Una casa Eclectic-Art a Milano

Quando si nasce con un viso da copertina e una serie di “coincidenze” ti costringono felicemente a tornare a vivere e lavorare in Italia dalla Turchia, passando per l’Inghilterra, probabilmente essere Gizem Gundem è questione di destino. Interior e Fashion designer, fondatrice di Styleyesed.com, siamo stati a casa sua, un originale connubio in stile Eclectic-Art che ne rispecchia la personalità in continuo movimento.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

Gizem Gundem: la mia vita tra fashion, design e famiglia

Mamma in carriera di due bimbe, Milan e Luna, e sposata con Edoardo, il motivo principale che l’ha portata a scegliere di stabilirsi a Milano, Gizem Gundem è un vulcano creativo. La sua casa racchiude un immenso mondo personale e lavorativo, senza frenare la sua attività internazionale e quella ricerca che, attraverso Instagram e il Web, l’ha trasformata in uno dei personaggi da non lasciarsi scappare quando si cercano nuove ispirazioni. Celebrata anche da Vogue, con Styleyesed.com offre consulenza all’estero mentre ogni giorno condivide con chi la segue una sorta di “diario di viaggio” sul suo blog.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Quando avevo diciannove anni sono venuta in Italia per studiare moda, come fashion designer. Poi ho fatto un master specializzandomi sul tessile. Ho lavorato come designer per diversi brand, e nel frattempo lavoravo come modella e assistente per alcuni stylist. In seguito ho lavorato come designer per Patrizia Pepe. La mia passione per la moda mi ha poi portato nel mondo della Tv, come autrice e conduttrice di un format nel quale raccontavo le icone di stile degli anni Settanta attraverso capi e accessori che trovavo in negozi vintage, e che io reinterpretavo”.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Quando mi sono sposata, il lavoro di Edoardo ci ha portati in Inghilterra. Lì ho avuto le mie bambine. In quel periodo, stavano nascendo molti boutique hotel che iniziavano ad arredare ogni stanza con uno stile diverso. Ho così collaborato con uno di loro, esperienza bellissima che mi ha permesso di mettermi alla prova con un progetto davvero importante”.

Edoardo e il suo lavoro hanno giocato un ruolo cruciale anche nella decisione di tornare a vivere in Italia, aiutati da un destino che evidentemente voleva Gizem e la sua famiglia proprio dove li troviamo ora.

La mia casa? Amore a prima vista

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Quando sono venuta in Italia per cercare, con qualche mese d’anticipo, quella che sarebbe stata la nostra casa, appena scesa dal treno mi hanno rubato la borsa con tutti i documenti. Un dramma, se pensiamo che sarebbe diventato difficile anche tornare in Inghilterra. Così, abbiamo deciso di affrettare le cose, visto che, come ha subito sostenuto Edoardo, probabilmente doveva andare così. Avevamo scelto una villetta ma, a proposito di destino, all’ultimo momento mi hanno contattata proponendomi di vedere questo appartamento. Lavori in corso, ambienti non finiti, ma è stato amore a prima vista. Per me era importante avere un lungo corridoio, per permettere alle bambine di correre e giocare. La vista mozzafiato sul parco e la vicinanza con tutti i locali della zona hanno fatto il resto”.

Il corridoio dal quale si accede all’appartamento e che connette i diversi ambienti della casa rispecchia la personalità di Gizem. Un vero percorso tra influenze ed elementi diversi tra loro, che la padrona di casa ha sapientemente fatto dialogare. Arte, dettagli vintage, un angolo classico definito dai ricordi con le foto sulla parete. E un grande specchio che non smette di gridare “guardami!”.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Lo specchio è decorativo ma anche strategico. Copre un termosifone. Ma in generale, mi piace disporre gli specchi a pavimento dove ci sono angoli. Quando tutto è ordinato e lineare, diventa noioso. Quindi uso questa soluzione per creare movimento. Ovviamente, si conferma anche fondamentale per concedermi un’ultima occhiata prima di uscire”.

L’appartamento, situato nel cuore di Milano, ne conserva i connotati stilistici come il parquet anni Sessanta e i soffitti alti con fregi. Un’eredità importante che Gizem ha saputo valorizzare donando alla casa una propria personalità, fatta di contrasti e mix&match, senza perdere di identità.

