Constanza Cavalli Etro - Il mio Fashion Film Festival Milano

L’evento di Moda e Cinema più atteso dell’anno inizia domani all’Anteo Palazzo del Cinema a ingresso completamente gratuito. Clicca qui per registrarti e scoprire la sesta edizione di FFFMilano.

 

“Nella vita ci vuole coraggio. Bisogna credere in se stessi perché qualcosa di bello possa accadere”. Una frase che non ha niente a che fare con la retorica, quando a pronunciarla è Constanza Cavalli Etro. Sì, perché la fondatrice e direttrice creativa di Fashion Film Festival Milano ha trasformato l’innata – e non comune – capacità di seguire le proprie passioni in un approccio innovativo e pionieristico, che l’ha portata a creare il più importante evento al mondo in cui moda e cinema dialogano attraverso un linguaggio inedito. Noi siamo andati a trovarla nel suo ufficio milanese, accolti da un mix di suggestioni retrò e iconografia il cui risultato finale è quello di “sentirsi a casa”.

In ufficio con Constanza Cavalli Etro

 

Se dietro ogni evento c’è una grande donna, il luogo in cui Fashion Film Festival Milano prende forma non poteva essere da meno. Siamo andati a trovare Constanza Cavalli Etro nel suo ufficio milanese. Ad accoglierci, un contesto colorato e creativo, in continuo movimento, mai caotico. Un mix di suggestioni che rivela molto delle origini e del percorso internazionale di Constanza, dove il connubio moda e cinema è rispecchiato dal rincorrersi di epoche differenti, immagini, carte da parati e iconografie di Fornasetti.

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

“Volevo un ufficio vicino a casa, per poter trascorrere più tempo possibile con mia figlia, Sofia. A conquistarmi sono state le grandi finestre che garantiscono molta luminosità e la visuale sugli alberi fuori. Ho praticamente creato un’estensione di casa mia, per sentirmi coccolata. Qui potete vedere tantissimi oggetti che ho portato con me da diversi viaggi. Amo il contatto con gli artigiani, la magia delle opere realizzate con le loro mani e l’emozione che ricreano quando li guardo. Ogni volta che parto torno con una valigia in più”.

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

“Appena si entra si è pervasi da una sensazione di equilibrio, un balance che nasce dalla spontaneità. Adoro l’architettura e il design, ma allo stesso tempo ritengo fondamentale che ogni persona racconti qualcosa di sé attraverso gli ambienti che vive. Anche nell’arredo come nel mio lavoro al Fashion Film Festival Milano, mi piace lo storytelling, il raccontare, con le proprie scelte stilistiche, da dove veniamo, ciò che viviamo attualmente e un po’ di quelli che saranno i progetti futuri. Come succede nella vita”.

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

Una serie di micromondi, suddivisi da atmosfere diverse, ma concettualmente in dialogo grazie all’utilizzo di carte da parati e accessori che si richiamano tra loro. Come fanno le creazioni di Fornasetti, riproposte in tutto l’ufficio. Limited editions esclusive realizzate come premi per le diverse edizioni di Fashion Film Festival Milano.

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

“Le carte da parati sono inglesi, altre vintage. C’è sempre tanto colore e tanta voglia di mettere tutto insieme senza un ordine specifico, assecondando ciò che mi fa stare bene. Quando registi, giornalisti e fotografi vengono a trovarci mi dicono di sentirsi a casa. E proprio dalla mia ho portato molti dei pezzi che vedete in ufficio. Quando ho pensato a Fornasetti per i premi del Festival, l’ho fatto perché è molto presente anche a casa mia e racconta molto dell’Italia. Era una parte fondamentale del mio immaginario quando vivevo in Messico. Un ufficio cocoon, questo il risultato. Cosa c’è di meglio dell’affrontare qualunque tipo di giornata con la sensazione di essere sempre a casa?”

