Avocaderia - Il locale più Healthy&Tasty è a New York

“That’s taste good, it looks cool!” Come a dire, è buono da mangiare, è bello da vedere. L’avocado, frutto che si è affermato come uno dei protagonisti più green&chic del mondo della moda e dell’interior design, è stato il punto di partenza per il sogno americano di tre italiani con la passione per una vita sana e la voglia di condividerla. Abbiamo incontrato Francesco Brachetti, Alberto Gramigni e Alessandro Biggi, fondatori di Avocaderia, il primo avocado bar, nel distretto Industry City a Brooklyn, New York. Un progetto che, a proposito di frutta, ha già conquistato la Grande Mela per prepararsi ad esportare la propria filosofia di cibo sano e fast casual.

Avocaderia, New York, Avocado, Stile, Design, Bar

Avocaderia – Il primo Avocado Bar a New York

Offrire alle persone un pasto fresco, sano e gustoso. Questo l’ottimo proposito di Avocaderia, dove è possibile assaporare tantissime declinazioni di un frutto dalle infinite proprietà benefiche e dalle altrettante interpretazioni gastronomiche. Dai toast ai frullati, fino alle insalate, con l’obiettivo di offrire un’alimentazione sana che si inserisca in uno stile di vita corretto, da condividere con tanto di hashtag #spreadthelove.

Avocaderia, New York, Avocado, Design, Stile, Ricette

Dalla Grande Mela all’Avocaderia. Sembrerebbe proprio che il vostro sogno americano abbia un’anima decisamente fruttata. Com’è iniziato tutto?

Francesco: “Nel 2014 mi sono trasferito a Città del Messico per sviluppare un e-commerce del venture builder Rocket Internet.  Il primo approccio con l’offerta culinaria è stato fantastico, sapori nuovi e intriganti. Mi ha subito colpito il ruolo centrale dell’avocado nella dieta messicana, tanto che dopo qualche mese era diventato uno degli alimenti basici anche nella mia. Quando Alessandro si è trasferito a Seattle, nel 2016, ha subito incontrato difficoltà nel trovare alternative sane e allo stesso tempo buone per il pranzo. Parlando insieme della mancanza di un concetto fast casual che fosse sano e allo stesso tempo delizioso, l’ho introdotto alle fantastiche proprietà dell’avocado. Partendo dalle due qualità principali di questo fantastico frutto, healthy & tasty, abbiamo costruito un concetto basato interamente sull’avocado per offrire una alternativa quotidiana alla dieta americana”.

La vostra passione per questo frutto nasce da un viaggio in Messico. Ma, se doveste riassumerlo in breve, perché un avocado è per sempre?

“E’ un frutto straordinario, ricco di nutrienti e adatto a qualsiasi tipo di diete. L’avocado continente magnesio e acido folico, oltre ad includere più di 20 vitamine e nutrienti. Inoltre, l’avocado è adatto a diete di tipo prediabetico. Dal lato prettamente culinario, l’avocado è estremamente versatile: anche se si usa principalmente crudo, si presta a numerose ricette, fresche, salutari ma allo stesso tempo gustose e appaganti”.

Avocaderia, New York, Avocado, Design, Stile, Ricette

“In generale, il nostro obbiettivo è di promuovere uno stile di vita sano focalizzato sull’alimentazione corretta e attività fisica per raggiungere un benessere fisico e mentale”.

Le vostre proposte combinano diverse influenze gastronomiche: dal Messico al Giappone, passando per l’Egitto. In che modo fate dialogare sapori apparentemente tanto diversi. Qual è invece l’eredità della cucina italiana applicata ai vostri piatti?

“Utilizziamo tanti ingredienti e combinazioni tipiche del Mediterraneo! Olio d’oliva, pomodori secchi, capperi, origano, olive… Ma c’è qualcosa di più: noi italiani sappiamo come fare cose buone con pochi, semplici ingredienti. Sono i piccoli tocchi e dettagli a fare la differenza, il filo d’olio d’oliva, la macinata di pepe dal mulinello, la spolverata di parmigiano o la foglia di basilico fresco: tutto è teso ad esaltare le nostre splendide materie prime. Applichiamo la stessa idea alle nostre ricette, utilizziamo degli avocado incredibili. Sono organici e provengono da una cooperativa messicana: con un prodotto così bisogna far poco per esaltarne la qualità: del buon pane tostato, verdure biologiche, spezie giuste, condimenti leggeri, elementi croccanti per ottenere un bilanciamento tra gusto e consistenze”.

