Capodanno a New York - Idee e consigli di stile

Avete programmi per il 31 dicembre? Vi portiamo oltreoceano per vivere il tanto atteso Capodanno a New York. Una città magica, crocevia di stili, storie, tendenze diverse e ricca di contrasti, tutti da scoprire. Celebrare il nuovo anno qui è l’occasione giusta per innamorarsene a prima vista. Ecco la nostra guida di stile, insieme ai preziosi consigli di un ospite a sorpresa…

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

Ponte di Brooklyn

Capodanno a New York – Idee di design e casa

Imperdibile, una passeggiata alla scoperta delle migliori architetture e del design della città. Il quartiere di Greenwich Village, merita una tappa. Costruzioni risalenti al XVIII secolo, riassumono appieno lo stile europeo con dettagli di sfarzo, ornamenti importanti e quella struttura inconfondibile, vista in tantissimi film e telefilm. Harlem invece, ha un tratto distintivo forte, con le sue case più basse, a due tre piani tutte dai colori diversi e le celebri scale anti-incendio alle pareti esterne. Impossibile non notare lungo la strada che dall’aeroporto JFK porta a Manhattan il quartiere di Queens, con le sue casette in stile coloniale, risalenti al periodo delle prime colonie. Un vero dettaglio fortemente riconoscibile tra i grandi palazzi in muratura sorti nei decenni successivi. Manhattan infine è il cuore pulsante dell’economia e della finanza mondiale, con i suoi altissimi grattacieli, ma non è solo questo. A pochi passi dal World Trade Center infatti, ha recentemente aperto la nuova World Trace Center Transportation Hub. Si chiama Oculus ed è un piccolo gioiello di design, realizzato dall’archistar Santiago Calatrava, alto “solo” 50 metri. Infine, perché non fare un salto nella Grand Central Station, nella zona di Midtown Manhattan? Un progetto di Jacqueline Kennedy e vera opera d’arte per la città. Che ne dite, partiamo per un Capodanno a New York?

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

Times Square

Capodanno a New York – Scoprire i nuovi trend

Cosa fare prima del tanto atteso Capodanno a New York? Vi consigliamo un giro nei quartieri più caratteristici alla scoperta delle diverse anime della città. Ritmo, colori, storia, ogni zona da Manhattan al Bronx è pervasa da quella voglia di novità incessante, che non fa mai addormentare la città. Una meraviglia di stile, come quello più urban e di strada, che si riconosce subito tra le strade di Harlem. Impossibile non riconoscere il tratto degli artisti di strada alla domenica mattina, quando i negozi sono chiusi e le saracinesche si animano di graffiti e disegni. Arte pura e contemporanea, da respirare a Chelsea Market nella ex-fabbrica dei biscotti Oreo, ora centro commerciale dal taglio vintage e di grande design. Proprio qui infatti si incontrano i migliori designer della città con le loro proposte di moda e di stile. Imperdibile, la High Lane, ex tratto ferroviario a pochi passi dal Chelsea Market, riportato a nuova vita dai grandi artisti della città e architetti contemporanei. Una lunga passeggiata, utile per scoprire il lato più home & living della città, tra antichi edifici e nuove costruzioni super design oriented. Ed infine… Perché non gustarsi un pomeriggio da sapore retrò nello splendido Central Park. Ogni angolo è animato da musica di strada, opere d’arte e piccole aree indimenticabili, come Strawberry Field, il piccolo angolo di Central Park dedicato alla figura di John Lennon.

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

Lo skyline e il Chrysler Building

Capodanno a New York con Laura Ciccarelli

Vi abbiamo promesso un ospite speciale? Vi presentiamo Laura Ciccarelli, italiana di nascita e cittadina del mondo nell’anima. Scrittrice e autrice del blog 3 Lauren Avenue, è grande amante dei viaggi e sopratutto della Big Apple, città nella quale vive e per la quale scrive per diversi magazine, tra cui NY Social Agenda. Ecco i suoi consigli preziosi per vivere al meglio il Capodanno a New York.

