The St. Regis Rome - Ispirazioni dal leggendario hotel di lusso

Nel cuore di Roma, l’iconico hotel The St. Regis Rome è stato di recente oggetto di restauro, in occasione del suo 125° compleanno. Inaugurato nel 1894 dal leggendario albergatore César Ritz, è da sempre considerato tra i migliori esempi di ospitalità europea di alto livello e gode di una posizione strategica vicino a Piazza della Repubblica e al palazzo presidenziale del Quirinale. Con il suo nuovo design moderno ed elegante, che si respira in ogni angolo dell’albergo, The St. Regis Rome è pronto ad abbracciare una nuova era di glamour. A corollario del proprio rinnovamento, l’albergo ha dato vita a una serie di esclusive collaborazioni per arricchire la propria offerta e rendere ogni soggiorno un’esperienza indimenticabile, nel segno dell’eccellenza italiana. Attraverso le parole del General Manager Giuseppe de Martino, scopriamo tutti i segreti del The St. Regis Rome e cosa rappresenta al giorno d’oggi il vero lusso.

westwing-stregisrome

The St. Regis Rome: eleganza senza tempo

The St. Regis Rome è stato di recente oggetto di restauro, in occasione del suo 125° compleanno. Quanto tempo ci è voluto per pensare al concept del nuovo The St. Regis e quanto per realizzarlo? Qual era l’obiettivo iniziale e qual è stata l’ispirazione? 

La ristrutturazione è stata affidata al celebre studio di interior design Pierre-Yves Rochon Inc. (PYR) con sedi a Parigi e Chicago. Il progetto del nuovo St. Regis Rome rende omaggio alla storia dell’albergo reinterpretandone in chiave contemporanea l’eleganza senza tempo. Il fil rouge dell’intero progetto è la luce ed ogni elemento architettonico e di design è un tributo alla suggestiva luce di Roma: l’azzurro delle giornate primaverili ed estive si ritrova in molti arredi nelle aree comuni e nelle camere, così come i toni della terracotta nelle suite che richiamano i colori delle mura romane trasformate dalla luce del tramonto. PYR ha dichiarato che il suo intento principale era quello di rendere l’hotel più funzionale per il sofisticato viaggiatore di oggi, mantenendo tuttavia intatto il suo fascino esclusivo che lo ha reso un’icona dell’ospitalità romana nel tempo.

 

Bespoke Experiences

Che tipo di experience volete far vivere ai visitatori dell’hotel? 

L’hotel, dopo il restauro, è pronto ad accogliere la nuova generazione di viaggiatori di lusso, non solo grazie al nuovo design, moderno ed elegante ma anche grazie a una serie di Bespoke Experiences create in collaborazione con nomi dell’eccellenza italiana in campo artistico, culturale e di produzione del Made in Italy, che rendono ogni soggiorno un’esperienza indimenticabile. Tra le collaborazioni spiccano quelle con la stilista Giada Curti, la galleria d’arte Galleria Continua e la realtà indipendente della scena artistica contemporanea di Le Dictateur, IF Unique Art Experiences, l’illustratore Gianluca Biscalchin, il marchio di alta sartoria Larusmiani e il team di designer di Garage Italia. Con ognuno di questi partner abbiamo creato esperienze uniche per i nostri ospiti che soggiornano in hotel, ma anche per il pubblico romano che ha la possibilità di vivere l’albergo, per esempio, attraverso il LUMEN Cocktails & Cuisine, scoprendo una cocktail list che si evolve nel tempo e i suoi servizi esclusi come la Glass Signature Collection realizzata in collaborazione con Le Dictateur.

Il nuovo lusso

Com’è cambiato nel tempo il concetto di lusso?

Il lusso oggi si è allontanato dall’idea di possesso materiale e si è trasformato in un tema esperienziale. I viaggiatori più sofisticati vogliono vivere esperienze a 360° alla scoperta della destinazione che visitano anche attraverso nuove chiavi di lettura, scoprendo nuovi itinerari e incontrando la comunità locale. Ecco perché abbiamo, ad esempio, siglato una collaborazione con il Museo Nazionale Romano: i nostri ospiti hanno la possibilità di scoprire la storia di uno dei siti archeologici meglio conservati a Roma attraverso visori in Virtual Reality che ne raccontano l’evoluzione dal 298DC ad oggi, per poi poter accedere al museo per una visita del sito. Il viaggiatore di lusso oggi è molto attento anche all’impatto ambientale ed è per noi un grande punto di forza poter offrire ai nostri ospiti una courtesy car al 100% elettrica disegnata dal team di Garage Italia partendo da una Fiat 600 Multipla del 1962.

westwing-stregis7

L’unicità è spesso un sinonimo del vero lusso; per questo uno degli aspetti più importanti è la personalizzazione che si traduce in un’esperienza made to measure. Quali attenzioni riservate ai vostri clienti per far trascorrere loro un soggiorno davvero unico?

Il concetto di lusso oggi è molto legato anche al tema della personalizzazione, io e tutto il mio team mettiamo un grande impegno nel rendere il soggiorno di ogni ospite unico, dai piccoli gesti come amenities speciali in camera per celebrare ricorrenze particolari o per i più piccoli, fino all’organizzazione di momenti memorabili come lo Champagne Sabering che i nostri butler possono effettuare in camera su richiesta dell’ospite. In generale ogni soggiorno al The St. Regis Rome è reso unico dall’attenzione discreta, continua e dedicata fornita dal St. Regis Butler Service che assiste i nostri ospiti in hotel e da loro preziosi consigli sul miglior modo per esplorare la città.

westwing-stregis4

Coming soon…

Ci saranno altre novità e cambiamenti nel prossimo periodo? Può darci qualche anticipazione? 

A fine maggio presenteremo le opere di Pascale Marthine Tayou, secondo artista selezionato dal Galleria Continua dopo il milanese Loris Cecchini, che creerà una selezione di opere site-specific per l’albergo. Questa importante collaborazione con la galleria d’arte di fama internazionale Galleria Continua dà la possibilità ai nostri ospiti e ai romani che frequentano l’hotel di conoscere i capolavori dei migliori esponenti della scena artistica contemporanea.

westwing-stregis6

Foto: @The St. Regis Rome 

Marianna Vinciguerra

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline