legno di noce

Tra i materiali più amati per l’arredamento, il legno di noce è un’essenza che si distingue per la resistenza, l’elegante resa estetica e la colorazione intensa. La sua versatilità lo rende inoltre un’eccellente scelta per i mobili di svariati stili, dal classico al contemporaneo. Se stai pensando di acquistare un arredo in noce, scopri tutte le caratteristiche di questo legname, le diverse tipologie e sfumature. In più, nella nostra guida puoi valutarne pregi e difetti, per poi seguire i suggerimenti per gli abbinamenti in casa. Le qualità naturali che si trovano in questo legno rendono i mobili in noce una scelta per la vita.

Caratteristiche del legno di noce

Il noce è un albero maestoso, che raggiunge (lentamente) grandi altezze e ha una vita lunghissima. Appartiene alla famiglia delle Juglandaceae, piante caducifoglie e latifoglie, e la venatura al suo interno è diritta, ma diventa ondulata vicino alle radici. Se i suoi frutti venivano consumati già 9000 anni fa, la prima e più celebre testimonianza storica si trova nella “Naturalis historia” di Plinio il Vecchio, che tracciò l’importazione del legno di noce in Europa intorno al VII secolo a.C.: gli alberi erano infatti originari dell’Asia minore.

Un albero nel mito

Nell’antica Grecia il legno di noce era un materiale pregiato, ottenuto da un albero con una forte connotazione mitologica e profetica. Lo chiamavano Karya Basilica, ovvero noce regale, e la sua storia si intreccia con il mito. Secondo la leggenda, il dio Dioniso si era recato in Laconia e lì si era innamorato di una delle figlie del re Dione, Caria. Le due sorelle della giovane si ingelosirono e cominciarono a sparlare in pubblico del dio, che per dispetto le trasformò in rocce. Addolorata, Caria morì: per rendere il suo ricordo immortale, Dioniso la tramutò così in un albero di noce. Tempo dopo i Laconi eressero un tempo dedicato alla dea Artemide, che aveva mostrato compassione per Caria, e fecero realizzare delle statue femminili scolpite in legno di noce, le Cariatidi.

Le tipologie

La varietà più comune è originaria del Nord America e si distingue in noce americano e noce americano grigio, utilizzati soprattutto per l’arredamento. Il noce nazionale si trova invece in Italia e in Europa ed è destinato al design di lusso, mentre il noce brasiliano è più chiaro, meno costoso e viene impiegato nelle costruzioni.

I colori

Il legno di noce è apprezzato per il suo colore scuro e intenso, che cambia però di varietà in varietà. Si spazia dai bruni chiari ai marroni più intensi, con sfumature di grigio, ruggine e persino viola.

Pregi e difetti

Bellissimo e praticamente eterno, il legno di noce è caratterizzato da venature che ne determinano l’unicità. Non è un caso che da secoli sia considerato uno dei legni più pregiati per la produzione di mobili: ecco perché spesso gli arredi vengono tramandati di generazione in generazione. Se stai considerando l’acquisto di un tavolo, un comò o altro, leggi tutti i pregi e i difetti di questo materiale.

  • Il noce è un legno solido, che resiste bene all’usura del tempo e della vita quotidiana, basta prendersene costantemente. Inoltre, a differenza dei legni più morbidi non si ammacca e non si graffia facilmente.
  • La densità di questo tipo di legname è media, il che significa che sarà pesante, ma non così tanto da non essere in grado di spostare il mobile scelto. È facile da lavorare, motivo per cui la produzione di mobili è davvero variegata.
  • I mobili in legno massello di noce tendono a costare di più rispetto alla maggior parte delle altre tipologie, quindi preparati a pagare una cifra impegnativa; non dimenticare però che è molto probabile che conquistino un posto stabile nella tua casa.
  • Se hai un budget ristretto, puoi valutare un arredo con impiallacciatura di noce applicata su una tavola di legno meno pregiato. La qualità non è la stessa, e nemmeno la resistenza (anche se risulta comunque superiore ad altre soluzioni), ma è sicuramente più economico.
  • Nonostante le qualità tecniche, il legno di noce è poroso e teme i parassiti. Ti sconsigliamo quindi di utilizzare un arredo in legno di noce per l’outdoor, a meno che si tratti di un pezzo opportunamente trattato dal produttore e posizionato in una zona sempre coperta, ad esempio sotto al portico.

Come abbinare il legno di noce in casa

Grazie ai suoi vibranti e variegati colori naturali, il noce è un’essenza che si adatta a quasi tutti i tipi di arredamento. Riesce infatti a inserirsi bene negli ambienti tradizionali e contemporanei, accentuando piacevolmente ogni materiale e finitura. Dai set composti di tavolo e sedie con linee sinuose e lavorazioni classiche, che sembrano uscire da una villa d’epoca, alle moderne consolle con forme squadrate e minimaliste, non farai fatica a trovare il pezzo unico di cui innamorarti.

Se ami lo stile classico, allestisci una splendida sala da pranzo con un grande tavolo in noce di una bella gradazione calda e con finitura lucida, a cui accostare sedie a contrasto, come poltroncine in pelle chiara che faranno risultare maggiormente le venature del legno. Completa con un grande lampadario in cristallo che illuminerà ogni tua occasione speciale, dando vita a un raffinato gioco di luci e ombre.

Preferisci qualcosa di più moderno? Lasciati sedurre dalle credenze in noce di design con finitura opaca: puoi trovare diversi modelli con forme rigorose e squadrate, ispirate agli anni Sessanta, ideali per creare un angolo bar a cui abbinare una lampada da terra e qualche grande pianta da interni. Per far risaltare la credenza, dipingi la parete in una tinta a contrasto, come il blu carta da zucchero o il lime, oppure applica una carta da parati in fantasia.

Suggerimenti:

Consigli per la pulizia e la manutenzione

Pur essendo robusti, i mobili in legno di noce possono subire danni causati dall’uso di tutti i giorni, dall’umidità e dai raggi solari. Niente paura: ecco qualche consiglio per mantenerli sempre come nuovi.

  1. Rimuovi la polvere: tutte le settimane utilizza un panno in microfibra per spolverare le superfici, avendo cura di rimuovere delicatamente vasi, decorazioni e altri oggetti.
  2. Asciuga subito i liquidi: per evitare macchie, se rovesci acqua o altri liquidi passa immediatamente un panno asciutto e strofina bene.
  3. Applica la cera: proteggi i tuoi mobili in legno di noce applicando periodicamente un’apposita cera per mobili o un prodotto nutriente.

I nostri prodotti in legno di noce:

Se sei in fase di restauro o vuoi dare un nuovo look ai tuoi ambienti, è importante tener conto dei materiali più in voga. Tra questi, il legno non passa mai di moda: scopri la nostra guida ai “Tipi di legno” e scegli quello che più ti piace!