Sisal materiale

Hai mai sentito parlare del materiale sisal? Chi ama l’arredamento eco-friendly, non può non prendere in considerazione questa fibra tessile naturale e non trattata! È un materiale privo di sostanze nocive, molto robusto, elegante ed ecosostenibile, in uso nella produzione di tappeti, di corde e filati. Scopri come inserirlo nell’arredamento della tua casa, prestando attenzione ai nostri consigli sull’utilizzo e sull’abbinamento con i vari stili d’arredamento.

Cos’è il sisal?

Il sisal è una fibra naturale estratta dall’agave sisal o agave sisalana, una pianta originaria del Messico e molto rigogliosa nella penisola lussureggiante dello Yucatán. Questa pianta, originaria dell’America centrale e meridionale, oggi è molto diffusa anche nell’Europa mediterranea.

Da questa pianta si estraggono delle fibre, lunghe fino a due o tre metri, con le quali si producono soprattutto tappeti, pouf, stuoie, zerbini, cesti portaoggetti, corde, funi e filati. Questa fibra tessile è molto ruvida al tatto, ha una trama grossolana ed è di colore écru chiaro. Grazie alla sua resistenza e al suo aspetto, è una fibra versatile, utilizzata in moltissimi ambiti. La lavorazione del sisal può essere sia artigianale che lavorata meccanicamente. L’effetto è quello di una trama naturale che si sposerà benissimo con il tuo arredamento. Non ti resta che scoprirlo con noi!

Sisal: un materiale, più stili

Trattandosi di un materiale naturale, il sisal si sposa bene con stili dal sapore rustico ed etnico. Si abbina perfettamente con colori neutri, tonalità calde e il fascino senza tempo del legno, anche nelle sue versioni più chiare e non trattate. Ecco i nostri 3 stili preferiti in cui introdurre dettagli in sisal!

  1. Country chic

    Stile di arredamento sempre di tendenza, il look country richiama il fascino rustico delle praterie texane. Utilizza mobili in legno grezzo, abbinati a poltrone e divani in cotone beige e tessili in sisal e iuta. Puoi pensare anche a un lampadario con paralume in lino, una panca rivestita in ecopelle di mucca e, alle pareti, fotografie di animali e paesaggi incontaminati.
  2. Global coastal

    Ti piace l’idea di portare il fascino di una casa al mare nella tua dimora cittadina? Con lo stile global coastal, puoi! Scegli tonalità chiare, come il bianco e il beige, a cui abbinare sfumature di blu e azzurro. Aggiungi soprammobili e quadri che richiamino l’atmosfera marina, e completa l’opera con tessili in fibre naturali: scegli un pouf in sisal, un tappeto in iuta e lampadari in rattan. Et voilà, ti sembrerà di essere in una casa sulla spiaggia!
  3. Jungalow

    Una delle tendenze più recenti è quella di trasformare la propria casa in una piccola giungla. Oltre a scegliere piante da interno di diverso tipo, scegli colori che richiamino la natura (verde, blu, beige, marrone) e fibre naturali per tappeti, tessili e piccoli complementi d’arredo. Un grande tappeto in sisal è il compagno perfetto di un divano in cotone e di un tavolino in legno di mango, per esempio!

Suggerimenti:

Eleganti ed eco-friendly: i tappeti in sisal

Se hai deciso di acquistare un tappeto in sisal, sai già che non sarà morbido, ma avrai un tappeto estremamente resistente e duraturo. Grazie alla sua trama, si pulisce con facilità, non ingloba peli degli animali domestici e regge bene i graffi dei gatti.

Per valorizzare il tuo tappeto in sisal scegli la zona living o la zona d’ingresso di casa; trattandosi di un materiale molto resistente, si adatta bene al passaggio di scarpe e resiste efficacemente allo sporco. I tappeti in sisal sono perfetti anche come stuoie in corridoio o in cucina davanti al lavabo. Non posizionare il tappeto in sisal sotto a delle sedie o a delle sedie scorrevoli, poiché è molto facile che con il tempo si possa rovinare e sfilacciare.

Scegli un tappeto in sisal color lino, se vuoi ricreare quell’atmosfera rilassata e fresca tipica degli ambienti tropicali; se preferisci il colore, allora scegli un tappeto in sisal colorato con tinture organiche. Abbina il tuo nuovo tappeto in sisal con altri prodotti naturali o sovrapponilo, per dare un tocco di originalità in più, ad altri tappeti colorati come un kilim o un tappeto turco. Nella zona giorno puoi accostarlo a piante sempreverdi: saranno quell’elemento fondamentale per creare la tua oasi naturale in casa, in piena armonia con tutto il resto.

I tappeti in sisal spesso hanno un bordo in fettuccia, dal colore spesso contrastante con quello della fibra: si adattano benissimo ad interni di ispirazione anche molto diversa fra loro. Puoi posizionare il tuo tappeto in sisal non solo in casa ma anche all’esterno per arredare il terrazzo o il porticato della tua casa in campagna.

Ora che hai scoperto tutto sul sisal, che ne dici di dare un’occhiata ad altri materiali di tendenza per la tua casa? Leggi la nostra guida dedicata a come arredare con i tessuti, e lasciati ispirare da idee creative e consigli utili!