Stile Eclectic-Art – Il segreto è il Mix&Match

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Non mi piace il monostile, amo le case con una propria anima. Non mi piace neanche arredare secondo un’unica prospettiva. In questa casa ho fatto quasi tutto io, certo, ma gli interventi di Edoardo hanno rifinito con forza il look&feel degli ambienti. La madia in soggiorno apparteneva ai suoi genitori. E’ bello portare con sé i ricordi importanti. Molte delle opere d’arte che vedete sono sue creazioni. Alcune erano in magazzino, non ci ricordavamo neanche di averle. I quadri all’ingresso e nei corridoi erano stati esposti in una mostra e poi lasciati da Edoardo agli organizzatori, che li avevano usati per arredare le stanze di un albergo. Quando ci siamo trasferiti qui, ho preteso di riaverli ed esporli senza cornice, in modo grezzo, lasciando la parola a ciò che raccontano”.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“L’ambiente che viviamo di più è la zona pranzo. Il fatto di aver preferito delle poltroncine alle solite sedie la rende molto più cozy. Qui faccio colazione, mangio, lavoro, accolgo gli amici. Tutto ruota intorno a questo nucleo, ed è anche il segreto della mia casa sempre in ordine nonostante due bimbe piccole. Per non parlare poi della bellissima luce e del panorama mozzafiato che filtrano dalle grandi finestre.Il tavolo l’ho fatto fare a Instanbul, come le sedie e i pouf. Quando vado in giro tra i mercatini, se un oggetto mi piace lo prendo e mi dico che troverò un posto dove metterlo. Mi piace riscoprire le cose del passato, soprattutto degli anni Cinquanta e Sessanta, e dare loro una veste contemporanea mixando epoche e stili. La madia è Mid-century, ma la chaise longue che vedete in soggiorno è un elemento Art-deco che adoro”.

Mix&Match dunque, come punto di incontro tra epoche, stili, ma anche tra mondi diversi che hanno tanto da dare gli uni agli altri. Una filosofia speculare al percorso di vita di Gizem Gundem, tra Instanbul, Inghilterra e Italia, che porta Oriente e Occidente a dare alla casa un volto eclettico, mai scontato.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

“Il grande tavolo in soggiorno è un regalo di nozze realizzato da un’artista qui a Milano. Abbinato ai due tavolini più tradizionali crea una combo di grande impatto. Scenografica e di rottura. Concetto, quest’ultimo, che si presenta come ciliegina sulla torta nel grande progetto di ricerca che Gizem ha svolto nell’arredare l’appartamento. Esattamente come fa la luce, la cui funzione è affidata a elementi protagonisti e di carattere, come le lampade Sputnik che illuminano la zona giorno. La luce, oggi più che mai, arreda e cambia completamente la percezione di un ambiente”.

"L'ambiente che viviamo di più è la zona pranzo. Il fatto di aver preferito delle poltroncine alle solite sedie la rende molto più vivibile. Qui faccio colazione, mangio, lavoro, accolgo gli amici. Tutto ruota intorno a questo nucleo, e questo è anche il segreto della mia casa sempre in ordine nonostante due bimbe piccole. Per non parlare poi della bellissima luce e del panorama mozzafiato che filtrano dalle grandi finestre.

Anche la testa di rinoceronte rappresenta un punto di rottura in chiave Etno-pop che la padrona di casa ha fatto arrivare dalla Spagna. Un perfetto richiamo all’elefante che domina il soggiorno in un suggestivo angolo della sala. “Io credo tantissimo nella capacità di questo splendido animale di portare fortuna. Come racconto sempre alle mie amiche, mi sono sposata solo un mese dopo averlo trovato a Instanbul. Servono altre prove?”

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

Da Instagrammer a follower, quali sono i tuoi segreti nel raccontare la tua casa e la tua vita sul Web?

“In generale, quando fotografo la mia casa utilizzo filtri diversi a seconda della luce. Ho sicuramente un preferenza per quelli che raffreddano le immagini. Non mi piace eccedere con il colore, anche se ne sono circondata. Amo raccontarmi attraverso un linguaggio più patinato”.

Gizem Gundem, Casa, Design, Fashion, Stile, Milano, Styleyesed

Per concludere, come racconteresti la tua casa?

“Ciò che mi rende più orgogliosa di questa casa è essere riuscita a far dialogare diversi stili e influenze, attraverso oggetti che non sono mai disposti a caso. Sono sempre carichi di una propria storia, che nella mia visione d’insieme trova il modo di essere raccontata. Non cambio spesso gli accessori, la mia creatività è placata da uno stile che dall’inizio ha rispecchiato il mio essere in movimento, grazie proprio a quel Mix&Match in cui ogni cosa è al proprio posto mentre tutto scorre”.

 

Foto: Westwing

 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline