Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

ragazza in viaggio da sola

Non ci rendiamo conto di quanto frequentemente restiamo incastrati nella nostra comfort zone. Le giornate vengono scandite dalle nostre abitudini, dai nostri impegni e anche dalle nostre frequentazioni. Ci sentiamo in un porto sicuro. E se provassimo a sporgere per qualche tempo il naso fuori? Viaggiare da soli offre la possibilità di uscire dalla classica routine per lanciarsi in una nuova e unica avventura. Sarai pronto a tutto ciò? Prima di scoprirlo sulla tua pelle leggi le prossime righe in cui ti spiegheremo per filo e per segno come organizzare questo genere di vacanza, partendo da consigli pratici su come fare la valigia fino alla scelta della destinazione più in linea con le tue esigenze e desideri.

Viaggiare da soli: un’esperienza unica

Nell’immaginario comune il viaggio in solitaria assume spesso i connotati di una sorta di esperienza mistica. Il viaggiare da soli viene dipinto come il mezzo per uscire da un periodo non particolarmente felice delle propria vita. L’immagine più comune è quella del single disperato che con zaino in spalla e passaporto in tasca prende il primo volo per il Sud Est asiatico per ritrovare se stesso e dare un senso ai suoi giorni.

In realtà viaggiare da soli è molto altro. Prima di tutto va sottolineato che si caratterizza come un genere di viaggio adatto sia ad uomini che donne. È una tendenza sempre più in voga negli ultimi anni ed il numero dei viaggiatori in solitaria è in costante crescita. C’è chi preferisce partire affidandosi ad un tour operator oppure organizzarsi completamente da solo.

Qualunque siano le tue scelte organizzative, viaggiare da soli va inteso come una parentesi dalla propria vita quotidiana. Non ci devono obbligatoriamente essere delle motivazioni profonde per scegliere un’esperienza del genere: basta semplicemente la volontà di rimettersi in gioco.

Viaggiare da soli ti offrirà la possibilità di scoprire nuovi luoghi riscoprendo contemporaneamente te stesso. La parte più sopita di te riemergerà dal rumore della routine quotidiana per trovare una dimensione completamente nuova. Tutto sarà nelle tue mani: dall’organizzazione di ogni spostamento fino al dettaglio più piccolo. Il viaggio in solitaria è anche un’occasione di socialità al di fuori dei cliché convenzionali. Viaggiando soli spesso si incontrano nuove persone e si stabiliscono nuovi rapporti a volte inaspettatamente profondi e duraturi.

Come organizzare un viaggio da soli

È giunto il momento di scoprire come organizzare un viaggio da soli. Lo si dà spesso per scontato, ma il primo elemento da tenere in considerazione sarà il tempo a nostra disposizione. Banalmente se avremo solo due settimane di vacanza non potremo optare per un viaggio alla scoperta del Giappone, così come invece sarebbero eccessive per un viaggio in una capitale europea.

Una volta definite le tempistiche non resta che individuare la destinazione che meglio calzerà sulle nostre esigenze e i nostri sogni. “Volere è potere”, però con le giuste precauzioni. Prima di individuare la meta dovrai tenere obbligatoriamente conto del budget da investire. Non ti demoralizzare: esistono tanti modi per organizzare anche una vacanza low cost su una delle rotte più ambite. Ad esempio, sapevi che il periodo migliore per prenotare un volo economico è circa sei settimane prima della partenza? Inoltre esistono anche tante possibilità di pernottamento alternative come il famosissimo couchsurfing.

Per viaggiare da solo dovrai infine informarti su tutti i documenti necessari. All’interno dell’Unione Europea sarà sufficiente la carta d’identità, ma al di fuori di questa sarà obbligatorio anche il passaporto. Presta attenzione alla loro scadenza: assicurati che abbiano ancora almeno sei mesi di validità al momento della partenza. In alcune aree del mondo è previsto anche il visto. Richiedi all’ambasciata di competenza tutti i dettagli utili.

Viaggiare da soli: consigli utili

Viaggiare da soli ti metterà a disposizione diverse opzioni.  Potrai affidarti ad un viaggio di gruppo con persone sconosciute oppure mettere alla prova ogni tua abilità diventando la guida di te stesso. In entrambi i casi ci saranno pro e contro. In gruppo dovrai sottostare a determinate regole, ma in caso di bisogno troverai facilmente un supporto. Da solo non potrai delegare nulla, ma avrai la flessibilità di sfruttare il tempo come meglio credi.

Qualunque sarà la tua scelta sarà essenziale decidere quale bagaglio portarsi con sé. Zaino o valigia? È un classico dilemma, ma dipenderà molto dalla tipologia di vacanza che avrai in mente. La regola universale sarà però quella della praticità. Non caricarti di pesi inutili. Porta con te gli indumenti necessari e qualche medicinale utile. Organizza al meglio la tua valigia e compra in loco oggetti come bagnoschiuma, schiuma da barba, ecc.

Un consiglio utile è quello di sottoscrivere un’assicurazione di viaggio prima della partenza. Ci sono luoghi come gli Stati Uniti in cui richiedere assistenza sanitaria si rivelerà una spiacevole sorpresa! Viaggiare da soli non è affatto pericoloso, ma gli imprevisti possono sempre capitare. Meglio prevenire che curare!

valigia aperta con accessori da viaggio e vestiti

5 mete ideali per viaggiatori solitari

Non resta che accendere la fantasia sognando alcune mete ideali per viaggiare da soli la prossima estate. Ecco qui 5 delle migliori proposte!

  1. Regno unito: c’è tutto un mondo fuori da Londra! Il modo migliore per scoprirlo è con un viaggio in solitaria passando dalle verdi campagne British a città storiche come York e Cambridge.
  2. Panama: vento tra i capelli e giù per le cascate del fiume Chiriquì. Panama è un piccolo paesaggio tropicale perfetto per gli amanti del sole e dello sport. Potrai immergerti nella cultura del surf a Bocas del Toro e perderti nell’intensa vita notturna.
  3. Laos: metà cult per i viaggiatore solitari. Il piccolo paese del Sud est asiatico risulta la meta migliore per riscoprire l’Estremo Oriente nella sua essenza. Tra insediamenti tribali e monasteri buddisti sarai proiettato in un luogo fuori dal tempo.
  4. Islanda: indicato come il paese più sicuro del mondo è ideale per viaggiare da soli. La piccola isola ai confini dell’Europa offre scenari naturali mozzafiato tra vulcani e geyser. Attenzione a scegliere il periodo giusto: d’inverno c’è pochissima luce e le condizioni climatiche sono proibitive.
  5. Argentina: la passione latina anima le strade di una città incantevole come Buenos Aires. Al di fuori della metropoli ti accoglierà un altrettanto affascinante mondo fatto di vigneti e dominato dalla maestosa Pampa.
banner lifestyle