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

1) Brooklyn Bridge Park: luogo ideale per i più freddolosi e romantici, che desiderano aspettare lo scoccar della mezzanotte in dolce compagnia, seduti su una panchina pronti a godersi il panorama dello Skyline di Manhattan al calduccio.

2) Times Square: se non temete il freddo, le lunghe ore di attesa e la calca di centinaia di migliaia di persone, allora potete partecipare alla cerimonia più famosa al mondo, quella del Ball Drop a Times Square. La cerimonia dura un minuto, i sessanta secondi che precedono la mezzanotte. Da circa un secolo la tradizione vuole che venga fatta scendere dal tetto del One Times Square, una sfera luminosa ricoperta da 2.688 cristalli Wateford, che si bloccherà esattamente allo scoccare della mezzanotte, quando dal cielo cadranno una miriade di coriandoli sui quali sono scritti e stampati i desideri espressi da milioni di persone per l’anno nuovo. Uno spettacolo reso ancora più emozionante dalla colonna sonora “New York New York” di Frank Sinatra. E come ogni anno saliranno sul palco di Times Square alcuni dei cantanti più celebri, per intrattenere il pubblico in attesa della mezzanotte.

3) One World Observatory: l’idea per un Capodanno super esclusivo: il One World Observatory! La serata prevede buffet o servizio ai tavoli con antipasti, piatti caldi e freddi, dolci, 4 ore di open bar, musica diffusa dai migliori DJ del momento e brindisi con Champagne alla mezzanotte. Grazie alle ampie vetrate a tutta altezza e in tutte le direzioni, questo capolavoro architettonico offre un’ambientazione suggestiva e una vista a 360 gradi su Manhattan. Non vi è dubbio che il One World Observatory, grazie anche ad uno stile e un design esclusivo, sia una delle maggiori attrazioni della City. È la cima perfetta per trascorrere un Capodanno oltre lo straordinario.

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

©Mr Seb 2013

Capodanno a New York – Dove andare, cosa scoprire

4) Bemelmans Bar: un locale romantico nel Upper East Side, che conserva lo stile Art Déco, con divanetti in pelle color cioccolato, tavolinetti neri di vetro, bancone bar in granito nero e soffitto coperto di foglie d’oro 24 carati. Sulle pareti sono conservati i murales con scene di Central Park, creati dall’artista Ludwig Bemelmans. Un bar che rientra nella storia newyorkese e che fa rivivere gli anni ’40 anche grazie alla musica jazz live dei “Loston Harris Trio”. Dopo cena si può raggiungere il vicino Central Park per continuare i festeggiamenti fino all’alba.

 5) Public: luogo ideale dove combattere lo stato di hangover provocato dai troppi brindisi della mezzanotte. In questo ristorante, nel quartiere Nolita di Manhattan, è possibile consumare un leggero e salutare brunch del 1º dell’anno. L’arredamento richiama volutamente le istituzioni pubbliche come le scuole e le librerie, con tavoli e scaffali in legno marrone scuro e numerose lampade che scendono dal soffitto. È un ambiente rilassante, caldo e trendy. Il menù è fusion e comprende piatti neozelandesi e australiani, ma anche sapori orientali e mediterranei, oltre che le immancabili uova alla “Benedict”, con salsa olandese e salmone affumicato. Perfetto per disintossicarsi è il juice allo zenzero e carota.

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

Dove ci porterà il 2019? Capodanno a New York!

In fondo, occorre pazientare giusto le otto ore di volo previste e munirsi di cappotto e una tazza di caffè nero bollente. Si inizia così a vivere la Grande Mela, con lo spirito giusto. Un viaggio nel viaggio, che nasce ancor prima di prenotare il volo e non ti lascia più, neppure mesi dopo il ritorno a casa.

Dalani, Capodanno a New York, Idee, Design, Casa, Trend

Foto: Westwing / Laura Ciccarelli

 

Stefania Tagliaferri

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline