallo tra Basilicata e Calabria, su un territorio di quasi 200.000 ettari, include alcune tra le vette più alte dell’Appennino meridionale ed è la meta perfetta per chi è appassionato di fossili. Notevole la presenza anche di specie selvatiche, come lupi, caprioli, lontre e il raro Driomio calabrese, una specie di scoiattolo.

9. Parco Nazionale del Vesuvio

Per un panorama completamente diverso, scegli l’area vesuviana e la storia di uno dei vulcani più famosi e iconici al mondo. Ci sono ben 11 sentieri, per una lunghezza totale di 54 chilometri, grazie a cui ammirare paesaggi mozzafiato, musei, edifici storici e aree archeologiche.

10. Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu

In Sardegna, nella zona centro-meridionale, c’è un complesso naturalistico ineguagliabile. Monti e foreste si fondono con la profumata vegetazione mediterranea, grotte, canyon e il mare più blu. Tra i vari percorsi, potrai ammirare cervi, daini e specie a rischio come l’avvoltoio monaco e il gipeto.

Come organizzare il viaggio in 5 mosse

Se stai già pensando di programmare il tuo itinerario in uno dei parchi naturali italiani che ti abbiamo proposto, parti con tutto quello che ti serve. Leggi i nostri 5 consigli per organizzare una vacanza indimenticabile.

  • Prendi carta e penna (o smartphone) e segna l’itinerario nei minimi dettagli, aiutandoti con cartine e GPS. Se hai qualche dubbio, contatta il parco attraverso i canali ufficiali e fatti consigliare il momento migliore per la visita.
  • Metti in valigia o nello zaino solo quello che ti serve: abbigliamento comodo, scarpe adatte, eventuali attrezzature consigliate, borraccia, snack e un kit di primo soccorso.
  • Hai un cane e vorresti portarlo con te? Verifica che sia ammesso nel parco.
  • Per chi parte da solo, è sempre consigliabile comunicare ad amici o parenti l’itinerario preciso del giro.
  • Se è possibile raggiungere il parco naturale in Italia tramite mezzi pubblici, a piedi o in bici, non esitare: lasciare a casa la macchina ti aiuterà a rilassarti e a vivere meglio la tua avventura.

Pronto per partire? Leggi i nostri articoli e pianifica la tua prossima vacanza in Italia!

banner lifestyle