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

 

Constanza Cavalli Etro: il mio Fashion Film Festival Milano

 

Argentina d’origine e cresciuta in Messico, dove ha fondato il Festival del Cinema del Latinoamerica e la Fashion Week, Constanza Cavalli Etro è oggi riconosciuta come una delle eccellenze del made in Italy. Nel 2014 ha infatti lanciato il Fashion Film Festival Milano con l’obiettivo di creare un nuovo esperanto tra moda e cinema, filtrato dallo sguardo di giovani talenti. Non un semplice Festival: un evento culturale che mette a confronto diversi punti di vista, mixando differenti codici estetici, narrativi e stilistici.

“I Fashion Film nascono perché viviamo nell’era digitale. Tutto è coinvolto da questo cambiamento. Le nostre vite vengono condivise e apprezzate sui social. I Fashion Film sono lo strumento perfetto per diffondere i messaggi delle nuove generazioni, nella forma dello storytelling in video, immagini in movimento”.

Fashion Film Festival Milano: un evento democratico

Un’iniziativa che ha scardinato i canoni di un mondo che per definizione si rivolge al grande pubblico, ma che sempre più tende a rinchiudersi nei propri confini dorati. La rivoluzione del Fashion Film Festival Milano è stata quella di dare più spazio al cuore e all’emozione a questo contesto, attraverso la sua democratizzazione. La partecipazione all’evento è infatti totalmente gratuita, sia per garantire l’accessibilità ai giovani talenti che vogliono proporre le proprie opere, sia per permettere la partecipazione a un pubblico più ampio possibile, non composto solamente da addetti ai lavori.

“Tutti possono partecipare al Fashion Film Festival Milano. Si tratta di un evento completamente gratuito che permette l’accesso ai giovani creativi che non dispongono di grandi mezzi o di budget importanti. Basta andare sul sito e iscriversi. Quello che conta è l’idea, il modo in cui questa è sviluppata e raccontata. Durante i 4 giorni di proiezioni, i film di grandi brand come Prada vengono mostrati in modo alternato a opere di autori ancora sconosciuti. In questo modo si crea una totale democratizzazione dei messaggi veicolati e la possibilità per i nuovi film maker di affiancare nomi iconici, altrimenti inavvicinabili”.

“In questi sei anni siamo cresciuti moltissimo, fino a diventare l’evento più importante al mondo nel settore. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di creare una realtà di altissimo valore che facesse dialogare in modo innovativo moda e design. Questi mondi hanno sempre fatto parte della mia vita. In Messico ho lanciato il Festival del Cinema Latino Americano e la Fashion Week, combinando le mie passioni con il mio amore per la comunicazione. Metto il cuore in tutto quello che faccio. Per amore sono venuta in Italia – suo marito è Kean Etro, anima creativa della celebre Maison – e ho iniziato a frequentare di più gli eventi legati alle passerelle. Tutto era bellissimo, ma appariva blindato. Mancava l’emozione, ciò che è in grado di fare la differenza con tutto il resto”.

FFFMilano 2019: novità e grandi conferme

Giunto alla sua sesta edizione, il Fashion Film Festival Milano indossa una nuova veste per potenziare il proprio messaggio rimanendo fedele ai suoi punti di forza. In Calendario dal 7 al 10 novembre al Palazzo del Cinema Anteo, vedrà Giorgio Armani come presidente di una giuria d’eccellenza, composta da nomi di spicco di settori diversi impegnati a scegliere tra sedici categorie. Uno slittamento strategico rispetto all’appuntamento di settembre degli anni passati, che permetterà all’evento di massimizzare la propria visibilità lontano dal caos mediatico della settimana della moda. Un programma fitto ed emozionante, che è possibile consultare sul sito ufficiale del Festival.

Constanza Cavalli Etro, Fashion Film Festival Milano, Fashion, Cinema, Design, Milano

Sempre più spazio alle iniziative che si fanno portavoce di messaggi oggi più attuali che mai. #FFFMilanoForWomen, che dal 2017 supporta i diritti della donne, quest’anno sarà impreziosito dalla partecipazione di Waris Dirie, modella somala fondatrice di Desert Flower Fundation, per la lotta contro la mutilazione genitale femminile. Continua anche la battaglia ecologica di #FFFMilanoForGreen, che dal 2018 promuove lo sviluppo di una moda sostenibile.

 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline