Pelliccia teddy

Un materiale dall’aspetto tenero e coccoloso: la pelliccia teddy ha conquistato il mondo della moda e dell’interior design a colpi di morbidezza. Perfetta per creare una sensazione di relax e rendere ogni ambiente accogliente, dà il suo meglio durante la stagione fredda… ma non è da sottovalutare anche durante gli altri mesi dell’anno! Divani e poltrone in questo tessuto, infatti, hanno la capacità di risultare estremamente soffici senza scaldare troppo. Scopriamo insieme come utilizzare la pelliccia teddy in casa, su arredi e tessili!

Caratteristiche della pelliccia teddy

Nonostante nasca come pelliccia classica, di pecora o agnello, negli ultimi anni hanno iniziato a comparire diverse alternative eco-friendly. La pelliccia teddy può essere creata utilizzando un filato a base di cotone e pile poliacrilico: il risultato imita l’aspetto della vera pelliccia, con una struttura liscia o arricciata.

La sua caratteristica principale è sicuramente la morbidezza, capace di trasmettere immediatamente una sensazione di relax e tranquillità. Per questo viene spesso utilizzata come rivestimento su poltrone e divani, oppure come tessuto per coperte e cuscini. Ideale sia nella zona giorno che nella zona notte, è un’ottima idea anche per la cameretta dei bambini, che si sentiranno protetti e al sicuro. Vediamo come utilizzarla nei vari ambienti della casa.

Pelliccia teddy: suggerimenti per la casa

Come abbiamo detto poche righe più su, la pelliccia teddy è un’ottima alleata in soggiorno e in camera da letto, le due stanze dedicate al riposo. Se non sai come inserire questo materiale nella tua casa, ti diamo qualche consiglio utile con cui potrai evitare di stravolgere l’arredamento, portando semplicemente un tocco moderno e di classe.

Morbidi arredi

La poltrona è l’elemento che più spesso viene reinterpretato dai designer con rivestimenti in pelliccia di vario genere. Particolarmente apprezzate sono le creazioni dei designer del XX secolo: Flemming Lassen ha creato una poltrona dal look Shearling con il suo modello “The Tired Man” del 1935. L’etichetta “by lassen” la sta rilanciando giusto in tempo per il ritorno del teddy. La “Clam Chair” dell’architetto danese Philip Arctander del 1944 è anch’essa prodotta dal marchio “Paustian” ed è disponibile in morbida pelle di agnello.

Negli ultimi anni, hanno iniziato a diffondersi anche divani, pouf e panche rivestite in pelliccia teddy. Il consiglio che ti diamo è di scegliere gli arredi in un candido colore bianco, anche nelle sue versioni più calde come crema o avorio, e abbinarli a pareti dai colori decisi, tappeti con fantasie geometriche e cuscini in nuance che ricordano la terra.

Tessili e cuscini

Se per te un intero divano o una poltrona in teddy sono troppo eccessivi, e preferisci un dettaglio stagionale da cambiare in primavera ed estate, allora tutto ciò di cui hai bisogno sono cuscini e coperte! Puoi optare per cuscini a forma di palla, divertenti anche per i più piccoli, oppure morbide federe in tonalità calde come il color ruggine, il verde foresta e il beige. Abbina poi un plaid della stessa nuance, oppure in forte contrasto: dipende dallo stile della tua casa. In un ambiente eclettico, i contrasti e il mix & match di elementi vanno sempre bene; in una casa in stile nordico, invece, meglio rimanere sui colori neutri in cromia tra di loro.

I nostri consigli di stile

Per concludere, ecco 3 suggerimenti che ti vogliamo dare. Ricordarli come un mantra quando decidi di utilizzare la pelliccia teddy per arredare casa!

  1. Less is more! Per un arredamento moderno ed elegante, ma non eccessivo, meglio utilizzare solo pochi complementi: un pouf in pelliccia teddy, delle sedie al tavolo di legno in cucina o un’accogliente panca nel corridoio.
  2. I colori neutri sono perfetti: vuoi abbinare una sedia teddy con la parete rosa e il divano in velluto verde, oltre che con i cuscini albicocca? Può funzionare, purché si ami lo stile stravagante. Per lo stile classico, invece, meglio mantenere tonalità naturali come il beige o il marrone. Non aver paura dei toni delicati: ciò che conta è che siano in armonia con il contesto.
  3. Affidarsi ai materiali naturali: ciò che vale per i colori dei mobili vale anche per gli altri materiali. Materiali naturali come il legno, il rattan o la lana, si abbinano ai mobili e agli accessori per la casa in pelliccia teddy, creando un quadro d’insieme accogliente e allo stesso tempo moderno.

Ti piace l’idea di abbellire la tua casa con i tessuti più di tendenza? Leggi la nostra guida dedicata e lasciati ispirare: “Arredare con i tessuti: consigli e idee per la tua casa“.