Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Piccola ciotola con terrario

L’interior design sta dando sempre più risalto ai terrari destinati ad accogliere piante di piccole dimensioni. Si tratta di una soluzione semplice che, però, è in grado di integrarsi splendidamente con qualsiasi stile di arredo. Puoi facilmente nobilitare vasi e ciotole di vetro decorandoli con piantine verdi e piccoli ciottoli e trasformarli così in una componente di arredo capace di dare un tocco speciale al tuo soggiorno o al terrazzo.
Per sapere come fare un terrario e per curarlo nel migliore dei modi lasciati guidare da professionisti esperti che hanno raccolto per te una serie di consigli utili.

Se hai poco spazio in casa ma non vuoi comunque rinunciare a goderti un po’ di verde, un terrarium di questo tipo, con le sue misure contenute, è una splendida alternativa alle piante da interno.

Come fare un terrario

Creare con le proprie mani un terrario per piante è una grande soddisfazione e, in fondo, le regole per portare a termine con successo l’operazione non sono molte. Seguile passo dopo passo, i risultati ti sorprenderanno!

Cosa ti occorre

  • Per dar vita al tuo terrarium puoi riciclare un miniterraio usato oppure utilizzare un vasetto di vetro rotondo o qualsiasi altro contenitore di vetro che per forma e dimensioni ti sembri adatto
  • Piante adatte per il terrario come cactus e piantine grasse
  • Ciottoli
  • Terriccio
  • Muschio
  • Elementi decorativi a tua scelta
  • Granuli vegetali o carbone attivo

Come procedere

  1. Prima di mettere alla prova la tua creatività pulisci con cura il vaso di vetro che vuoi utilizzare
  2. Posiziona all’interno del vaso uno strato di circa due centimetri di ciottoli
  3. Ora è la volta dei granuli vegetali o del carbone attivo. Distribuisci uno strato di questo materiale sopra ai ciottoli
  4. Aggiungi una buona quantità di terriccio, in modo che tue piante possano radicarsi bene
  5. Aiutandoti con le dita o con un attrezzo crea delle piccole cavità nel terreno, inserisci qui le tue piante e compatta la terra attorno al fusto della pianta.
  6. Inumidisci appena il muschio, disponilo sul terriccio e premilo leggermente
  7. Il più è fatto e, se vuoi, puoi completare l’opera aggiungendo al vaso decorazioni a tuo piacere

Qualche suggerimento utile

Il terrarium, ora che è diventato parte integrante del tuo salotto, deve essere conservato nel tempo per poterti donarti a lungo la sua bellezza. Pochi accorgimenti sono tutto ciò che ti occorre per garantirti pieno successo.

  1. La scelta delle piante

    Per far sì che le piante del tuo terrarium godano di lunga vita devi orientarti sulle specie più adatte. Sono molto indicate, per esempio, le cosiddette piante d’aria. Queste sono un genere molto particolare e affascinante di piante prive di radici che vivono assorbendo dall’aria l’umidità necessaria. Tieni presente che, di tanto in tanto, gradiscono anche qualche spruzzatura per un supplemento di umidità. Specialmente dall’inizio della primavera fino al tardo autunno spruzzale quotidianamente per poi ridurre l’operazione a una o due volte la settimana durante l’inverno.

  2. Attenzione alla temperatura

    Le piante del tuo terrarium, in particolare alcune specie molto utilizzate come la Tillandsia, temono il freddo. Fai quindi attenzione a garantire loro la giusta temperatura, che non deve mai scendere al di sotto dei 7°, e a non ridurre la temperatura media dell’ambiente che le ospita. Le piante d’aria, solitamente, vivono bene in condizioni di calore che oscillano tra i 20 e i 25° di giorno e i 15-20° di notte.

  3. Rimuovi polvere e sporco

    Anche il tuo piccolo angolo di verde non è risparmiato dall’attacco di polvere e sporco che si depositano lungo le pareti di vetro del terrarium e direttamente sulle piante. Per avere sempre bene in vista i tuoi gioielli e per mantenerli in buona salute rimuovi settimanalmente la polvere dalle pareti esterne del terrario. Internamente, se il terrarium è aperto, provvedi una volta al mese a pulire con delicatezza le piante. Per fare correttamente questa operazione utilizza un panno morbido in microfibra e spolvera le pareti interne e le foglie.

Un po’ di styling e di creatività

Se vuoi portare la freschezza e la vivacità delle piante fra le pareti di casa tua un terrario vegetale è la soluzione giusta. Con uno sforzo decisamente ridotto, adatto anche ha chi non ha particolari doti di giardinaggio, puoi goderti ogni giorno il tuo piccolo angolo di verde. Un espediente decisamente vantaggioso, vero? Se vuoi orientarti su soluzioni più ricercate puoi pensare a un elegante terrarium per piante realizzato in legno e metallo mentre, se hai in mente di dare un tocco glamour e tutto femminile all’ambiente, impreziosisci d’oro il tuo terrario e posalo su un tavolino con il piano in marmo. L’effetto è assicurato!

Dai libero sfogo alla tua creatività e divertiti a trovare lo spazio più adatto per mettere in bella mostra il tuo capolavoro. Potrebbe essere perfetto anche uno scaffale della libreria a parete oppure potresti destinare il terrario al tuo balconcino o al tuo terrazzo. In questo caso, però, dai la preferenza a un modello coperto, che offra alle piantine la giusta protezione da freddo, vento e agenti inquinanti. Accostalo a mobili in rattan e regala alle tue serate estive tutto il sapore dello stile mediterraneo.