Stile Avocaderia – Il Food Design del benessere

Noi di Westwing non potevamo fare a meno di notare che l’essere eclettici dei tre fondatori si rispecchia alla perfezione nella scelta dell’arredo del locale. Qui, piastrelle marocchine convivono con vetrate in stile industrial e insegne luminose urban. Il tutto su sfondo green.

Avocaderia, New York, Avocado, Design, Stile, Ricette

Ci piace pensare ad un vero stile Avocaderia. Come lo raccontereste, anche pensando ad una mise en place ideale che faccia risaltare estetica e gusto delle vostre specialità?

“Fin dall’inizio del progetto abbiamo sviluppato un vero e proprio ‘stile Avocaderia’ per costruire un’idea completa attorno ai nostri prodotti. Da subito abbiamo deciso di usare delle piastrelle come rivestimento del bancone, poi abbiamo scoperto delle bellissime varianti realizzate a mano in Marocco e ce ne siamo innamorati (le abbiamo scovate da un importatore a Los Angeles). Danno un’idea di disegno e pulizia, ma al tempo stesso trasmettono il fascino delle cose artigianali, fatte a mano, con gli ingredienti della terra: tutti aspetti che cerchiamo di riportare in quello che facciamo. Il nostro spazio è molto piccolo e abbiamo deciso di puntare su pochi elementi iconici per caratterizzarlo: il bancone di piastrelle, la parete-fondale, piante e un neon accattivante. Per la parete abbiamo utilizzato una griglia di metallo grezza da cemento, verniciata di bianco, e riempita di piante: non è stato un elemento molto ‘progettato’, ci piaceva l’idea che i nostri clienti si trovassero di fronte un grande muro verde, ma anche ‘industrializzato’. Industry City è un vecchio complesso industriale riqualificato, ma che conserva ancora il carattere grezzo e forte della vecchia fabbrica, quindi farci un angolo tropicale dentro ci sembrava figo!”.

Avocaderia, New York, Avocado, Design, Stile, Ricette

Quando avete iniziato, avevate intuito che l’avocado sarebbe diventato un grandissimo trend nella moda come nell’home and living? Una vera mania anche sui social. Qual è la combinazione perfetta, nel vostro lavoro, tra intuito, fortuna e saper cavalcare l’onda?

“Abbiamo iniziato con il progetto ad Aprile  2016, in tempi non sospetti. Per noi la ragione principale di mettere l’avocado al centro del nostro concept è la grande qualità, quasi unica, di questo frutto. La capacità di essere sano e delizioso allo stesso tempo. Il trend attuale sull’avocado ha certamente aiutato ad amplificare la risonanza mediatica del progetto, però Avocaderia vuole essere un brand legato al lifestyle e al benessere che va oltre un semplice trend”.

Tre italiani a New York. Quali sono, al di là di ogni luogo comune, le opportunità offerte e le difficoltà da affrontare per i giovani imprenditori rispetto all’Italia?

“Le opportunità sono veramente infinite. Se hai un progetto valido e un team forte per supportarlo c’è la possibilità di crescere molto velocemente rispetto al mercato italiano. Ovviamente, considerando il livello di competizione è molto più difficile cavalcare l’onda. In breve, sia le possibilità, sia le difficoltà sono davvero amplificate rispetto alla realtà italiana”.

A proposito, dobbiamo aspettarci una prossima apertura anche in Italia?

“Per il momento abbiamo in programma di concentrarci unicamente sul mercato americano. Ci sono molte città dove il nostro concetto può essere replicato. Però non escludiamo in un futuro di aprire un’Avocaderia anche in Europa/Italia”.

 

Foto: www.avocaderia.com

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline