Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Divano Futon in grigio con cuscino, davanti un tappeto e un tavolino da salotto con decoro

Stai cercando un arredo che offra il massimo del comfort, sia per dormire sia per rilassarti? In questo caso ti consigliamo il divano futon, che ti offre la comodità di un sofà e la praticità di un letto in più quando serve. Per una serata davanti alla tua serie preferita o per ospitare gli amici per la notte, sarà il tuo compagno perfetto nel living o nella camera degli ospiti! Scopri come scegliere il modello giusto, dove posizionarlo e tanti consigli utili per mantenerlo sempre come nuovo.

Cos’è un futon?

Come suggerisce la parola stessa, il futon è nato in Giappone, anche se negli ultimi anni si è diffuso sempre di più nelle nostre case. “Futon” significa proprio “materasso arrotolato”: tradizionalmente è infatti realizzato in cotone (imbottitura e rivestimento), è sottile ma rigido e viene appoggiato per terra su una base, il tatami.

Nonostante sia collocato sul pavimento, un divano futon moderno è comodo come un vero e proprio letto perché ha una morbida imbottitura che sorregge il corpo durante le ore notturne. La maggior parte dei modelli in commercio è poi costituita da una struttura in legno o metallo e dal materasso vero e proprio: quest’ultimo normalmente viene ripiegato su se stesso per assumere quando serve la forma di divano.

3 motivi per scegliere un divano letto futon

Il divano futon ti tenta? Lasciati conquistare dal fascino di questo arredo tradizionale giapponese! Ecco 3 motivi per acquistarne subito uno.

  1. I divani futon svolgono una notevole funzione salvaspazio proprio perché si piegano e si adattano perfettamente come divani letto per gli ospiti.
  2. Il materasso offre un comfort eccellente. Dormi tranquillamente sul pavimento e goditi una bellissima esperienza di sonno!
  3. I divani futon sono di solito molto più accessibili economicamente di altri divani e quindi sono adatti se hai un budget ridotto.

Un posto letto dove vuoi tu

Normalmente il futon vero e proprio dovrebbe avere un’altezza di 12 cm circa ed essere posizionato a contatto diretto con il pavimento, tramite una struttura apposita. Per questo motivo i divani futon non sono adatti per tutti: ad esempio, gli anziani e le persone con problemi alla schiena potrebbero faticare a trovare il giusto riposo. Noi ti consigliamo sempre di provarne diversi modelli per capire quale faccia al caso tuo: prenditi un po’ di tempo per sederti e stenderti, poi fai la tua scelta.

Grazie alla loro versatilità, i divani futon sono ideali soprattutto per la camera degli ospiti o per gli studenti che preferiscono mobili salvaspazio, dato che possono essere utilizzati sia come seduta sia come posto letto. In alternativa, possono trasformarsi anche in una superficie di gioco o di riposo per la cameretta dei bambini.

Divano Futon in grigio, ripiegato, su di esso una coperta, un cuscino e una rivista

Guida all’acquisto di un divano futon

Il divano futon è proposto in diverse misure, per chi dorme da solo o per chi dorme in coppia: si trovano infatti futon matrimoniali, futon a una piazza e mezza e futon singoli.

In genere, il materasso è realizzato con falde di cotone, ma a volte al cotone possono essere accostati degli altri materiali, come per esempio il lattice o la fibra di cocco. Il primo ha il compito di migliorarne la morbidezza, mentre il secondo viene utilizzato per aumentarne la rigidità e la traspirabilità. Siamo sicuri, il futon ti convincerà con le sua qualità e il suo comfort!

Se ti piace lo stile orientale, puoi abbinarlo con una o due poltrone futon, così da creare un mood zen e minimalista nel tuo living. Scegli linee simili e coordinale in modo che l’immagine complessiva sia armoniosa ed equilibrata. Se ami i contrasti, puoi anche combinare colori complementari e creare un look vivace nella tua zona giorno.

Il nostro consiglio: scegli un modello facilmente sfoderabile, che potrai lavare facilmente in lavatrice. Potrai persino pensare di far realizzare un rivestimento con un tessuto su misura, per dare un tocco di personalità al tuo divano futon.

Consigli per la cura del divano futon

Mantenere un divano futon come nuovo è facilissimo, a patto di ricordarsi di seguire alcuni piccoli accorgimenti da mettere in pratica con regolarità.

  • Di solito i rivestimenti possono essere rimossi e lavati a basse temperature in lavatrice. Tuttavia, non dimenticarti di controllare le informazioni sul prodotto prima di procedere con il lavaggio.
  • Se lo usi come letto, il tuo futon dovrà essere posto all’aria aperta e al sole almeno tre volte alla settimana, in modo tale da disperdere l’umidità accumulata nel corso della notte.
  • Ti consigliamo di battere il materasso almeno una volta a settimana, per far sì che il cotone al suo interno si riassesti.
  • Nel caso in cui tu non abbia la possibilità di lasciare aerare il divano futon così spesso, puoi comunque ricorrere a un phon per soffiare aria calda all’interno. Si tratta di una procedura essenziale per mantenerlo sempre al riparo da agenti esterni che possono deteriorarlo col trascorrere del tempo.

Cerchi consigli per arredare la casa? Iscriviti a Westwing e lasciati ispirare dalle nostre offerte esclusive!

banner tendenze