Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

libreria bianca con smart speaker e vasi

La parola “smart” è diventata ormai una sorta di suffisso utilizzato anche nella vita di tutti i giorni. Quante volte ti sarà capitato di sentire qualcuno discutere di un’idea smart? Ma cosa significa in sostanza? La traduzione letterale è “intelligente”, e tale aggettivo si riferisce spesso e volentieri alla capacità di trovare soluzioni innovative in un determinato contesto, come potrebbe essere quello domestico. Mai sentito parlare di smart home? In questo articolo parliamo di questa nuova tendenza che ci porta verso una casa sempre più tecnologica ed efficiente.

Cosa significa smart home?

La risposta è semplice: “casa intelligente”. Ma in che senso intelligente? Cerchiamo di approfondire il concetto.

Una smart home è una casa che in ambito tecnico si collega alla domotica: lo studio delle tecnologie adatte a migliorare la qualità della vita in casa, ma anche in altri ambienti, come ad esempio l’ufficio.

Detto ciò potremmo definire la smart home come una casa intelligente dotata di tutta una serie di strumenti tecnologici che ti permetteranno di programmare, automatizzare e anche gestire da remoto i dispositivi elettrici presenti. Tra gli strumenti per sfruttare le funzionalità di una smart home ci sono ovviamente gli smart speaker, i quali potremmo definirli come la “chiave d’accesso” alla casa intelligente.

Infatti proprio grazie alla loro presenza e all’assistente vocale sarà possibile effettuare facilmente attraverso la voce tutta una serie di richieste. Una casa intelligente inoltre viene definita tale anche per la possibilità di gestire le sue componenti agevolmente da remoto.

Sì, ma in pratica? In pratica potrai controllare, attraverso delle apposite app, l’illuminazione, gli elettrodomestici e il riscaldamento direttamente dal tuo smartphone.

È importante sottolineare però la presenza di alcune piccole differenze tra una smart home e una casa domotica. La prima prende ispirazione dalla seconda, ma non raggiunge il suo livello di completezza. Infatti una casa domotica è un’abitazione con sistemi e impianti progettati fin dall’origine per mettere in connessione ogni dispositivo della casa. Una smart home, invece, permette di trasformare una classica casa implementandola con nuove tecnologie che comunicheranno tra loro attraverso una rete wi-fi. Insomma l’obbiettivo è comune, ma le modalità per raggiungerlo sono diverse!

I vantaggi della casa intelligente

Quali sono i vantaggi di una smart home? Beh tantissimi! Prova ad esempio a immaginare la comodità di gestire ogni aspetto della tua casa comodamente dal divano. “Accendi le luci”, “apri il cancello”: questi sono solo alcuni degli ordini che potrai impartire alla tua smart home utilizzando semplicemente la tua voce.

Qualche riga fa accennavamo alla possibilità di gestire da remoto una casa intelligente. Attraverso le app correlate potrai ad esempio toglierti quel fastidioso dubbio di aver spento o meno la luce del salone. Oppure prova ad immaginare di rientrare a casa da lavoro in una fredda giornata invernale e trovare l’abitazione adeguatamente riscaldata: tutto questo perché una smart home ti consente di gestire anche il termostato dal tuo smartphone.

Il comfort è indubbiamente la caratteristica più lampante di una casa intelligente, ma non solo. Una smart home migliorerà la qualità della tua vita anche in ottica di risparmio energetico. La domotica trasformerà la tua abitazione in un ecosistema intelligente. La possibilità di gestire completamente gli elettrodomestici e gli impianti ti darà l’opportunità di pianificare il consumo energetico ed evitare gli sprechi. Prova ad esempio a pensare quanto utile sarebbe fare la lavatrice in certe fasce orarie, tuttavia potresti essere impossibilitato in quel momento. Con una smart home potrai attivare la lavatrice ovunque tu sia!

Infine smart home fa anche rima con sicurezza. Sono sempre più diffusi i sistemi di videosorveglianza intelligenti. In caso di pericolo attraverso il tuo smartphone potrai sapere immediatamente cosa stia succedendo all’interno delle tue mura domestiche e richiedere prontamente soccorso.

Come trasformare la tua casa in una casa smart

A un primo sguardo non c’è nessuna differenza tra una casa “normale” e una intelligente. Allora cosa caratterizza una casa intelligente? I primi due elementi di cui ti dovrai munire saranno:

  1. rete wi-fi
  2. smart speaker

Grazie a loro con qualche semplice operazione creerai la cabina di comando della tua smart home.

Fatto ciò, lo step successivo consisterà nell’impianto di illuminazione, o per meglio dire, di illuminazione intelligente. Il montaggio di lampadine smart che si connetteranno all’unità centrale attraverso la rete ti permetterà di accendere, spegnere e regolare l’intensità della luce attraverso un semplice comando vocale. Con l’apposita app potrai anche programmare gli orari di accensione.

Lo strumento che forse coniuga al meglio in una smart home comfort e risparmio energetico è il termostato intelligente. Incide moltissimo sulla riduzione degli sprechi. Non è solo possibile pianificare un programma di raffreddamento e riscaldamento personalizzato: il sistema rileva automaticamente la presenza di persone in casa aumentando e abbassando la temperatura solo se necessario.

Una smart home non offre solo comfort e risparmio, ma anche divertimento. Acquistando i cosiddetti sistemi di altoparlanti multi-room potrai posizionare più casse audio all’interno delle diverse stanze della tua abitazione. Potrai rallegrare l’ambiente e scandire il tempo a ritmo della musica attraverso uno dei tanti servizi di musica in streaming che attiverai con la tua squillante voce, oppure attraverso il solito smartphone.

Vuoi conoscere le ultime tendenze di interior design in tempo reale? Registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per rendere la tua casa più bella!